Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaScontri a Taranto diffidati 72 tifosi

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Scontri a Taranto, diffidati 72 tifosi

Scritto da (admin), mercoledì 3 novembre 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 3 novembre 2004 00:00:00

Più di due settimane di lavoro per un "pool ultrà" di 10 investigatori, che hanno visionato foto e filmati scattati durante gli scontri allo stadio "Iacovone" di Taranto. Sono le cifre dell'indagine della Digos del capoluogo pugliese, che ha portato alla firma di 72 ordini di diffida dai campi di calcio, di cui una ventina già notificati. Destinatari altrettanti tifosi della Cavese, che, secondo gli inquirenti, avrebbero partecipato alle scene di guerriglia scoppiate il 17 ottobre scorso prima, durante e dopo la partita. La notizia è stata ufficializzata nella mattinata di ieri dal dirigente della Digos di Taranto. Dopo le identificazioni, andate avanti per tutta la serata di quella terribile domenica (150 risultano i tifosi identificati), gli agenti della Digos hanno esaminato fotogramma per fotogramma il materiale che avevano a disposizione. Nelle 24 ore successive la Digos ha denunciato 72 ultrà per reati minori, tra cui il rilascio di false generalità. Le indagini sono poi continuate: alle denunce si sono aggiunti i provvedimenti di diffida dai campi di calcio, firmati dal questore di Taranto, che sono stati formalizzati a scaglioni. Si tratta di un divieto per 1 anno, e nei casi più gravi fino a 2 anni, dai campi di calcio, con obbligo di firma in concomitanza dell'inizio delle partite. Molti dei destinatari appartengono alle varie aree del tifo, ma non mancano i giovani senza legami con la realtà del tifo organizzato. Per lo più sono studenti, operai, ma nella lunga lista ci sono anche liberi professionisti e commercianti. Un'ingiustizia, si mormora in città. Dai racconti frammentari dei protagonisti, rimbalzati sul sito ufficiale della Cavese, si ritornerebbe a parlare di un agguato, come già era accaduto a Delianuova, e di un "Isernia bis". Da quella trasferta, infatti, arrivarono ben 60 diffide per altrettanti tifosi, che seguirono la squadra a bordo di un pullman organizzato. In quell'occasione, gli agenti della Digos non riuscirono ad identificare chi lanciò dal finestrino del pullman una pentola, ferendo una coppia di coniugi che era a bordo della loro auto. Gli investigatori non si fermarono davanti alla mancanza di un colpevole e procedettero all'identificazione di massa, con conseguente diffida. Oggi, come qualche mese fa, i provvedimenti ristrettivi fanno, dunque, discutere e dividono l'opinione pubblica. Ancor di più in questi ultimi giorni, quando, svaniti i bollori delle prime ore, sono saltati fuori nuovi particolari. Molti testimoni che hanno partecipato alla trasferta di Taranto hanno parlato di trattamenti duri riservati dalle Forze dell'Ordine anche a chi non aveva nulla a che fare con gli scontri. La loro unica colpa era di aver voluto partecipare ad una trasferta considerata a rischio. E così, prima le cariche sugli spalti, poi le ore trascorse sotto sequestro nel parcheggio dello "Iacovone", infine il rituale delle identificazioni negli uffici della Questura. Intanto, è attesa per il destino dei 2 tifosi ancora in carcere, Fioravante Siani (31 anni) e Raffaele Iuliano (29 anni), e per gli altri 4 - Giovanni Rispoli (33 anni), Eugenio Baldi (18 anni), Andrea Lodato (38 anni) e Giovanni Ragosta (25 anni) - che avevano ottenuto in sede di udienza preliminare la concessione degli arresti domiciliari. Lo scorso 26 ottobre, gli avvocati Roberto Lanzi (difensore di Siani) ed Enrico Farano (legale degli altri 5) hanno presentato ricorso al Tribunale del Riesame del capoluogo pugliese. La decisione dei giudici dovrebbe essere ufficializzata per questo fine settimana. I legali degli ultrà hanno presentato istanza di scarcerazione e concessione degli arresti domiciliari per Siani ed Iuliano, per i quali il Gip della Procura di Taranto, Michela Ancona, al termine dell'udienza preliminare aveva accolto la richiesta presentata dal pm Epifani di custodia cautelare in carcere.

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Sal De Riso, battaglia legale contro il fratello a tutela del marchio registrato

Se il noto pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo ha vinto la sfida del marchio "Sorbillo" dalla sezione imprese del Tribunale di Napoli, che gli ha dato ragione riconoscendogli il diritto a utilizzare il marchio Sorbillo - al di là del fatto che sia il cognome in comune con un parente -, Salvatore De Riso,...

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....

Omicidio Maiorano: udienza rinviata al 23 luglio

È stata rinviata al 23 luglio la prima udienza del processo a carico di Salvatore Siani, il barbiere 48enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie, Nunzia Maiorano. Siani è accusato di omicidio volontario premeditato e le prove contro di lui...