Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 17 ore fa S. Federico vescovo

Date rapide

Oggi: 18 luglio

Ieri: 17 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaRogo in via Caliri il racconto del ‘residente eroe'

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Rogo in via Caliri, il racconto del ‘residente eroe'

Scritto da Il Salernitano (admin), martedì 20 gennaio 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 20 gennaio 2004 00:00:00

Forse un corto circuito alla base del rogo che nella notte tra sabato e domenica ha distrutto 6 auto parcheggiate sotto al civico 86 di via Caliri. La Polizia di Stato, dopo aver posto sotto sequestro l'automobile, una Fiat Tipo di proprietà di Nicola Lodato, carpentiere in pensione, che ha scatenato il rogo a catena, che ha distrutto altri 5 veicoli parcheggiati a pettine vicino alla Tipo, sta cercando di dare un perché all'episodio. Da escludere a priori l'ipotesi del racket, come sottolinea lo stesso vicequestore, Sebastiano Coppola, del Commissariato di Polizia di Cava de'Tirreni. Ma, dopo la nottata di panico passata dai residenti del palazzo, emergono particolari inquietanti. Infatti, dietro alle 6 auto distrutte era parcheggiata una Fiat Tipo con impianto a gpl. Se le fiamme, sedate dai Vigili del Fuoco 20 minuti dopo l'inizio dell'incendio, avessero raggiunto l'auto suddetta, sarebbe successo il finimondo. Lo scoppio dell'impianto a gas, infatti, avrebbe potuto provocare la morte di un nucleo familiare residente al piano terra, che si affaccia proprio sul luogo del terribile incendio, e proprietario del veicolo a gas. «Erano le 4.20 - racconta Francesco Di Giuseppe, inquilino del piano terra - quando sono stato svegliato dallo scoppio degli pneumatici e dalla tapparella che si stava sciogliendo a causa delle fiamme molto alte. Mi sono precipitato giù per spostare la macchina». Un atto coraggioso, il suo. Subito si è messo in auto e, ingranando la retromarcia, l'ha spostata ed allontanata dal rogo, anche se il veicolo ha riportato comunque qualche bruciatura sul parafango. In pochi secondi è risalito in casa ed ha portato in salvo la sua famiglia, tra cui anche il cane. «Al di là della tapparella bruciata - conclude Di Giuseppe - fortunatamente non è accaduto niente di grave. Non sono stato svegliato dai condomini dello stabile, che si erano messi al sicuro. Non so perché non mi abbiano svegliato, ma per fortuna ci è andata bene». Sulle cause del rogo il residente non sa dare una spiegazione. Mai nella zona era successo qualcosa del genere. Un abitato tranquillo, movimentato solo da qualche litigio per il posto auto, ma Francesco Di Giuseppe esclude che si possa essere arrivati ad un atto del genere per tali banali questioni, anche perché tutto poi è stato chiarito. Proseguono, intanto, le indagini della Polizia, che potranno avvalersi anche delle testimonianze dei residenti, ed in particolare del proprietario dell'auto che ha innescato l'incendio. I prossimi giorni serviranno per chiarire una vicenda dai contorni ancora indefiniti.

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....

Omicidio Maiorano: udienza rinviata al 23 luglio

È stata rinviata al 23 luglio la prima udienza del processo a carico di Salvatore Siani, il barbiere 48enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie, Nunzia Maiorano. Siani è accusato di omicidio volontario premeditato e le prove contro di lui...

Cava de' Tirreni, furgoni del pane in fiamme: si indaga

Non solo lo scontro frontale tra due moto (clicca qui), questa notte Cava de' Tirreni è stata turbata anche dall'incendio di due furgoncini de "La Boulangerie". L'episodio si è verificato in Corso Mazzini, in pieno centro. Per spegnerlo sono intervenute due squadre dei Vigili del fuoco che hanno anche...