Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Ireneo martire

Date rapide

Oggi: 15 dicembre

Ieri: 14 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2018 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle festeDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaRogo a bordo, tragedia sfiorata

La dolcezza del Natale a portata di Click con i Panettoni e le specialità natalizie di Sal De RisoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Acquista on line i capolavori di dolcezza e genuinità artigianale del Maestro Pasticciere Sal De Riso

Cronaca

Rogo a bordo, tragedia sfiorata

Scritto da (admin), mercoledì 18 giugno 2008 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 18 giugno 2008 00:00:00

Un odore acre che proveniva dal vano motore, poi il fumo e le fiamme. Tutto è accaduto in pochissimi minuti, a circa tre miglia dal porto di Amalfi, dove un'imbarcazione da diporto, proveniente da Salerno, ha preso fuoco nella tarda serata di lunedì. L'episodio si è verificato intorno a mezzanotte, quando, per cause ancora in via di accertamento, si è sviluppato un incendio nel vano motori (il natante era dotato di due propulsori da 70 cavalli ciascuno), forse a causa di un corto circuito che ha letteralmente distrutto e poi fatto colare a picco la barca qualche ora più tardi. Tutti salvi e senza particolari conseguenze i tre occupanti del natante, della lunghezza di 13 metri, che sono stati immediatamente soccorsi dalle motovedette della Capitaneria di Porto di Amalfi e di Salerno, allertate dalla centrale operativa di Roma, che risponde alle chiamate di emergenza inviate al 1530.

Il natante, modello Alimuri, completamente in legno, in pochi minuti è stato letteralmente avvolto dalle fiamme, mentre le tre persone che erano a bordo si sono messe in salvo calando in mare il tender ed attendendo nelle vicinanze l'arrivo delle motovedette. Tutti di Cava de'Tirreni: Giuseppe Rispoli, elettricista, Enrico Polichetti, consigliere comunale dell'Udeur, e Ferdinando Salsano, bancario, quest'ultimo al timone dell'imbarcazione, pare si trovassero in Costiera per cenare in uno dei ristoranti ubicati lungo le spiagge. All'improvviso hanno avvertito un odore acre che ha consigliato di rallentare la corsa. Con i motori ancora a folle, uno dei tre avrebbe aperto il vano, constatando come questi stessero per prendere fuoco. Immediatamente è partita la richiesta di soccorso e sul posto sono giunte le motovedette della Guardia Costiera, una delle quali ha recuperato i tre sventurati, conducendoli in salvo all'interno del porto di Amalfi, mentre l'equipaggio del secondo scafo della Capitaneria ha cercato a lungo di sedare l'incendio a bordo dell'imbarcazione, che però è colata a picco intorno alle 2.

Momenti di panico, dunque, a mare, ma anche a terra, da dove decine di persone, nonostante l'ora tarda, hanno seguito le concitate fasi di spegnimento. L'attenzione, infatti, è stata richiamata dal bagliore delle fiamme, visibili persino da alcuni paesi arroccati lungo le rocce, come Conca dei Marini, Ravello e Tramonti, e dai lampeggianti delle motovedette della Capitaneria che hanno fatto la spola con l'area portuale di Amalfi. Il natante, di proprietà di una delle tre persone, è colato a picco qualche ora più tardi.

«Senza telefonini impossibile chiedere aiuto»
Una gita in mare tra amici si stava trasformando in tragedia, ma la buona sorte l'ha fatta diventare solo una brutta avventura finita bene. A colare a picco tra le fiamme il cabinato da 13 metri Alimundi, tutto in legno, degli anni '60, di Ferdinando Salsano, 44 anni, bancario. Compagni d'avventura, il giovane consigliere comunale dell'Udeur, Enrico Polichetti, 26 anni, e Giuseppe Rispoli, 45 anni, elettricista. Doveva essere una bella traversata fino a Maiori per cenare in un ristorante a mare. Partenza intorno alle 22.00 dal porto di Salerno, poi verso le 23.45, mentre navigavano nel tratto tra Erchie e Praiano, il finimondo. «Un avventura da brividi - raccolta Polichetti - ho ancora negli occhi le fiamme e nella mente la paura di quegli attimi». Nella sala motori l'origine del fuoco, che in pochi minuti si è propagato su tutto il cabinato in legno. Per i tre amici solo il tempo di rifugiarsi sul canotto di salvataggio e mettersi al riparo in mare, senza neppure la possibilità di recuperare telefonini, portafogli e documenti.

«Doveva essere una serata diversa - aggiunge Polichetti - Ci stavamo dirigendo verso Amalfi, avendo saputo telefonicamente che il locale a Maiori era chiuso, quando è scoppiata la tragedia. Abbiamo corso un grandissimo pericolo, il fuoco in poco tempo ha letteralmente divorato la barca ed a stento siamo riusciti a metterci in salvo sul canotto così com'eravamo in quel momento. Ci siamo ritrovati lontano dalla riva e nell'impossibilità di chiamare i soccorsi». Sono state le alte fiamme ed il bagliore in mare ad allertare Forze dell'Ordine e Capitaneria di Porto, decine le telefonate ai centralini da chi stava assistendo da terra e da mare all'inaspettato falò. Ma a raggiungere per prima i naufraghi un diportista, che non ha perso tempo a dirottare la sua imbarcazione sul posto e trarre a bordo i tre malcapitati. «Siamo passati dal piacere di un bella gita in barca a doverci mettere in salvo nel giro di pochi minuti - spiega Ferdinando Salsano, di professione bancario al Fineco Point - abbiamo avvertito un odore acre e del fumo provenire dalla sala macchine. Appena alzata la botola, si è immediatamente sprigionata una fiammata che in pochissimi minuti ha inghiottito la barca. Per fortuna mi sono allontanato dalla plancia, altrimenti rischiavo di rimanere intrappolato dalle fiamme e poteva finire veramente male. Nemmeno il tempo di imbracciare l'estintore o azionare la zattera di salvataggio».

Ad avere ancora la paura negli occhi Giuseppe Rispoli, elettricista, che ha temuto più degli altri: «Non so nuotare e non nascondo che il panico c'è stato. Sono una quindicina di anni che con Ferdinando ed altri amici andiamo per mare ed una cosa del genere non ci era mai capitata. Sono ancora sconvolto». Per fortuna nessun danno fisico, solo qualche escoriazione. L'imbarcazione, invece, è colata a picco dopo circa un'ora e mezza consumata dalle fiamme, a salvarsi solo il serbatoio dell'acqua.

rank:

Cronaca

Insegue l'ex fidanzata da Cava a Salerno: 50enne ai domiciliari

Episodio di stalking a Cava de' Tirreni. Un 50enne ha inseguito dal capoluogo metelliano a Salerno la sua ex fidanzata. Spaventata, quest'ultima ha chiesto l'intervento della polizia. L'uomo ha dapprima cercato di allontanarsi, ma poco dopo è stato fermato e portato in commissariato. A seguito della...

Simula incidente e tenta truffa ad anziana: denunciato 23enne cavese

Simula un incidente e tenta la truffa ai danni di un'anziana donna. L'episodio si è verificato a Cava de' Tirreni ed a farne le spese è stato un giovane cavese di 23 anni, incensurato. Il ragazzo, stando alle prime ricostruzioni, ha simulato un incidente stradale a danno della propria autovettura per...

Cava de' Tirreni, brucia furgone aziendale: indagini in corso

La notte scorsa, per cause ancora da accertare, un furgone aziendale di AdvCity, nota agenzia di pubblicità e comunicazione cavese, è stato distrutto completamente dalle fiamme. Non si sa se le cause siano di matrice dolosa o vandalica. Quel che è certo che il tutto è avvenuto intorno all'1:30, in Via...

Stewart ferito durante Cavese-Potenza: si indaga

Tensioni ieri sugli spalti del "Simonetta Lamberti", durante il match tra Cavese e Potenza (clicca qui per approfondire). Dopo la rete del vantaggio potentino, si è acceso un parapiglia in tribuna, che ha portato al ferimento di un responsabile della sicurezza dello stadio Come riporta "Il Mattino",...

Esplode auto del presidente di "Resilienza": indagini in corso a Cava de' Tirreni

Paura a Cava de' Tirreni nella serata di ieri a causa di una bomba carta che ha distrutto l'autovettura di Filomena Avagliano, presidente del Centro di ascolto "Resilienza", ovvero il centro di ascolto nato come baluardo di lotta a tutte le violenze di genere. A rivelare questo drammatico episodio è...