Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 54 minuti fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaRaid al "Desiderio" caccia serrata al gruppo di teppisti

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Raid al "Desiderio", caccia serrata al gruppo di teppisti

Scritto da (admin), giovedì 24 luglio 2014 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 24 luglio 2014 00:00:00

«Onore a chi ha difeso la città». Nella babele del web c’è pure chi esalta il raid punitivo di lunedì pomeriggio a Cava de’ Tirreni. Il Commissariato metelliano della Polizia di Stato che conduce le indagini tiene il più stretto riserbo sull’evoluzione di un’attività investigativa che - garantiscono le Forze dell’ordine - procede serrata, a tutto campo. Non arriva conferma sulla “provenienza” dei protagonisti dell’aggressione alla Casertana ed ai suoi tifosi, che assistevano all’amichevole della squadra di Angelo Gregucci. Gli inquirenti preferiscono non parlare di sostenitori della Cavese, anche se dalle indiscrezioni che filtrano pare che gli agenti guidati dal Vicequestore aggiunto Marzia Morricone stiano monitorando anche ambienti vicini alla torcida biancoblu.

Le frasi che impazzano sui social network, comunque, non possono passare per “rivendicazione”, specie ricordando che non è la prima volta che la “città dei portici” ospita l’allenamento dei falchetti. Da quando il Presidente Giovanni Lombardi ha rilanciato la squadra rossoblu, in diverse occasioni la Casertana ha svolto sedute di preparazione a Cava de’ Tirreni, anche allo stadio “Simonetta Lamberti”. Presenza che non aveva mai creato alcun tipo di problema d’ordine pubblico.

Mai, fino a lunedì, quando nel bel mezzo del test tra la formazione di Gregucci e l’Equipe Campania un gruppo d’una trentina persone ha fatto irruzione al campo “Desiderio” di Pregiato, seminando il panico tra i presenti. Erano incappucciati, armati con bastoni e catene: hanno distrutto una telecamera (la troupe della webtv Medianews 24 ha sporto denuncia contro ignoti), inveito contro i sostenitori casertani presenti, che stavano tranquillamente assistendo alla partita, e cercato lo scontro con la “fazione” rivale, che non ha comunque ceduto alle provocazioni. La dinamica dei fatti è ora al vaglio della Polizia di Stato, che sta eseguendo tutti gli accertamenti del caso per individuare i responsabili. Anche la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore ha aperto un’inchiesta, che presto, attraverso gli sviluppi investigativi, potrebbe portare all’iscrizione dei primi nomi nel registro degli indagati.

Martedì la Casertana ha lasciato la città metelliana per trasferirsi - come da programma - nel ritiro di Gubbio, mentre a Cava de’ Tirreni il popolo dell’aquilotto tira un sospiro di sollievo per aver scongiurato un’altra cancellazione dal panorama calcistico nazionale (grazie ad un’iscrizione ai “tempi supplementari”, che ha permesso alla Cavese di salvare almeno la partecipazione al campionato di serie D). Questo, però, è calcio vero. Rispetto a quanto raccontato prima, un’altra storia...

Un piano studiato

C’è voglia di dimenticare. I pochi (per fortuna) presenti lunedì pomeriggio a Pregiato ricordano solo sprazzi di quei concitati momenti. Persone incappucciate, bastoni, catene, urla, minacce. Sugli spalti c’era un piccolo gruppetto (non più d’una ventina di persone) di sostenitori della Casertana, più o meno riconducibili al tifo organizzato rossoblu. Possibile fossero loro l’obiettivo dei circa 30 facinorosi che hanno fatto irruzione al “Desiderio”, seminando il panico e causando la sospensione della partita amichevole tra i falchetti e l’Equipe Campania.

Spunta, però, anche la tesi di un precedente sopralluogo di uomini non identificati, che venerdì scorso, in occasione del primo test della formazione rossoblu nell’impianto metelliano, sarebbero stati notati all’esterno del campo. L’indiscrezione, se confermata, aggraverebbe la premeditazione di un gesto comunque - sembra evidente - tutt’altro che casuale. Quasi utopistico, infatti, pensare che un nutrito gruppo di persone si sia ritrovato senza un “appuntamento” stabilito per fare irruzione sugli spalti di Pregiato e “sfidare” i presenti. Un’azione in ogni caso inattesa, che ha colto tutti di sorpresa, soprattutto in considerazione dei precedenti allenamenti svolti - anche negli anni scorsi - dalla Casertana a Cava in un clima di grande tranquillità.

Dario Cioffi

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Incidente in autostrada, muore 32enne di Cava de’Tirreni

Un drammatico incidente stradale si è verificato questa notte sull'Autostrada del Sole lungo la corsia sud dell'A1 in territorio di Roccasecca nel Frusinate. Per cause ancora da accertare, un 32enne di Cava de' Tirreni ha perso il controllo del furgone e si è schiantato contro un tir. L'impatto è stato...

Sal De Riso, battaglia legale contro il fratello a tutela del marchio registrato

Se il noto pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo ha vinto la sfida del marchio "Sorbillo" dalla sezione imprese del Tribunale di Napoli, che gli ha dato ragione riconoscendogli il diritto a utilizzare il marchio Sorbillo - al di là del fatto che sia il cognome in comune con un parente -, Salvatore De Riso,...

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....