Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 17 ore fa S. Saba martire

Date rapide

Oggi: 24 aprile

Ieri: 23 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Tutto il gusto di un panino d'Autore con la possibilità di abbinare un grande vino italiano. Divin Baguette apre prossimamente a Maiori in Costiera Amalfitana Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaPiromani scatenati è allarme

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Piromani scatenati, è allarme

Scritto da (admin), martedì 21 novembre 2006 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 21 novembre 2006 00:00:00

Una lunga scia di incendi nelle frazioni alte cittadine: in fiamme sterpaglie, cumuli di erbacce, metri e metri di macchia mediterranea. Dopo i numerosi episodi registratisi nei giorni scorsi in alcuni appezzamenti di terreno isolati nelle zone di San Cesareo, Sant'Arcangelo, Corpo di Cava, Dupino e Santi Quaranta, scatta l'allarme sicurezza. E si intensificano i controlli per prevenire l'azione dei piromani. A quanto si apprende, le autorità locali avrebbero avviato una serie di indagini, fatte di sopralluoghi ed accertamenti. Insomma, l'attività di prevenzione è ininterrotta.

Sebbene, infatti, le conseguenze siano sembrate a prima vista di lieve entità, a quanto pare questi roghi a macchia di leopardo potrebbero rappresentare un facile escamotage per bonificare appezzamenti di terreno da destinare alla realizzazione di opere abusive. Una sorta, dunque, di speculatori edilizi travestiti da piromani. Le zone maggiormente colpite sono le frazioni alte, tradizionalmente segnate dal fenomeno dell'abusivismo. In particolare, i roghi sono stati appiccati a Sant'Arcangelo, San Cesareo, Corpo di Cava, Dupino, Santi Quaranta ed Annunziata. Al momento, non ci sarebbero elementi tali da supportare questa pista, ma l'attenzione resta alta. Ogni giorno sono al lavoro le pattuglie del Nucleo antiabusivismo e gli uomini della Protezione Civile.

Continua l'opera di monitoraggio delle zone a rischio e così l'attività di controllo. La pista della speculazione edilizia non è, comunque, l'unica. Al vaglio delle autorità ci sono anche altri ipotesi: l'azione di balordi o la superficialità di agricoltori e proprietari di terreno che, per smaltire cumuli di sterpaglie, scelgono la strada più facile, quella dei roghi cosiddetti spontanei. Anche in questo caso si potrebbe parlare di una responsabilità diretta. Il precedente risale all'estate scorsa, quando, in località Sant'Anna, un rogo divampato in un terreno di proprietà privata raggiunse le abitazioni limitrofe, gettando nel panico i condomini. In quella occasione le pattuglie della Polizia Municipale riuscirono ad incastrare il responsabile, che fu prontamente denunciato.

Intanto, sabato notte ancora un rogo. Stavolta ad andare in fiamme è stata una Lancia Dedra di colore blu, parcheggiata nei pressi della stazione ferroviaria. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato di Polizia, diretto dal vicequestore Sebastiano Coppola. Le fiamme sono divampate poco dopo le 2 di notte: immediato l'intervento dei Vigili del Fuoco della Compagnia di Salerno, che hanno provveduto a spegnere l'incendio ed evitare conseguenze ben più gravi. Il rogo resta avvolto nel mistero. Ancora oscure, infatti, le cause dell'incendio. Stando ai primi accertamenti eseguiti dagli agenti della Polizia di Stato sul luogo dell'incendio, non è stato ritrovato alcun indizio che possa far pensare ad una matrice dolosa. Ieri mattina è stato sentito il proprietario dell'auto, che sembra convinto di un banale guasto, negando l'ipotesi di un attentato. Anche in questo caso, però, non si esclude l'opera di balordi. È ancora vivo il ricordo dei recenti raid ad opera di ragazzini, che avevano preso di mira, in particolare, i contenitori per l'immondizia.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Torna l’incubo vandalismo a Cava, danneggiate tre auto

Ancora vandali a Cava de' Tirreni. Nella notte tra mercoledì e giovedì, infatti, sono stati frantumati i vetri di alcune automobili in via Giovanni Canali. Sono tre le vetture danneggiate. Stando alle indiscrezioni, nel mirino c'era anche una quarta auto, ma il tentativo di vandalismo non è andato a...

Nocera, arrestato parcheggiatore abusivo cavese: nascondeva hashish presso abitazione

Nell'ambito delle operazioni volte al contrasto dell'attività di spaccio di sostanze stupefacenti a Nocera Inferiore, gli agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza - Squadra Volante - hanno proceduto all'arresto di C.A., pregiudicato cavese di 24 anni. Secondo una prima...

Incidente mortale a Nocera, libero il 47enne cavese accusato di omicidio stradale

Torna libero M.A., il 47enne di Cava de' Tirreni responsabile, nella notte tra sabato e domenica, dell'incidente in via Nazionale a Nocera Inferiore che è costato la vita ad uno studente di 17 anni, Raffaele Rossi. L'automobilista cavese era alla guida dell'Opel Astra quando, dopo un sorpasso azzardato,...

Cava de’ Tirreni, truffa e falsi pellegrinaggi per San Giovanni Rotondo

Avevano promosso un pellegrinaggio per San Giovanni Rotondo, raccogliendo adesioni anche attraverso l'affissione di locandine in vari punti di Cava de' Tirreni, ma questa volta si trattava di una truffa. Lo hanno scoperto a loro spese due donne, M. A. e P. M., entrambe residenti in via Filangieri, a...

Cava, colpì l'amico in volto con un boccale di birra: a processo

Litigò con l'amico e, per futili motivi, lo colpì in volto con un boccale di birra, causandogli ferite da taglio multiple al viso e al collo. A distanza di circa tre anni, l'indagato, classe '76, è è destinatario di una richiesta di processo da parte del sostituto procuratore di Nocera Inferiore, Ernesto...