Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 minuti fa S. Pio X papa

Date rapide

Oggi: 21 agosto

Ieri: 20 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Discover Positano - Visit Positano Amalficoast - the ultimate Positano web portal - Tourism in Positano - Positano Amalficoast Holiday

Tu sei qui: SezioniCronacaPedofili su internet denunciati 2 cavesi

Eventi musica live a Le Nereidi di Amalfi - La notte in Costiera Amalfitana dal 12 al 19 agosto 2017 Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Edizione 2017 del Ravello Festival www.ravellofestival.com Aspettando Gusta Minori gli eventi in calendario a Minori in Costiera Amalfitana Offerta pellet a prezzo eccezionale, 15kg a meno di 4 euro al kg. Clicca sul banner per maggiori info Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Cronaca

Pedofili su internet, denunciati 2 cavesi

Scritto da (admin), mercoledì 25 maggio 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 25 maggio 2005 00:00:00

2 degli 11 indagati campani nell'operazione "Video privé", partita dalla Procura di Siracusa, sono di Cava de'Tirreni. Pesanti il capo d'accusa: pedo-pornografia. In pratica, scaricavano da un sito internet "segreto", non presente nei motori di ricerca web, cui si poteva accedere solo tramite password, filmati con bambine di età tra i 4 e gli 8 anni, vittime di abusi sessuali e sevizie. Quando gli agenti della Polizia postale hanno fatto irruzione nelle loro abitazioni, su disposizione della Procura siciliana, per sequestrare i computer e notificare la denuncia, uno dei due non ha neanche avuto la prontezza di spegnere il computer, collegato proprio a quel sito. E così, i poliziotti hanno potuto constatare di persona le sue responsabilità. L'operazione "Video privé" assegna alla provincia di Salerno un triste primato: 6 degli 11 indagati campani sono della zona. E precisamente, di Cava de'Tirreni, Sarno, Salerno, Battipaglia e Pagani. Gli altri 5 sono di Napoli, Casoria, Giugliano, Mirabella Eclano e Montoro Inferiore. Sono tutti insospettabili, in gran parte impiegati e studenti, tutti al di sotto dei 40 anni. A far scattare le indagini è stata una denuncia dell'associazione "Telefono Arcobaleno". Alcuni operatori, collegati ad internet 24 ore su 24, hanno scoperto il sito ed hanno denunciato tutto alla Procura di Siracusa, sede del sito pirata. Difficile stavolta per gli indagati poter dire che era stato un caso e che, viaggiando in rete, si erano trovati inavvertitamente a scaricare questo materiale. L'accesso al sito, infatti, era difficile e consentito soltanto ad esperti, con l'url attiva solo 9 giorni con il metodo del "mordi e fuggi". E così, per individuarla ed avervi accesso, occorreva avere una notevole esperienza nel settore: la sua esistenza, infatti, era pubblicizzata su una bacheca aperta su un sito specializzato di un Paese orientale. Su un altro indirizzo web della stessa area geografica era disponibile la password che permetteva di accedervi, composta da una combinazione di 15 caratteri alternati di lettere e numeri. L'indirizzo del sito era, inoltre, privo di una pagina di indice, per evitare che potesse essere individuato e catalogato dai motori di ricerca presenti sul web. Insomma, roba non solo da esperti, ma anche da pedofili incalliti. L'indagine, condotta dal Nucleo investigativo telematico della Procura, è durata 11 mesi, durante i quali sono stati condotti accertamenti via rete, che hanno consentito di identificare 186 italiani che nei 9 giorni in cui il sito è stato aperto vi si sono collegati. Tra questi anche degli insospettabili, come 3 sacerdoti che prestano il loro ministero in Sicilia, Lombardia e Trentino Alto Adige, che avevano in uso dei computer al cui interno vi era una collezione di filmati pedo-pornografici. «Quanto accaduto dovrebbe indurre i minimizzatori del turpe fenomeno pedo-pornografico a rivedere le proprie posizioni, per favorire il varo di misure di contenimento e contrasto adeguate, lontane da sterili enunciazioni parolaie», commenta Antonio Marziale, presidente dell'Osservatorio sui Diritti dei Minori. Giovanni Arena, presidente di "Telefono Arcobaleno", aggiunge: «Occorre considerare con maggiore attenzione la crescita della domanda nel nostro Paese, tale da porlo tra i primi posti nella classifica mondiale. Il numero di accessi ai siti internet pedo-pornografici è stato tale da costituire una fetta pari all'1,99% nel circuito internazionale pedo-business, il che attesta l'Italia all'ottavo posto. Su questo bisogna ancora lavorare».
La legge: solo sanzioni
Nell'ambito di una simile inchiesta, il processo a carico di un uomo nel cui computer gli investigatori avevano trovato ben 82.634 file a contenuto pedo-pornografico scaricati da un sito internet e 33 vhs dello stesso genere, si è concluso con un patteggiamento ed il pagamento di una sanzione di 3.000 euro. L'uomo è tornato a casa senza nemmeno la fedina penale macchiata, perché la legge vigente prevede anche la non menzione della condanna.

rank:

comments powered by Disqus

Ultimi articoli in Cronaca

Cava de' Tirreni, vicesindaco Senatore: «Incendi sotto controllo grazie a Canadair»

Tregua dalle fiamme per le montagne di Cava de' Tirreni. Dopo oltre dieci giorni di emergenza, infatti, restano da spegnere solo alcuni focolai circoscritti e tenuti sotto controllo in zona Badia e Corpo di Cava. Lo ha dichiarato il vice-sindaco di Cava de' Tirreni, Nunzio Senatore, che da settimane...

Incendi: Salerno seconda provincia più colpita

Salerno è la seconda provincia italiana più colpita dagli incendi. Un dato allarmante che riassume la drammatica situazione in cui è precipitato il nostro territorio nelle ultime settimane. Nel dettaglio sono stati circa 1000 gli interventi effettuati delle squadre dei Vigili del fuoco solo lo scorso...

Incendi, migliora situazione a Cava de' Tirreni. Ultimi focolai a Corpo di Cava

Continuano le operazioni di spegnimento degli incendi sui monti di Cava de' Tirreni. La situazione è molto migliorata rispetto a ieri, quando le fiamme erano arrivate ad estendersi per oltre tre chilometri, abbracciando l'area compresa dalla località Contrapone, fino a lambire la parte alta del Corpo...

Cava de' Tirreni: la situazione è tragica, incendio Monte Finestra si estende per 3 km

Non si placa la furia dell'incendio che a Cava de' Tirreni, partito da Monte Sant'Angelo ormai dieci giorni fa, sta bruciando Monte Finestra da giorni, arrivando a scollinare anche sul versante di Tramonti, nella frazione Gete. Nonostante la Protezione Civile di Cava de' Tirreni e i Dos della Regione...

Cava: incendio devasta Contrapone, volontari in azione per evitare il peggio [FOTO]

Non accenna a placarsi l'emergenza incendi che sta colpendo, in questi giorni, Cava de' Tirreni. Da questa mattina, infatti, sono ripartire le operazioni di spegnimento per l'incendio che sta interessando la località Contrapone. Nonostante l'assenza di mezzi aerei sono numerosi i volontari che, in queste...