Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Anselmo vescovo

Date rapide

Oggi: 21 aprile

Ieri: 20 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Tutto il gusto di un panino d'Autore con la possibilità di abbinare un grande vino italiano. Divin Baguette apre prossimamente a Maiori in Costiera Amalfitana Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaNuovo attentato nel mirino l'Emporio

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Nuovo attentato, nel mirino l'Emporio

Scritto da (admin), giovedì 12 luglio 2007 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 12 luglio 2007 00:00:00

Dopo pochi giorni la mano incendiaria è tornata a colpire: nel mirino è finito il negozio di articoli di igiene per la casa "Emporio 2004", in via Biblioteca Avallone. Un altro avvertimento a colpi di molotov, proprio come era accaduto sabato scorso all'agenzia di pompe funebri "La Metelliana" di Corso Mazzini. Secondo la ricostruzione del Commissariato, poco prima delle 4 gli attentatori avrebbero lanciato una bottiglia contenente liquido incendiario all'interno del negozio, approfittando delle fessure nella parte alta della vetrina. L'elevata temperatura avrebbe provocato l'esplosione, riducendo in frantumi la vetrina. Il passaggio della pattuglia della Polizia, impegnata in un normale giro di controllo, ha evitato che le fiamme si propagassero. L'intervento immediato dei Vigili del Fuoco ha limitato i danni. L'incendio ha, infatti, danneggiato la porta di ingresso, senza però contaminare i prodotti né tanto meno gli altri esercizi commerciali.

Sconvolti ed increduli per l'accaduto i familiari dei titolari. «Siamo sconcertati - dicono dalla famiglia Lamberti - attendiamo gli sviluppi delle indagini per capire qualcosa di più di questa brutta storia. Non abbiamo mai ricevuto minacce, telefonate, lettere minatorie o intimidazioni. Non sappiamo chi può avercela con noi». E continuano: «Ci hanno chiamato alle 4 stanotte e, quando siamo arrivati, abbiamo trovato questo ben di Dio. Poco fa è venuto anche il proprietario dell'agenzia di pompe funebri, diceva le stesse cose: mai una minaccia, mai una richiesta. Come è possibile che accada tutto questo? Non sappiamo darci una risposta. Basta una bottiglia di benzina per far saltare in aria un negozio».

L'episodio ha terrorizzato i commercianti, ma non solo. I residenti del centro hanno paura. Hanno timore per le conseguenze che i roghi possono provocare ai condomini. «Atti del genere sono piuttosto preoccupanti - commentano alcuni passanti - Se è vero, come dicono i titolari dei negozi colpiti, di non aver mai ricevuto minaccia, questo vuol dire che chi ha agito può colpire chiunque. Ormai si ha paura anche di stare in strada. In estate capita spesso di fare le ore piccole, col rischio di trovarsi di fronte a questi malintenzionati. Non è poi così impossibile passare davanti ad uno dei negozi dove semmai è stata lanciata una bomba». Stessi timori coinvolgono la categoria dei commercianti: «Siamo stati avvertiti nella notte - raccontano i titolari dei negozi che si trovano a pochi passi da "Emporio 2004" - Non sappiamo cosa dire: l'unica cosa che abbiamo potuto fare questa mattina è stato ripulire i pavimenti del porticato».

Un altro avvertimento. Un altro intervento della Polizia. Questa volta gli uomini, diretti dal vicequestore Pietro Caserta, si sono trovati con ogni probabilità a pochi metri dagli attentatori. Sono stati loro per primi ad accorgersi del rogo ed a dare l'allarme. Ieri mattina gli investigatori si sono ritrovati ad indagare sul terzo caso di incendio doloso: una striscia di episodi che inizia ad assumere i caratteri del giallo. «Siamo al lavoro - dice il vicequestore Pietro Caserta - A questo punto non possiamo escludere l'ipotesi del racket, così come dobbiamo considerare anche che possa trattarsi di un caso di emulazione. I tasselli che abbiamo in mano sono diversi e, dunque, dovremmo avere più possibilità per ricostruire il puzzle».

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Torna l’incubo vandalismo a Cava, danneggiate tre auto

Ancora vandali a Cava de' Tirreni. Nella notte tra mercoledì e giovedì, infatti, sono stati frantumati i vetri di alcune automobili in via Giovanni Canali. Sono tre le vetture danneggiate. Stando alle indiscrezioni, nel mirino c'era anche una quarta auto, ma il tentativo di vandalismo non è andato a...

Nocera, arrestato parcheggiatore abusivo cavese: nascondeva hashish presso abitazione

Nell'ambito delle operazioni volte al contrasto dell'attività di spaccio di sostanze stupefacenti a Nocera Inferiore, gli agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza - Squadra Volante - hanno proceduto all'arresto di C.A., pregiudicato cavese di 24 anni. Secondo una prima...

Incidente mortale a Nocera, libero il 47enne cavese accusato di omicidio stradale

Torna libero M.A., il 47enne di Cava de' Tirreni responsabile, nella notte tra sabato e domenica, dell'incidente in via Nazionale a Nocera Inferiore che è costato la vita ad uno studente di 17 anni, Raffaele Rossi. L'automobilista cavese era alla guida dell'Opel Astra quando, dopo un sorpasso azzardato,...

Cava de’ Tirreni, truffa e falsi pellegrinaggi per San Giovanni Rotondo

Avevano promosso un pellegrinaggio per San Giovanni Rotondo, raccogliendo adesioni anche attraverso l'affissione di locandine in vari punti di Cava de' Tirreni, ma questa volta si trattava di una truffa. Lo hanno scoperto a loro spese due donne, M. A. e P. M., entrambe residenti in via Filangieri, a...

Cava, colpì l'amico in volto con un boccale di birra: a processo

Litigò con l'amico e, per futili motivi, lo colpì in volto con un boccale di birra, causandogli ferite da taglio multiple al viso e al collo. A distanza di circa tre anni, l'indagato, classe '76, è è destinatario di una richiesta di processo da parte del sostituto procuratore di Nocera Inferiore, Ernesto...