Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 27 minuti fa S. Giacomo martire

Date rapide

Oggi: 22 aprile

Ieri: 21 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Tutto il gusto di un panino d'Autore con la possibilità di abbinare un grande vino italiano. Divin Baguette apre prossimamente a Maiori in Costiera Amalfitana Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronaca"Non fatevi intimidire segnalate i soprusi"

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

"Non fatevi intimidire, segnalate i soprusi"

Scritto da (admin), giovedì 29 novembre 2007 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 29 novembre 2007 00:00:00

Una città di qualità senza sicurezza, sindaco? «È ovvio che non può costruirsi una città di qualità senza sicurezza. Tuttavia, devo dire che se si considerano, al di là dell'emozione del momento, i dati di medio periodo, nell'ultimo anno si registra una diminuzione dei reati. Non siamo nel paese di Bengodi, ma risultati sul terreno della sicurezza li stiamo perseguendo ed anche raggiungendo».

Non sono mancati episodi inquietanti. È un malessere della città o un tentativo di impadronirsi del controllo del territorio da parte di bande? «Non vorrei essere confuso con Alì, quel ministro dell'informazione del regime di Saddam che a Bagdad, con le truppe americane sotto il balcone, affermava che l'esercito iracheno aveva ricacciato indietro l'invasore. Eppure, le devo confermare che i dati generali sulla sicurezza in città sono confortanti. Certo, c'è una banda che cerca di conquistare terreno per pratiche estorsive. Confido che presto tutti i componenti saranno assicurati alle patrie galere». Quale la reazione delle istituzioni? «Le Forze dell'Ordine sono mobilitate non da oggi sulle indagini e sul contrasto del crimine in senso lato. La magistratura per parte sua segue con attenzione l'evoluzione della situazione. Ripeto, presto potremo prendere coscienza del lavoro in corso».

Quale messaggio lanciare alla città? «Per ora bisogna stare calmi, non lasciarsi intimidire ed aiutare gli inquirenti, fornendo loro ogni notizia utile ai fini delle conclusioni delle indagini nel più breve tempo possibile». Cava non è più l'oasi felice? «Cava sta oggi, ad inizio secolo, al resto d'Italia come la Cava degli anni Cinquanta stava all'Italia di allora. L'intero Paese era un ambiente post agricolo, senz'altro meno interessato dai fenomeni di malessere sociali di oggi. Cava allora, rispetto a quell'Italia, si distingueva per la sua sicurezza. Oggi la percezione di insicurezza è molto maggiore in tutta Italia, ma Cava, rispetto al resto della Penisola, continua a distinguersi per un maggior tasso di legalità diffusa». Quanto incidono le diatribe tra i partiti? «Molto poco. A Cava si respira aria di vera democrazia. Si discute, a volte ci si accusa reciprocamente, ma sono convinto che, salvo che per qualche elemento più superficiale, tutte le forze politiche tengono alla sicurezza in città e siano pronte a far fronte comune rispetto ad eventuali minacce che possano pregiudicarla».

I commercianti: «Non è opera di estorsori»
Racket del pizzo o faida delle pompe funebri; aggressione della criminalità organizzata o qualche "cane sciolto" che cerca di piantare tenda in città: sono disorientati i cavesi, che si sono ritrovati, a partire da luglio, al centro di fatti criminosi di cui non si aveva memoria. Ma a prevalere, almeno tra i commercianti, è la sensazione che la città sia teatro di episodi che trovano origine in scenari criminali circoscritti al settore del "caro estinto".

«A Cava non c'è racket - dice Aldo Trezza, presidente Confesercenti - Prima di sparare titoli ad effetto o giudizi televisivi avventati, sarebbe opportuno approfondire l'argomento e non sfuggirebbe che si tratta in sostanza di 4 episodi, 2 dei quali vedono coinvolte agenzie di pompe funebri ed altri 2 potrebbero rientrare in fatti e circostanze che nulla hanno a che vedere con estorsioni e pizzo. Gli altri, un'autoambulanza ed un motorino incendiati, credo non siano imputabili alla camorra, ma ad atti di teppismo in un caso o magari a qualche cuore infranto nell'altro. La nostra città resta tra le più tranquille della Campania. Non ci sono scippi né borseggi, non mi risultano sparatorie per le strade, tanto meno nei nostri locali notturni, e si può ancora passeggiare in tutta tranquillità anche di notte, checché ne dica chi evidentemente soffre di invidia».

Sulla stessa lunghezza d'onda anche l'Ascom Confcommercio: «Le Forze dell'Ordine stanno lavorando con professionalità e competenza. Abbiamo fiducia in loro e speriamo che presto ci siano dei risultati. Cava è e resta fuori da dinamiche delinquenziali riconducibili a camorra ed estorsioni. Non ci risulta che c'erano prima, né questi episodi possono far inquinare un tessuto sostanzialmente sano. Certo, ci sono episodi di delinquenza come in ogni città ed a Cava credo siano nettamente inferiori alla media e ad altre realtà limitrofe. Piccola delinquenza, spesso neppure locale».

L'isola felice non è scomparsa, secondo l'assessore alla Sicurezza, Alfonso Senatore: «Io non ho paura di far uscire le mie figlie di sera, ci sono fatti che rientrano nella fisiologia di una comunità. Prendendo in prestito la terminologia medica, si tratta di malanni, non certo di un cancro che attanaglia, corrode e soggioga una comunità. La sicurezza è una cosa seria, sulla quale c'è bisogno di un lavoro continuo ed assiduo, ed è quello che la nostra Amministrazione sta facendo». Dall'opposizione la richiesta di serrare le fila. «Nessun allarmismo sociale - afferma Fabio Siani, capogruppo di An - ma massima attenzione. Abbiamo fiducia nella magistratura e nelle Forze dell'Ordine, dalle quali ci attendiamo delle risposte veloci ed efficaci per stroncare sul nascere ogni velleità di qualche malintenzionato. L'Amministrazione mantenga alta la soglia di attenzione, sollecitando, come lo facciamo noi, un sempre maggior controllo del territorio, per difenderlo pure da attività criminose che a volte possono anche ammantarsi in vesti insospettabili».

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Torna l’incubo vandalismo a Cava, danneggiate tre auto

Ancora vandali a Cava de' Tirreni. Nella notte tra mercoledì e giovedì, infatti, sono stati frantumati i vetri di alcune automobili in via Giovanni Canali. Sono tre le vetture danneggiate. Stando alle indiscrezioni, nel mirino c'era anche una quarta auto, ma il tentativo di vandalismo non è andato a...

Nocera, arrestato parcheggiatore abusivo cavese: nascondeva hashish presso abitazione

Nell'ambito delle operazioni volte al contrasto dell'attività di spaccio di sostanze stupefacenti a Nocera Inferiore, gli agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza - Squadra Volante - hanno proceduto all'arresto di C.A., pregiudicato cavese di 24 anni. Secondo una prima...

Incidente mortale a Nocera, libero il 47enne cavese accusato di omicidio stradale

Torna libero M.A., il 47enne di Cava de' Tirreni responsabile, nella notte tra sabato e domenica, dell'incidente in via Nazionale a Nocera Inferiore che è costato la vita ad uno studente di 17 anni, Raffaele Rossi. L'automobilista cavese era alla guida dell'Opel Astra quando, dopo un sorpasso azzardato,...

Cava de’ Tirreni, truffa e falsi pellegrinaggi per San Giovanni Rotondo

Avevano promosso un pellegrinaggio per San Giovanni Rotondo, raccogliendo adesioni anche attraverso l'affissione di locandine in vari punti di Cava de' Tirreni, ma questa volta si trattava di una truffa. Lo hanno scoperto a loro spese due donne, M. A. e P. M., entrambe residenti in via Filangieri, a...

Cava, colpì l'amico in volto con un boccale di birra: a processo

Litigò con l'amico e, per futili motivi, lo colpì in volto con un boccale di birra, causandogli ferite da taglio multiple al viso e al collo. A distanza di circa tre anni, l'indagato, classe '76, è è destinatario di una richiesta di processo da parte del sostituto procuratore di Nocera Inferiore, Ernesto...