Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 29 minuti fa S. Giacomo martire

Date rapide

Oggi: 22 aprile

Ieri: 21 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Tutto il gusto di un panino d'Autore con la possibilità di abbinare un grande vino italiano. Divin Baguette apre prossimamente a Maiori in Costiera Amalfitana Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaMissioni umanitarie...anti-assalto

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Missioni umanitarie...anti-assalto

Scritto da (admin), giovedì 24 marzo 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 24 marzo 2005 00:00:00

Era pronto per rientrare in Italia. Qualche ora prima l'agguato: sequestrato in casa e minacciato con una pistola dai banditi, intenzionati a mettere le mani sugli aiuti umanitari raccolti in Italia. Lui, parroco cavese, riesce a fuggire e chiedere aiuto alla Polizia. È la storia di padre Valerio Fasano, da tutti conosciuto come il giovane parroco di San Pietro, da tre anni impegnato in missioni umanitarie. Solo oggi, a qualche mese di distanza dall'accaduto, padre Valerio racconta quegli attimi di terrore vissuti nella sua ultima missione a Montesanto, in Brasile. Una testimonianza toccante nella giornata dei Martiri Missionari, celebrata dalla Chiesa il 24 marzo. Non un atto di eroismo né tanto meno una resa, ma l'impegno di voler continuare. Padre Valerio è stato vittima di tre assalti. Le chiamano così in Brasile le aggressioni dei banditi locali. È la guerra dei poveri contro i poveri. Padre Valerio è stato assaltato due volte in strada. L'ultima poco prima del suo rientro in Italia. «Dopo aver celebrato la messa delle 18 - racconta - come facevo di solito sono rientrato a casa. Alle 21 sarei dovuto partire per rientrare in Italia. Dinanzi alla porta si presentarono cinque giovani, tra i quali avevo riconosciuto due ragazzi della parrocchia. Probabilmente i banditi li avevano minacciati. Si presentarono come giovani della Chiesa. Mentre offrivo loro dell'ananas, uno di questi estrasse una pistola ed ordinò ai presenti di distendersi a terra». Poi minacciano il sacerdote: vogliono i soldi. «Cercai di farli riflettere. Dissi loro di essere un prete, ma mi risposero di non cambiare discorso e di fare in fretta. Terrorizzato dalle circostanze e dalla paura che avrebbero portato via gli aiuti raccolti ed il materiale del parroco, li feci salire al piano superiore. Qui, forse con imprudenza, diedi uno spintone al giovane con la pistola e chiesi aiuto dalla finestra alla tanta gente che era in strada. Gridai con forza e disperazione, ma nessuno mi diede retta». Uno dei banditi colpisce padre Valerio al mento. «Non avevo scelta: li condussi nella mia camera e consegnai loro 350 reais (circa 110 euro). Ne presero poi altri 150, che avevo conservato per il viaggio. I soldi dovevano essere consegnati al parroco prima della partenza. Ebbi tempo per una seconda reazione e scappai per le scale. Passai sui corpi degli altri e fuggendo per il garage arrivai in strada. Entrai nel bar sotto casa e chiesi aiuto». In questi tre anni padre Valerio ha prestato la sua opera nelle favelas della periferia di Salvador e nella città di Montesanto, collaborando con i missionari della Consolata, in particolare con padre Porcelli di Dragonea. L'odore del coltello puntato sulla guancia non è l'unico che padre Valerio ricorda. Sente ancora forti le grida dei bambini grondanti di sudore dopo una delle loro partite nei campetti realizzati grazie alla generosità dei cavesi e con l'aiuto dell'Associazione "Misericordia" di Cava. «Sono stati raccolti molti aiuti per le famiglie povere, le scuole, i giovani. Piazzette degradate sono diventati centri sportivi, con l'acquisto di reti, palloni e tavoli di ping pong. Sono state raccolte scorte di medicinali, materassi e materiale di avviamento al lavoro». Padre Valerio ha svolto anche attività parrocchiale. A farlo rientrare in Italia è stata una malattia tropicale contratta sul posto. Appena le sue condizioni di salute sono migliorate, è tornato d'urgenza in Italia per continuare le cure, viste le carenze dell'assistenza sanitaria locale e la difficoltà nel reperire medicinali. Oggi è a Cava e continua la sua opera in vista di un suo prossimo ritorno in Brasile.

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Torna l’incubo vandalismo a Cava, danneggiate tre auto

Ancora vandali a Cava de' Tirreni. Nella notte tra mercoledì e giovedì, infatti, sono stati frantumati i vetri di alcune automobili in via Giovanni Canali. Sono tre le vetture danneggiate. Stando alle indiscrezioni, nel mirino c'era anche una quarta auto, ma il tentativo di vandalismo non è andato a...

Nocera, arrestato parcheggiatore abusivo cavese: nascondeva hashish presso abitazione

Nell'ambito delle operazioni volte al contrasto dell'attività di spaccio di sostanze stupefacenti a Nocera Inferiore, gli agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza - Squadra Volante - hanno proceduto all'arresto di C.A., pregiudicato cavese di 24 anni. Secondo una prima...

Incidente mortale a Nocera, libero il 47enne cavese accusato di omicidio stradale

Torna libero M.A., il 47enne di Cava de' Tirreni responsabile, nella notte tra sabato e domenica, dell'incidente in via Nazionale a Nocera Inferiore che è costato la vita ad uno studente di 17 anni, Raffaele Rossi. L'automobilista cavese era alla guida dell'Opel Astra quando, dopo un sorpasso azzardato,...

Cava de’ Tirreni, truffa e falsi pellegrinaggi per San Giovanni Rotondo

Avevano promosso un pellegrinaggio per San Giovanni Rotondo, raccogliendo adesioni anche attraverso l'affissione di locandine in vari punti di Cava de' Tirreni, ma questa volta si trattava di una truffa. Lo hanno scoperto a loro spese due donne, M. A. e P. M., entrambe residenti in via Filangieri, a...

Cava, colpì l'amico in volto con un boccale di birra: a processo

Litigò con l'amico e, per futili motivi, lo colpì in volto con un boccale di birra, causandogli ferite da taglio multiple al viso e al collo. A distanza di circa tre anni, l'indagato, classe '76, è è destinatario di una richiesta di processo da parte del sostituto procuratore di Nocera Inferiore, Ernesto...