Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Gennaro vescovo

Date rapide

Oggi: 19 settembre

Ieri: 18 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaMinacce di morte e danneggiamenti all'auto di un ignaro cittadino

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua. Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera Amalfitana La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giorno D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Minacce di morte e danneggiamenti all'auto di un ignaro cittadino

Scritto da (admin), lunedì 26 marzo 2012 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 26 marzo 2012 00:00:00

Minacce di morte e danneggiamenti all’autovettura ad un ignaro cittadino cavese, in pieno centro cittadino. È questo quanto accaduto la notte fra sabato e domenica scorsa (24-25 marzo 2012), poco prima dell’una di notte, al nostro stimato concittadino, il 52enne Antonio Pisapia, impiegato presso l’Azienda Sanitaria Locale di Nocera Inferiore. Il Pisapia, ma come anche la consorte ed il figlio minore, Angelo, nel mentre dormivano nella loro abitazione, sita in Viale Degli Aceri, n. 4 di Cava de’Tirreni, hanno udito trillare il citofono.

Ad alzarsi per primo dal letto e rispondere al citofono è stato il figlio, di appena anni 18. Alla richiesta del giovane chi fosse e cosa desiderava, un ignoto proferiva la seguente frase: “Pisapia, sei uno str..zo, mi devi dare ancora soldi, io vengo da San Gennaro Vesuviano, ti sparo in bocca!”. Antonio Pisapia, raggiunto il figlio ed appreso il tono della frase minacciosa, ripresa la cornetta dall’alloggiamento del citofono, chiedeva, a sua volta, chi fosse e cosa volesse, l’interlocutore ripeteva la medesima frase pronunciata al giovane Angelo. Antonio Pisapia, ascoltata la frase, ha riposto la cornetta del citofono nell’alloggiamento solito e, non avendo debiti di sorta con alcuno e non avendo mai avuto contatti con soggetti del napoletano, è ritornato a letto, ritenendo che fosse lo scherzo di un balordo.

Trascorsi pochi minuti, l’ignaro Pisapia ha udito l’allarme delle sua auto, una Citroen C3, di colore verde, parcheggiata proprio dinanzi al “suo” palazzo. Colto dalla paura, sia il Pisapia che i suoi familiari, temendo una più cruenta razione del “balordo di turno”, non è sceso in strada, omettendo anche di sensibilizzare le forze di polizia. Dopo una lunga notte di perché, alle 7,20 circa di domenica mattina, il Pisapia scendeva in strada e constatava che la sua autovettura era stata gravemente danneggiata e sul cofano anteriore era presente una grossa lastra di marmo. Vetro anteriore fracassato e profonde ammaccature al cofano antistante.

Pisapia non si spiega del perché di tali gesti contro la sua persona, salvo il fatto che al civico 2 della stessa strada, sino a mesi or sono, vi era una fabbrica tessile, di proprietà della Pisapia S.r.l., visto che la corrispondenza viene tutt’ora erroneamente recapitata nella sua “cassetta postale”, sebbene l’amministratore non sia neanche un suo conoscente. L’unica spiegazione plausibile, addotta dal Pisapia, atteso che la consorte è anch’essa una pubblica dipendente, è che le minacce di morte ed i danneggiamenti fossero diretti al proprietario della citata fabbrica, ma resta il fatto che individui, nottetempo, pongono in essere deprecabili atti e nessuno ha visto od udito nulla, tanto da allertare le Forze di Polizia cittadine!

Occorre una maggiore presenza delle stesse o una capillare video-sorveglianza del territorio cavese per sopperire alla cronica carenza di personale delle 5 Forze di Polizia presenti nella “città dei portici”. La dettagliata denuncia sporta dal Pisapia alla Tenenza dell’Arma dei Carabinieri di Cava de’Tirreni sortirà effetti? Auspichiamocelo!

Livio Trapanese

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Podista di Salerno stroncato da infarto a Vietri: aveva 68 anni

Un podista 68 enne di Salerno è stato stroncato da un infarto ieri mattina dopo aver raggiunto Vietri sul Mare per una passeggiata salutare. Giannino Tuberosa, dopo aver preso un caffè in un bar lungo la strada stava rientrando verso casa quando è stato colto probabilmente da un infarto che non gli ha...

Molesta donna in metro: arrestato prete 73enne

Ha molestato una donna in metro, ma lei lo ha inseguito e lo ha fatto arrestare dalla polizia. E' accaduto stamattina a Roma alla stazione Termini. L'uomo, un 73enne inglese, è stato bloccato da una pattuglia del commissariato Villa Glori e ha anche opposto resistenza. E' stato arrestato con le accuse...

Selfie finisce in tragedia: 15enne precipita dal tetto e muore

Una bravata finita in tragedia: ieri sera intorno alle 22:30 un ragazzo di 15 anni, A.B., è salito con tre amici sul tetto del centro commerciale Sarca di Sesto San Giovanni, nel Milanese, per scattarsi un selfie, ma all'improvviso è precipitato da un'altezza di 25 metri, finendo all'interno di una condotta...

Tragedia a Cava de' Tirreni: anziano trovato morto in località Badia

Tragedia questo pomeriggio a Cava de' Tirreni dove un anziano è stato trovato morto in località Badia. R.R., queste le sue iniziali, non era ritornato per pranzo. La sua assenza aveva preoccupato i familiari che subito si erano messi sulle sue tracce, trovandolo poi privo di vita nel vallone Bonea, nei...

Camorra a Cava de' Tirreni, indagato anche l'ex Cavese Eziolino Capuano

C'è anche Eziolino Capuano tra gli indagati dell'inchiesta Dda di Salerno che ieri mattina ha smantellato tre gruppi criminali proprio a Cava de' Tirreni (clicca qui per approfondire). L'ex allenatore della Cavese, al momento disoccupato, è indagato dalla Dda con l’accusa di aver reso dichiarazioni false...