Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Pacifico da S. Severino

Date rapide

Oggi: 24 settembre

Ieri: 23 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaLo straziante saluto a Gianni

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Lo straziante saluto a Gianni

Scritto da (admin), giovedì 5 novembre 2015 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 5 novembre 2015 00:00:00

Un palloncino azzurro si stacca dallo striscione affisso nella piazzetta di Santa Lucia e si innalza verso il cielo proprio mentre la bara bianca di Gianni Lamberti varca il portale della Chiesa parrocchiale della Beata Vergine. Un caso, forse un segno. A fare da sottofondo il silenzio assordante e mesto, rotto dai singhiozzi di quanti ancora non vogliono credere ad una tragedia consumatasi inaspettatamente. Poi un lungo applauso accompagna il feretro fino all’altare e la chiesa si riempie a tal punto che in molti restano in strada in attesa, pur di non mancare all’ultimo saluto ad un amico, un fratello, un figlio. Si sono aperti così ieri pomeriggio, mercoledì 4 novembre, i funerali del 21enne Gianni Lamberti, che martedì sera è deceduto dopo essere stato travolto da un treno in corsa mentre attraversava i binari sbarrati del passaggio a livello di via Giuseppe Vitale.

Centinaia le persone radunatesi all’ombra della Chiesa di Santa Lucia Vergine e Martire. Congelati nel dolore gli amici, gli ex compagni di classe del Liceo Linguistico “De Filippis”, la rappresentanza degli ultras di quella Cavese di cui era tanto tifoso, l’intera frazione di Santa Lucia. «Sei stato il sorriso della nostra scuola. Ciao Gianni... il tuo De Filippis!»: questo lo striscione dedicato alla memoria del giovane da parte di chi con lui aveva condiviso gli anni spensierati dell’adolescenza. Nei loro occhi l’unica consolazione è il ricordo dei momenti belli passati insieme.

«Ricorderò sempre il bellissimo sorriso che aveva stampato in faccia - racconta l’amica Lisa - e la sua solarità che coinvolgeva tutti e tutto». «Quante volte si avvicinava a me e io gli ripetevo di allontanarsi e ridevamo per ore - ricorda Sara - Ora penso che pagherei tutto l’oro del mondo per avere un suo abbraccio, per sentirlo vicino ancora una volta». «Un ragazzo eccezionale, pieno di gioia, sempre allegro e con tanta voglia di divertirsi - racconta Vincenzo, richiamando alla mente l’esperienza insieme in un gruppo d’animazione - Di risate insieme ne abbiamo fatte». «Era un amico speciale - aggiunge un altro compagno - nessuno riusciva a strappare un sorriso come faceva lui, che con la sua battuta pronta era capace di far sorridere anche chi non era di buonumore. Ora sorrisi non ce ne sono».

In chiesa nei primi banchi, coi volti rigati dal dolore e gli occhi vuoti della perdita, c’erano i genitori di Gianni, Gianfranco Lamberti e Silvana Tanimi, ed i fratelli Emmanuele e Mariarosaria. Dietro di loro un lungo corteo di parenti, amici e conoscenti. Tante le corone di fiori che hanno accompagnato il rito di dolore e di lacrime officiato da don Beniamino D’Arco nel ricordo di un giovane scomparso prematuramente.

«Difficile trovare parole di conforto e speranza di fronte alla morte di Gianni, di fronte a questa bara bianca - ha detto dall’altare il parroco di Santa Lucia - Una morte assurda, imprevedibile, ingiusta, che non può lasciare insensibili. Gianni è stato un figlio fortemente desiderato da una giovane coppia che ha lottato per averlo. Appena nato, tante difficoltà, tanti viaggi, tanta sofferenza. Era il figlio coccolato, difeso. Il figlio che tragicamente ha concluso la sua esistenza. L’augurio è che questa perdita ci insegni ad apprezzare la bellezza delle relazioni, la gioia di andare incontro agli altri e non chiuderci nel nostro mondo, isolandoci con l’orecchio attaccato a strumenti che tante volte sono utili, ma che tante altre ci portano a vivere in maniera disattenta».

A quanto pare, infatti, Gianni era al telefono quando è sopraggiunto il treno che si è poi rivelato fatale. Una distrazione, un azzardo, quello di attraversare i binari con le sbarre ancora chiuse. E proprio sui quei binari, ancora macchiati del suo sangue, è passato il corteo funebre ieri pomeriggio dopo la funzione per dirigersi al civico cimitero.

Quella passione per la neve e la montagna

Gianni Lamberti era per tutti il “ragazzo della neve”. Così lo ricorderanno gli amici di sempre, quelli veri, che hanno avuto modo di conoscerlo e di condividere con lui momenti intensi di un’esistenza troncata a soli 21 anni. La neve era per Gianni il simbolo di gioia, spensieratezza e purezza. Lo dimostrano i tanti scatti che lo ritraevano immerso in paesaggi invernali, circondato dal bianco, da quello che egli stesso definiva “l’entusiasmo della neve”. Tra poco sarebbe arrivato il Natale, il periodo che - secondo quanto ricordano gli amici - era il preferito di Gianni, soprattutto quando attendeva con ansia non certo di scartare i regali sotto l’albero, ma che cadesse dal cielo l’amata neve che rendeva il Natale caldo e perfetto. «Invece adesso il gelo è piombato su tutti noi - scrive un’amica sulla bacheca Facebook di Gianni - ci sta facendo rabbrividire, ci sta atrofizzando le ossa e il cuore». Una passione che era molto nota non solo ai suoi amici, ma anche a chi era solito visitare il suo profilo su Facebook pieno di questi paesaggi.

Giuseppe Ferrara

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Incidente sulla statale 18: fuori pericolo il bambino investito da scooter

E' fuori pericolo il bambino che ieri pomeriggio, insieme al padre, è stato investito da uno scooter guidato da una 16enne sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare. Il piccolo era stato condotto prima al pronto soccorso del Santa Maria dell'Olmo in codice rosso, poi, dopo le prime cure,...

Tentato furto alla "Bcc" di Campigliano: cinque arresti

Avevano pianificato il colpo da tempo e nei minimi dettagli ma qualcosa, questa notte, deve essere andato storto. E così è saltato il furto ai danni della filiale della BCC di Campigliano orchestrato da una banda specializzata in queste azioni sulle cui tracce c'erano anche i poliziotti di Napoli. Cinque...

Incidente tra Cava e Vietri: padre e figlio investiti da uno scooter

Grave incidente stamattina sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare: mentre attraversavano la strada, padre e figlio sono stati investiti da uno scooter guidato da una ragazza. Stando alla prima ricostruzione dei testimoni presenti sulla scena l'uomo e il bimbo stavano attraversando...

Cava de' Tirreni, 47enne evade dai domiciliari: scoperta e arrestata

Evade dai domiciliari per poi essere sorpresa dai carabinieri e arrestata. E' accaduto a Cava de' Tirreni lo scorso 17 settembre. Protagonista dell'episodio è una 47enne, agli arresti domiciliari dall'11 ottobre 2017, già pregiudicata per analoghi reati e non solo. Come scrive il giornalista di cavese,...

Cava, furto al 3° circolo didattico dell'Annunziata: sottratti 17 computer

Ancora furti nelle scuole a Cava de' Tirreni. Due notti fa è toccato al plesso scolastico dell'Annunziata, dove ignoti hanno sequestrato ben 17 computer. Nello specifico, come riporta laredazione.eu, i ladri hanno prima forzato la porta secondaria dell'istituto, poi, una volta dentro, hanno divelto una...