Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 20 minuti fa S. Federico vescovo

Date rapide

Oggi: 18 luglio

Ieri: 17 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaLa tragedia di Luciano Matonti

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

La tragedia di Luciano Matonti

Scritto da Il Mattino (admin), mercoledì 5 settembre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 5 settembre 2001 00:00:00

A cinque giorni dalla sua morte, non c'è pace per la giovane moglie, gli amici ed i familiari di Luciano Matonti (nella foto in alto), il geometra colpito da leptospirosi nei giorni scorsi e morto dopo un lungo calvario tra gli ospedali di Salerno e Napoli lo scorso venerdì. Barricati dietro un impenetrabile muro di silenzio, la moglie ed i familiari dividono ancora ore di angoscia, forse rincorrendo un interrogativo al quale difficilmente troveranno una risposta. Non vogliono parlare con nessuno, ma è facile intuire il dramma che si sta consumando in quell'appartamento in pieno centro a Nocera Superiore, che da poco più di un anno era la loro nuova casa. Dopo l'inspiegabile lunga malattia del loro caro Luciano e la morte tragica quanto inaspettata, probabilmente tutti ancora si chiedono come abbia potuto contrarre quella terribile infezione che lo ha trascinato alla morte, nel reparto di malattie infettive dell'ospedale Cotugno di Napoli, dove, da ultimo, Luciano Matonti era approdato nella speranza di trovare una cura. Castel San Giorgio, Nocera Superiore e Cava de'Tirreni: tre le città che si interrogano sull'assurdità della morte di un uomo, avvenuta, ormai senza alcun dubbio, a causa della terribile infezione contratta al contatto con escrementi di topo. Leptospirosi: un nome terribile quanto l'agonia di Matonti, durata circa una settimana, il tempo necessario alla malattia di distruggergli un rene e di trascinarlo in uno stato precomatoso che lo avrebbe di lì a poco condotto alla morte. Ha dell'assurdo, ma è proprio quello che, la scorsa settimana, è accaduto a Luciano Matonti, noto e stimato geometra, originario di Cava de' Tirreni, ma residente da qualche tempo al civico 18 di viale Croce a Nocera Superiore. Matonti aveva appena 40 anni. Si era specializzato nel campo della metalmeccanica ed era nome autorevole nel suo settore. Sposato e padre di due bambini, lavorava da 18 anni per una nota impresa di Castel San Giorgio, di cui è titolare l'ingegner Bernardo Civale. Proprio dalle parole del suo datore di lavoro e di quanti, giorno per giorno, stavano al suo fianco, emerge il ritratto di un uomo gioviale, sempre pronto a dare una mano, una parola di incoraggiamento a chiunque. A Trivio di Castel San Giorgio, dove si trova l'azienda in cui Luciano Matonti lavorava, erano in tantissimi a conoscerlo ed a stimarlo. «Tutta la città stenta a credere che a Luciano sia toccata una sorte simile - dice il geometra Guglielmo Fasolino, amico di Ma tonti - Era un uomo estremamente vitale, vivace, sempre sorridente, molto legato alla famiglia e bravissimo nel suo lavoro. Non è retorico dire che ha lasciato un grande vuoto. Nessuno potrà mai dimenticarlo». E', dunque, soprattutto nell'ambiente di lavoro che Matonti era ben conosciuto e, soprattutto, stimato da chiunque entrasse in contatto con lui. Colonna portante della società per cui lavorava da ben 18 anni, aveva lasciato la sua adorata Cava de' Tirreni proprio per cercare casa il più vicino possibile al luogo di lavoro.

Il datore di lavoro: «Per me come un figlio»

È apparso sinceramente affranto, al telefono, l'ingegner Bernardo Civale, titolare della «Civale ingegner Bernardo e company», una rinomata impresa metalmeccanica cavese, la cui azienda è situata a Trivio di Castel San Giorgio. Era lì che Luciano Matonti, il geometra cavese ucciso dalla leptospirosi lo scorso venerdì, lavorava da ben 18 anni. Nel giro di qualche anno Matonti era assurto a ruoli di grande importanza nell'ambito lavorativo, grazie soprattutto alle sue doti ed alla sua straordinaria personalità. Risponde a malavoglia alle domande circa quell'uomo che per lui, negli anni, era diventato come un figlio. «Ancora non ci posso credere - dice l'ing. Civale - Nessuno vuole credere che sia potuta accadere una cosa simile. La notizia della morte di Luciano ci ha colti di sorpresa e ci ha distrutti. Credo che non ci renderemo mai abbastanza conto di averlo perso. Era diventato la colonna portante di tutta l'azienda. Ha sempre lavorato sodo, fianco a fianco con mio figlio Giuseppe (nella foto in basso) e per me era come un figlio pure lui. Aveva perso suo padre quando era poco più di un bambino ed io ero un po' il suo punto di riferimento. Aveva un ruolo di grande importanza nell'azienda: tutto ruotava intorno a lui. Nel suo lavoro era eccellente e nella vita un uomo irreprensibile». Non sa come continuare l'ingegner Civale. Non trova, forse, le parole per raccontare la storia di un uomo tanto brillante, portato via nel fiore degli anni da una malattia assurda.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....

Omicidio Maiorano: udienza rinviata al 23 luglio

È stata rinviata al 23 luglio la prima udienza del processo a carico di Salvatore Siani, il barbiere 48enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie, Nunzia Maiorano. Siani è accusato di omicidio volontario premeditato e le prove contro di lui...

Cava de' Tirreni, furgoni del pane in fiamme: si indaga

Non solo lo scontro frontale tra due moto (clicca qui), questa notte Cava de' Tirreni è stata turbata anche dall'incendio di due furgoncini de "La Boulangerie". L'episodio si è verificato in Corso Mazzini, in pieno centro. Per spegnerlo sono intervenute due squadre dei Vigili del fuoco che hanno anche...