Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Pacifico da S. Severino

Date rapide

Oggi: 24 settembre

Ieri: 23 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaL'ultimo straziante saluto a Marco

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

L'ultimo straziante saluto a Marco

Scritto da (admin), lunedì 14 luglio 2008 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 14 luglio 2008 00:00:00

In centinaia hanno dato l'addio, ieri mattina, a Marco Bisogno, il ragazzo di 22 anni schiantatosi venerdì sera in via Salvo D'Acquisto contro un'auto in sosta per evitare un ragazzino che stava attraversando la strada. Molti erano giovanissimi. Alle 9 un cielo plumbeo, insolito per questa stagione, ha accompagnato il corteo funebre che dalla casa di Via Sala ha raggiunto la chiesa di San Francesco. I genitori di Marco, Sabatino Bisogno, titolare di un negozio a San Giuseppe al Pozzo, e la mamma Raffaela Gaeta, hanno voluto che a celebrare i funerali fossero i padri francescani.

La chiesa, gremita, è diventata improvvisamente piccola, troppo piccola per accogliere tutti coloro che hanno deciso di partecipare al rito funebre. Molto scosse le sorelle di Marco e la fidanzata: erano legati ormai da 6 anni ed avevano programmato di sposarsi. A Cava sono ancora tutti sotto choc per quanto accaduto. E dopo la sepoltura del giovane, resta soltanto la rabbia per una morte assurda e per l'ennesima vita spezzata dalla "strada".

Chiara ormai la dinamica. Venerdì sera Marco era alla guida della Kawasaki 650 del padre e stava percorrendo via Salvo D'Acquisto, in direzione di San Martino. Sono da poco trascorse le 21 ed a quell'ora ci sono molti passanti. All'altezza dell'incrocio, a pochi passi da un negozio di macelleria, Marco vede (forse in ritardo) che qualcuno sta attraversando la strada: si tratta di un ragazzino, cerca di schivarlo. Ci riesce, ma perde il controllo della moto: la Kawasaki prima sfiora l'asfalto e poi si schianta contro un'auto parcheggiata in sosta. L'impatto è violento perché la moto correva. Marco resta accasciato al suolo, schiacciato dalla sua stessa moto. Inutili gli interventi del medico del 118 e degli operatori della Croce Bianca che lo assistono subito e lo trasferiscono immediatamente in ospedale, ma Marco non ce la fa.
Il Mattino

La banale motivazione per una giovane vita spezzata
Riceviamo e pubblichiamo l'amara riflessione di chi, presente sul luogo dell'incidente, l'indomani ha ascoltato i soliti, forse troppo semplicistici, commenti: la velocità come banale motivazione per una giovane vita spezzata. Leggiamo insieme:

Sono stato tra i primissimi a trovarmi verso le 20.45 di venerdì sera in via S. D'Acquisto sul posto dove è avvenuto l'incidente mortale per Marco Bisogno. Sono stato io a controllare le generalità del ragazzo, a vedere la carta d'identità ed a scoprire la sua tenera età (1986, addirittura dicembre se non ricordo male), a vedere la foto piccola della fidanzata inserita nella parte plastificata del documento di identità, a vederlo perdere sangue dal naso e dalla bocca. Brutta scena. Momenti ancora più tremendi alla notizia del decesso del ragazzo, avvenuto di lì a poco. Genitori straziati, amici disperati, città sconvolta.

Vi scrivo, però, perché, accanto al dolore sincero di coloro che lo volevano bene, mi ha infastidito notare l'indomani quanta ipocrisia, quanto falso moralismo ci sia a Cava. Sabato mattina, infatti, nei bar, per la strada, nei negozi, il commento, o meglio la sentenza più diffusa, era (detta sottovoce!): «Ma chill fuiev (ma quello correva)!», quasi a dire: «Correva, se l'è cercata!». Chi diceva 80 km/h, chi 100 km/h, chi 120 km/h, chi diceva addirittura stesse impennando, quel che è certo è che il ragazzo correva come il pazzo e quindi abbia sbandato per evitare il ragazzino che attraversava la strada.

E nulla conta che quel ragazzo lavorava e che quella moto da poco comprata era il frutto di tanti sacrifici, desideri, aspirazioni, passioni. Nulla conta l'essere giovane, l'ebbrezza della velocità, la sensazione di libertà, di evasione, di spensieratezza e sì anche di un po' di follia, che tutti hanno provato a quell'età, anche la generazione dei nostri padri e dei nostri nonni (con altri modi, con altri mezzi, con altre tecnologie, ma sicuramente con gli stessi fini). Io penso che se il ragazzo non fosse morto, e nella peggiore delle ipotesi fosse rimasto paralizzato sulla carrozzella, avrebbe avuto una grande lezione di vita, avrebbe capito tante cose, ma sicuramente non avrebbe avuto bisogno di persone che gli ripetessero: «E, ma tu fuiv!».
Davide Fioraso

rank:

Cronaca

Incidente sulla statale 18: fuori pericolo il bambino investito da scooter

E' fuori pericolo il bambino che ieri pomeriggio, insieme al padre, è stato investito da uno scooter guidato da una 16enne sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare. Il piccolo era stato condotto prima al pronto soccorso del Santa Maria dell'Olmo in codice rosso, poi, dopo le prime cure,...

Tentato furto alla "Bcc" di Campigliano: cinque arresti

Avevano pianificato il colpo da tempo e nei minimi dettagli ma qualcosa, questa notte, deve essere andato storto. E così è saltato il furto ai danni della filiale della BCC di Campigliano orchestrato da una banda specializzata in queste azioni sulle cui tracce c'erano anche i poliziotti di Napoli. Cinque...

Incidente tra Cava e Vietri: padre e figlio investiti da uno scooter

Grave incidente stamattina sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare: mentre attraversavano la strada, padre e figlio sono stati investiti da uno scooter guidato da una ragazza. Stando alla prima ricostruzione dei testimoni presenti sulla scena l'uomo e il bimbo stavano attraversando...

Cava de' Tirreni, 47enne evade dai domiciliari: scoperta e arrestata

Evade dai domiciliari per poi essere sorpresa dai carabinieri e arrestata. E' accaduto a Cava de' Tirreni lo scorso 17 settembre. Protagonista dell'episodio è una 47enne, agli arresti domiciliari dall'11 ottobre 2017, già pregiudicata per analoghi reati e non solo. Come scrive il giornalista di cavese,...

Cava, furto al 3° circolo didattico dell'Annunziata: sottratti 17 computer

Ancora furti nelle scuole a Cava de' Tirreni. Due notti fa è toccato al plesso scolastico dell'Annunziata, dove ignoti hanno sequestrato ben 17 computer. Nello specifico, come riporta laredazione.eu, i ladri hanno prima forzato la porta secondaria dell'istituto, poi, una volta dentro, hanno divelto una...