Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaI 'gemellini' in manette

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

I 'gemellini' in manette

Scritto da Il Mattino (admin), venerdì 12 ottobre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 12 ottobre 2001 00:00:00

Li chiamano i due «gemellini». Di giorno parcheggiatori all'ospedale Santa Maria dell'Olmo, di notte ladri di motorini. Specialisti del settore, con un marchio doc: il colpo non riuscito si paga con sostanzioso conto dal carrozziere. Non è andata così martedì notte, quando Mario e Giuseppe Ingenito (nelle foto in alto ed al centro), entrambi 25enni, sono stati arrestati dagli agenti della polizia locale con l'accusa di minacce, violenza e aggressione a pubblico ufficiale, oltre che danneggiamento aggravato ad un Piaggio Zip e porto abusivo di coltello a serramanico. Il proprietario dello scooter che i giovani avevano tentato di rubare li ha scoperti, avviando, con l'aiuto di alcuni conoscenti, la caccia all'uomo. E loro hanno reagito, armando la loro «vendetta» con un coltello a serramanico. L'arma con cui hanno aggredito la loro stessa vittima e ferito un poliziotto. Tutto in una notte. Poco dopo le 22 nel rione Gescal Mario e Giuseppe hanno scavalcato il cancelletto di cinta e sono entrati furtivamente nel cortile di un'abitazione dove era parcheggiato un motorino, un Piaggio Zip. I «gemellini» sono entrati in azione. Uno dei due è rimasto fuori a fare da palo. L'altro, il suo doppione, si è avvicinato al ciclomotore. Ha estratto il coltello a serramanico e ha tentato di disazionare il bloccasterzo, per poi, una volta «liberato» lo scooter, scassinare il cancello e portarlo via. Il piano, però, non ha funzionato. Forse il buio, oppure un banale intoppo, fatto sta che il tentativo non è riuscito. Ed allora come prezzo hanno pensato di danneggiarlo. Prima qualche graffio, poi un'ammaccatura e via così, fino a quando non li ha scoperti il proprietario. L'uomo (sulla cui identità viene mantenuto il riserbo per motivi precauzionali) ha cercato di farsi giustizia da sé. Ha lanciato urla soffocate, ha tentato di reagire, ma è rimasto sopraffatto dalla furia violenta dei giovani che hanno cercato di aggredirlo. Intanto il trambusto ha richiamato l'attenzione di alcuni vicini, che hanno allertato le forze dell'ordine, avviando una vera e propria caccia all'uomo. Mario e Giuseppe sono scappati, rifugiandosi nella casa materna in via Del Rosso, nei pressi di Santa Maria del Rovo. Sotto la luce dei lampioni il rione si è trasformato in un far west. Amici e conoscenti del proprietario dello scooter danneggiato li cercavano, volevano farsi giustizia da sé. E qui, tra lo stridio delle gomme, è giunta la squadra volante, guidata dal vicequestore Sebastiano Coppola (nella foto in basso). Gli agenti hanno subito ristabilito la calma, facendo sgomberare la zona. E così dopo pochi minuti li hanno scovati, nascosti nell'appartamento della madre. I due fratelli non si sono arresi. Hanno aggredito un poliziotto - considerato guaribile in 5 giorni - dando così il via ad una violenta colluttazione, finita in commissariato. Mario e Giuseppe sono stati perquisiti e addosso è stato ritrovato un coltello a serramanico, l'arma utilizzata per il tentativo di furto e la duplice aggressione. A sera tarda sono stati arrestati con l'accusa di minacce, violenze, resistenza a pubblico ufficiale, nonché porto abusivo di coltello a serramanico e danneggiamento di un ciclomotore. E questa mattina saranno giudicati per direttissima dall'autorità giudiziaria di Salerno. Solo qualche settimana fa, il rione Sala è stato preso di mira dai malviventi. Nell'intera zona si sono registrati una serie di raid notturni. Nessun furto, ma numerose auto sono state ritrovate danneggiate, con i finestrini rotti e le gomme forate, forse il prezzo per antifurto troppo efficaci. Una «vendetta» - sospettano gli inquirenti - che potrebbe essere stata opera loro. Ed ancora alcuni negozi, in particolare bar e rosticcerie, scassinati sempre durante la notte, dove sono stati sottratti qualche bottiglia ed oggetti di scarso valore. Quanto basta per far rivivere la loro infamante fama di «gemellini» del furto. Avrebbero dovuto tentare di mettere la testa a posto, dicono alcuni conoscenti. Scommettendo sul nuovo lavoro da parcheggiatori. Ed invece Mario e Giuseppe non hanno voluto aspettare e martedì ci sono ricascati.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....

Omicidio Maiorano: udienza rinviata al 23 luglio

È stata rinviata al 23 luglio la prima udienza del processo a carico di Salvatore Siani, il barbiere 48enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie, Nunzia Maiorano. Siani è accusato di omicidio volontario premeditato e le prove contro di lui...

Cava de' Tirreni, furgoni del pane in fiamme: si indaga

Non solo lo scontro frontale tra due moto (clicca qui), questa notte Cava de' Tirreni è stata turbata anche dall'incendio di due furgoncini de "La Boulangerie". L'episodio si è verificato in Corso Mazzini, in pieno centro. Per spegnerlo sono intervenute due squadre dei Vigili del fuoco che hanno anche...