Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaGuerriglia allo stadio 27 tifosi sotto processo

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Guerriglia allo stadio, 27 tifosi sotto processo

Scritto da (admin), giovedì 25 settembre 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 25 settembre 2003 00:00:00

Erano stati inchiodati dalle foto e dai filmati. In quella domenica di follia, le istantanee della Polizia inquadrarono ben 27 tifosi, distribuiti tra Curve, Distinti e Tribuna, coinvolti in scontri con le Forze dell'Ordine. Era una partita di cartello: Cavese-Trapani del 20 febbraio del 2000, finita con scene di guerriglia urbana e decine di feriti. Per il folto gruppo di supporters della Cavese, molti dei quali non appartenenti al tifo organizzato, ma abituali spettatori della Tribuna, oggi si apre il processo che li vede nella veste di imputati. Le accuse vanno da resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento a lancio di oggetti contundenti e tentato incendio. Il Giudice per l'udienza preliminare ha accettato la richiesta del pm di rinvio a giudizio ed oggi i 27 tifosi (Antonio Bisogno, Giuseppe Bisogno, Umberto Bisogno, Francesco De Risa, Francesco De Martino, Antonio Magliano, Claudio Magliano, Alfonso Marzano, Massimo Masullo, Valter Matonti, Alfonso Mazzotta, Antonio Memoli, Daniele Minelli, Vincenzo Palmieri, Giacomo Pelliccia, Massimo Punzi, Giovanni Ragosta, Alessandro Senatore, Vincenzo Senatore, Daniele Sorrentino, Maurizio Sorrentino, Luigi Taiano, Vincenzo Baldi, Giuliano Caldarese, Gianluigi Ciuccio, Giuseppe Mancasi e Maurizio Siani, difesi dagli avvocati Marco Senatore, Rodolfo Viserta e Licia Polizio) sono chiamati a comparire in aula a Cava de' Tirreni, nella sede distaccata del Tribunale di Salerno. I fatti si riferiscono al 20 febbraio del 2000: in programma la partita Cavese-Trapani. Una decisione non gradita dell'arbitro fa scoppiare l'inferno. Si incomincia con le "solite" cariche, poi scoppiano i primi tafferugli. All'improvviso, uno sparuto gruppo di tifosi tenta di scavalcare le transenne per invadere il campo. Gli agenti della Polizia impegnati nel servizio d'ordine circondano il terreno di gioco a protezione dei calciatori e del pubblico assiepato sugli spalti. Seguono attimi di panico: le inferriate non sono sicure. Alcuni tifosi incominciano a lanciare pietre ed altro materiale staccato dalle gradinate. La Polizia decide di intervenire per prevenire ulteriori incidenti. Secondo la versione riportata dagli avvocati difensori, il lancio di un lacrimogeno, sparato dalla Polizia per disperdere i facinorosi, colpisce uno di loro. E' la guerriglia. Restano coinvolti negli scontri anche gli spettatori del settore Tribuna, che prendono parte al lancio di pietre ed oggetti contro le Forze dell'Ordine. Il bilancio è pesante: decine di feriti. La Polizia ferma i primi sette tifosi, acciuffati nel settore Curva. Nelle ore successive, mentre divampano le polemiche, gli investigatori passano al setaccio filmati e fotografie. Cresce, così, il numero degli identificati: all'elenco si aggiungono altri 20 tifosi, tra cui anche 7 spettatori del settore Tribuna, che sarebbero rimasti coinvolti nella guerriglia. Per uno degli imputati vi è anche l'ipotesi dell'atto incendiario, per aver dato fiamme al tendone del serpentone che porta agli spogliatoi. Adesso, a quasi tre anni di distanza dalla terribile domenica di scontri, prende il via il processo.

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Cavai, incendio nell'ex campo containers di San Pietro: si indaga

Paura a Cava de' Tirreni, dove, poco prima delle 1:00, si è verificato un incendio nell'ex campo containers della frazione San Pietro. Come riporta RTC Quarta Rete a bruciare è stato lo scheletro di un prefabbricato che, già da diversi mesi, era stato abbandonato alle spalle del campo sportivo. Sul posto...

Operazione antidroga a Vietri: 23enne con cocaina e bilancini in casa, arrestato

Operazione antidroga dei Carabinieri a Vietri sul Mare che ieri, al termine di un'attenta attività d'indagine hanno tratto in arresto un giovane del posto per possesso di un cnsiderevole quantitativo di droga. A.V., classe '94, aveva in casa circa 23 grammi di cocaina, sette piante di cannabis e 400...

Incidente in autostrada, muore 32enne di Cava de’Tirreni

Un drammatico incidente stradale si è verificato questa notte sull'Autostrada del Sole lungo la corsia sud dell'A1 in territorio di Roccasecca nel Frusinate. Per cause ancora da accertare, un 32enne di Cava de' Tirreni ha perso il controllo del furgone e si è schiantato contro un tir. L'impatto è stato...

Sal De Riso, battaglia legale contro il fratello a tutela del marchio registrato

Se il noto pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo ha vinto la sfida del marchio "Sorbillo" dalla sezione imprese del Tribunale di Napoli, che gli ha dato ragione riconoscendogli il diritto a utilizzare il marchio Sorbillo - al di là del fatto che sia il cognome in comune con un parente -, Salvatore De Riso,...

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...