Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaGuerriglia al "Lamberti" spuntano i testimoni

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Guerriglia al "Lamberti", spuntano i testimoni

Scritto da (admin), venerdì 15 aprile 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 15 aprile 2005 00:00:00

Scatti fotografici, filmati e testimonianze di chi domenica pomeriggio era nella zona calda, tra via Palumbo e Viale Degli Aceri. Le indagini del Commissariato di Polizia locale, diretto dal vice-questore Sebastiano Coppola, puntano alla collaborazione dei testimoni oculari, per identificare i circa 300 tifosi che hanno partecipato agli scontri di domenica. Nel mirino resta l'ultrà che ha colpito il poliziotto napoletano, rimasto ferito sulle gradinate. Il filmato lo ritrae con una felpa, con cappuccio indossato a mo' di passamontagna ed una sciarpa biancoblù che gli copre il volto. In queste ore le immagini vengono visionate dagli esperti della Scientifica per cercare un particolare che magari in un primo momento può essere passato inosservato, ma che potrebbe rappresentare la svolta. Al momento, ogni cifra sul numero di denunciati e diffidati sarebbe azzardata, perché il lavoro investigativo prosegue senza sosta. Prima di trarre un bilancio, occorre che tutti gli atti, con le relative segnalazioni all'autorità giudiziaria, siano trasmessi in Procura. Ieri mattina, al Commissariato sono stati ascoltati alcuni testimoni: si tratterebbe di operatori sanitari, impegnati nei soccorsi di domenica, che hanno potuto vedere in faccia il volto dei violenti che in via Degli Aceri hanno lanciato una pietra contro l'ambulanza della Croce Bianca, per poi prendere a calci gli altri tre mezzi di soccorso. Intanto, la città si interroga sui perché di quella ondata di violenza. Eduardo Purgante, capo tifoso storico della Cavese, dice: «Io non ammetto la violenza. Anche se si perde una partita, se si riceve un arbitraggio scandaloso, una volta finita la partita bisogna ritornare a casa e sostenere ancora di più la squadra nelle prossima gara di campionato. Faccio un appello ai giovani che oggi occupano le gradinate dello stadio: dovete stare vicini alla squadra in questo momento così difficile, dal punto di vista calcistico ed anche sotto il profilo dell'ordine pubblico. Siamo una tifoseria già recidiva e non è giusto che per qualche scalmanato deve pagare un'intera città». Paola Raia, la ragazza ferita ad un occhio qualche anno fa da un razzo sparato poco prima della partita Cavese-Catania, trasmessa dai Raisport in prima serata, commenta: «Ogni volta che accadono episodi di violenza torna di attualità il mio nome. Questo non lo trovo giusto. So bene quello che è accaduto, ma non ho parole. Credo si tratti degli ennesimi episodi di barbara violenza». Le discussioni sui fatti di violenza di domenica scorsa hanno polarizzato l'attenzione anche dei navigatori di internet. Un acceso dibattito tra innocentisti e colpevolisti si è aperto sui siti dedicati alla Cavese, dove tanti tifosi lasciano e-mail, il più delle volte firmate con uno pseudonimo, per dire la loro sugli scontri del dopo partita. «Mi vergogno di essere un cavese - dice un tifoso - e mi vergogno a leggere questi messaggi. Fate a gara a cercare scusanti, addossando la colpa a fattori e circostanze esterne: dalla polizia al servizio d'ordine, dall'arbitraggio agli stabiesi. La verità è che in campo abbiamo perso immeritatamente, mentre fuori dal campo abbiamo perso meritatamente».

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Sal De Riso, battaglia legale contro il fratello a tutela del marchio registrato

Se il noto pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo ha vinto la sfida del marchio "Sorbillo" dalla sezione imprese del Tribunale di Napoli, che gli ha dato ragione riconoscendogli il diritto a utilizzare il marchio Sorbillo - al di là del fatto che sia il cognome in comune con un parente -, Salvatore De Riso,...

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....

Omicidio Maiorano: udienza rinviata al 23 luglio

È stata rinviata al 23 luglio la prima udienza del processo a carico di Salvatore Siani, il barbiere 48enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie, Nunzia Maiorano. Siani è accusato di omicidio volontario premeditato e le prove contro di lui...