Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 37 minuti fa S. Giovanni della Croce

Date rapide

Oggi: 23 novembre

Ieri: 22 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniCronacaGiovani e colti l'identikit dei pedofili

Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Cronaca

Giovani e colti, l'identikit dei pedofili

Scritto da (admin), giovedì 26 maggio 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 26 maggio 2005 00:00:00

Hanno entrambi sui 30 anni i due cavesi denunciati nell'ambito dell'operazione "Video privè", avviata dalla Procura di Siracusa. Uno dei due è stato già coinvolto in una precedente inchiesta sulla pedofilia, ma è riuscito a cavarsela con il patteggiamento. Dopo quella brutta esperienza, molti erano convinti che il giovane, laureatosi da poco, avesse messo da parte questa sua "passione". Almeno fino all'altro giorno, quando in tanti hanno visto la sua abitazione "assediata" dalla Polizia. Entrambi i ragazzi appartengono a "buone famiglie". Sono figli di persone note, entrambi avviati alla carriera di liberi professionisti, come i loro genitori. Vivono a ridosso del centro cittadino e sono molto esperti di informatica. Uno dei due lavora con internet. Amici di infanzia, secondo indiscrezioni abiterebbero nello stesso palazzo. Per loro, dunque, la "rete" non avrebbe segreti. Tanto da riuscire a collegarsi con l'url di un Paese asiatico non ufficializzato in rete. Ora gli investigatori passeranno in rassegna i "cervelloni" dei loro computer per verificare se i due cavesi, così come gli altri denunciati, si siano collegati anche ad altri siti pedo-pornografici. Le indagini degli inquirenti, dunque, continuano, come anche i controlli, 24 ore al giorno, da parte dei volontari di "Telefono Arcobaleno", che hanno individuato e denunciato il sito in questione. Questa operazione, intanto, apre le porte a nuove polemiche. Soprattutto da parte del presidente dell'associazione "Telefono Arcobaleno", Giovanni Arena, il quale non solo ritiene indispensabile una rivisitazione della legge con un inasprimento delle pene, ma suggerisce anche di considerare con maggiore attenzione la crescita della domanda di pedo-pornografia in Italia, tale da porre il nostro Paese tra i primi posti nella classifica mondiale. «Il numero di accessi ai siti internet pedo-pornografici è stato tale da costituire una fetta pari all'1,99% nel circuito internazionale pedo-business - commenta Arena - il che attesta l'Italia all'ottavo posto. Una posizione che sale di un gradino per quanto riguarda l'accesso alle ben note bacheche, quelle a cui si rivolgono gli aficionados, con una percentuale del 2,25. E quando la domanda è così alta, è chiaro che anche l'offerta si eleva. Il sito che abbiamo denunciato al Nucleo investigativo telematico, da cui è nata l'operazione "Video privè", tutto italiano e frequentato da italiani, aveva una media di 20mila contatti al giorno, con picchi fino a 35mila». Secondo i volontari di "Telefono Arcobaleno", il pedo-business va affinando sempre più i propri metodi ed i sistemi per dissimulare il proprio ricco mercato. Riesce ad infiltrare la promozione di siti pedofili a pagamento non solo contaminando spazi e servizi internet ignari e totalmente estranei, ma anche intensificando l'uso dei masked files, distribuendo il materiale pedo-pornografico in file dissimulati e protetti, pubblicati su multiformi servizi di storage presenti su internet e resi noti con il passaparola virtuale, anche questo protetto e nascosto. «Riuscire a ricostruire tale percorso e rintracciare i siti in questione - conclude Arena - diventa ogni giorno più arduo e solo operatori specializzati come i nostri riescono a raggiungere l'obiettivo. Lo dimostrano i numeri relativi alle nostre denunce, che nel solo anno appena chiuso ammontano a poco meno di 20mila». "Telefono Arcobaleno" si costituirà parte civile nel processo a carico degli indagati.
No al patteggiamento
«Non deve più accadere che condannati per reati di pedofilia o pedo-pornografia on line tornino a svolgere attività che li mettono a contatto con ragazzi e bambini»: lo afferma il ministro per le Pari Opportunità, Stefania Prestigiacomo, commentando l'inchiesta di Siracusa, che vede fra gli indagati anche sacerdoti, ex insegnanti e gestori di palestre. «Nella nuova legge contro la pedofilia - spiega il ministro - è stata prevista l'interdizione perpetua da ogni incarico di insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado e da ogni incarico in istituzioni o strutture prevalentemente frequentate da minori. Il provvedimento prevede anche l'esclusione dal patteggiamento per i reati puniti con pene detentive superiori a 3 anni ed è opportuno reinserire fra i reati non ammessi al patteggiamento anche la detenzione, cessione ed offerta di materiale pedo-pornografico».

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Cava de' Tirreni, rompe costola alla fidanzata: 30enne ai domiciliari

Rompe una costola alla fidanzata dopo averla spinta contro un mobile. L'episodio, come racconta "La Città di Salerno", è accaduto a Cava de' Tirreni e a finire nei guai è stato un 30enne, già noto alle forze dell'ordine. Qualche anno prima, infatti, l'uomo era finito in carcere per aver accoltellato...

Paura a Cava: Ispettori Ambientali aggrediti e minacciati con un coltello

Giovedì scorso, in via Papa Giovanni XXIII, una pattuglia del Nucleo Ispettori Ambientali Città di Cava de' Tirreni è stata aggredita da un uomo con precedenti penali. Come riporta RTC Quarta Rete, la pattuglia aveva intimato l'uomo di spostare la sua auto, che istruiva il passaggio dinanzi agli uffici...

Rapinavano automobilisti a Cava de' Tirreni: 20enni a processo

La Procura di Nocera Inferiore ha chiesto il giudizio immediato a tre 20enni, accusati di tre episodi di rapina, consumatisi tra il 23 e il 24 settembre scorso, ai danni di alcuni automobilisti di Cava de' Tirreni. A riportare la notizia è "Il Mattino". Più precisamente, il primo episodio si verificò...

Cavese-Taranto, attimi di tensione: tifosi locali aggrediscono troupe stampa pugliese

Attimi di tensione in occasione di Cavese-Taranto, partita giocata ieri al "Simonetta Lamberti" e terminata con la vittoria degli aquilotti di mister Bitetto. Secondo quanto riportato da "TuttoCalcioPuglia.com", infatti, una trentina di facinorosi tifosi cavesi ha tentato di spaccare i vetri del pulmino...

Movida fracassona a Cava: scatta la denuncia dei residenti

Non si placa la movida fracassona a Borgo Scacciaventi (Cava de' Tirreni). I residenti della zona, esasperati dal prolungarsi del problema, aiutati dal presidente del Comitato Ordine e Quiete, Giuseppe Salsano, hanno deciso di scrivere una lettera al sindaco Vincenzo Servalli. «Chiediamo che venga mantenuta...