Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 6 ore fa S. Viviana vergine

Date rapide

Oggi: 17 dicembre

Ieri: 16 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Sottocosto di Natale da Euronics a Maiori e Positano alla Bottega di Capone

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaGarza nell'addome provvedimenti in vista

La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Cronaca

Garza nell'addome, provvedimenti in vista

Scritto da Il Mattino (admin), lunedì 18 marzo 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 18 marzo 2002 00:00:00

Nuovi chiarimenti sul caso della garza dimenticata nell'addome: viene ascoltato il primario che ha eseguito l'intervento. L'impressione è quella che si vogliano abbreviare i tempi dell'inchiesta interna, voluta dall'assessore regionale alla Sanità, Rosalba Tufano. Gli ispettori specializzati, nominati per avviare i controlli, hanno convocato la ginecologa Maria Aolide Tonin, ex primario di Ostetricia dell'ospedale "Santa Maria dell'Olmo" (nella foto), che il 21 febbraio scorso, con Vincenzo Carotenuto, aiuto ginecologo di Nocera Inferiore, e l'anestesista cavese Annamaria Pisapia, ha eseguito l'intervento di asportazione di un mioma dall'utero di Elena Falcone.

Il colloquio

Il colloquio si è tenuto negli uffici della direzione generale di via Federico Ricco, a Nocera Inferiore, alla presenza del direttore sanitario dell'Asl Sa1, Domenico Della Porta. Circa un'ora: tanto è durato il faccia a faccia per raccogliere una prima versione dei fatti. Per ora c'è già una prova: nell'addome di Elena è stata ritrovata la garza. Un errore, una fatalità? Per i commissari regionali si tratta di verificare l'intero iter seguito dall'équipe cavese: dalla diagnosi del mioma alla dimissione della paziente, con un occhio particolare alle procedure adottate durante l'intervento. Il tutto per individuare presunte omissioni e, soprattutto, controllare la veridicità della documentazione. È stata, così, studiata la cartella clinica di Elena, che, secondo quanto riportato dai verbali, non presenterebbe alcuna anomalia, né tanto meno correzioni apposte in una momento successivo ad una prima redazione. Stesso risultato per l'esame dei registri della sala operatoria. Le schede, imposte con un'ordinanza interna dal nuovo direttore sanitario dell'Asl Domenico Della Porta, riporterebbero un conteggio esatto delle garze e tamponi usati durante l'intervento. Toccherà all'ex primario Tonin, dal 28 febbraio in pensione, stilare una relazione scritta sull'argomento. Prima di inviare il documento alla Regione, la ginecologa si consulterà con i collaboratori, che erano presenti al tavolo operatorio.

Gli accertamenti

Riuscire a stabilire chi materialmente non ha prelevato la garza prima di ricucire l'addome, con ogni probabilità, sarà alquanto difficile. «I controlli sono senza dubbio difficili - fanno sapere dall'Asl - ma lo scopo ufficiale dell'inchiesta, avviata dall'assessore Tufano, è puramente conoscitivo». Da Palazzo Santa Lucia, però, non si lascia spazio a dubbi: una volta terminati gli accertamenti ed individuate le eventuali responsabilità, scatterebbe la sanzione. Intanto, l'avvocato della donna, Francesca Straticò, avrebbe presentato un esposto alla Procura della Repubblica. E già oggi gli inquirenti potrebbero richiedere il sequestro della cartella clinica. Per ora dalla sede di Nocera fanno sapere di non aver ricevuto alcuna ordinanza.

CURE AL TELEFONO DOPO L'OPERAZIONE SOTTO ACCUSA

Per attenuare i dolori post operatori le furono prescritti degli antibiotici. Elena Falcone era già in Calabria, ma l'équipe cavese, contattata a telefono dalla donna, le raccomandò di rivolgersi all'ospedale più vicino, qualora le fitte tardassero a scomparire. Questo uno dei particolari venuti fuori nel corso dell'incontro tra il primario Maria Aolide Tonin ed uno degli ispettori nominati dall'assessore regionale alla Sanità, Rosalba Tufano. A pesare, dunque, sull'amara vicenda, oltre alla presunta dimenticanza della garza lasciata nell'addome, sarebbe stata anche la distanza tra la paziente e l'équipe che ha eseguito il primo intervento. Era stata proprio la giovane donna a scegliere il presidio cavese per il rapporto di amicizia che la lega da anni alla ginecologa Tonin. E così, dopo la diagnosi di mioma (un particolare tipo di fibroma all'utero legato alla fibra muscolare), Elena aveva deciso di programmare l'intervento presso il Reparto di Ostetricia e Ginecologia del Santa Maria dell'Olmo. La prenotazione era fissata per il 21 febbraio. Elena è arrivata a Cava qualche giorno prima per alcuni esami di routine. Nella tarda mattinata di giovedì 21 è entrata in sala operatoria, dove è rimasta per circa due ore. Dalla cartella clinica risulta che l'operazione era perfettamente riuscita. Dopo un giorno di degenza la donna è stata dimessa. Le vicissitudini di Elena sono iniziate una volta tornata a Castrovillari: per giorni la donna ha accusato forti dolori alla pancia. I medici cavesi hanno raccontato di essere stati contattati telefonicamente: «Prendi questi antibiotici per i dolori post operatori», le avrebbero raccomandato. Purtroppo, la lontananza non ha consentito un controllo successivo. «Se continuano deve rivolgersi all'ospedale più vicino»: Elena così ha fatto. Si è presentata all'azienda ospedaliera di Castrovillari e da una radiografia si è scoperta la garza dimenticata nell'addome.

IL MANAGER FERRAIOLI NON SI PRONUNCIA ANCORA

Raffaele Ferraioli (nella foto), manager dell'Asl Sa1, è in attesa degli esiti dell'inchiesta interna avviata dall'assessorato regionale alla Sanità. Già dalla fine di questa settimana, dal suo ufficio di Nocera Inferiore potrebbero partire dei provvedimenti disciplinari nei confronti dei medici dell'équipe cavese che il 21 febbraio scorso operò Elena Falcone. A rendere nota la notizia sono gli stessi funzionari della direzione generale, i quali mostrano grande cautela per l'amara vicenda che attende ancora chiarimenti. Stando a quanto riportato dai dirigenti, il manager Ferraioli avrebbe manifestato la sua intenzione di prendere visione dei risultati degli accertamenti avviati dagli ispettori regionali. In direzione ci vanno con i piedi di piombo nel parlare di «sanzioni». Lo stesso direttore si è trincerato dietro un no comment e, interpellato per un commento, ha preferito rinviare le sue dichiarazioni quando avrà maggiori elementi a disposizione. Ha, comunque, precisato che, qualora al termine delle indagini venissero ravvisate delle responsabilità, sarebbe pronto a prendere dei provvedimenti di natura disciplinare. Ferraioli, intanto, ha richiesto una nuova consultazione sull'idea del project financing per la realizzazione del nuovo ospedale nella zona di Santa Lucia. In una lettera, firmata dalla dirigenza di via Federico Ricco, si informa l'assessore regionale alla Sanità, Rosalba Tufano, dell'innovativo progetto presentato in autunno della società Siemens, avanzando una serie di proposte circa i tempi ed i modi per avviare l'intera procedura, che prevede come primo passo la presentazione del progetto e l'accordo sulle modalità di restituzione del sostanzioso finanziamento.

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Bombe carta a Cava: interviene il sindaco Servalli

Due bombe carta sono state fatte esplodere nell'arco di ventiquattrore a Cava de' Tirreni. La scorsa notte, verso l'una, un ordigno artigianale ha provocato danni nell'androne di uno stabile di via Veneto Nella notte tra mercoledì e giovedì, invece, una bomba carta è esplosa poco dopo le tre in un negozio...

Vento forte a Cava: cade un albero nella frazione di Santa Lucia

Il forte vento che sta sferzando Cava de' Tirreni in queste ore ha provocato i primi danni. Questa notte, infatti, un albero si è abbattuto nella frazione di Santa Lucia, nei pressi del passaggio a livello situato su via Giuseppe Vitale. Stando alle prime informazioni, l'albero non avrebbe causato danni...

Altra bomba carta a Cava: si cercano due uomini

A poco meno di 24 ore dall'attentato al negozio di arredamento in via Vitale, un'altra presunta bomba carta è stata fatta esplodere in via Veneto intorno alle 00:15 di questa notte. Fortunatamente non ci sono stati feriti e l'unico danno è stato il portone di un palazzo della zona. I Carabineri del Reparto...

29enne di Cava de' Tirreni a processo per stalking: minacce e aggressioni all'ex fidanzata

Minacce di morte e violenze: è l'inferno che una ragazza ha subito nel corso dell'ultimo anno da parte dell'ex fidanzato, un 29enne di Cava de' Tirreni ora individuato dalla polizia e sottoposto agli arresti domiciliari con l'accusa del reato di stalking. Secondo quanto accertato, con condotte reiterate...

Cava, bomba carta esplode in un negozio di arredamento: si indaga

Momenti di panico in via Vitale a Cava de' Tirreni, dove nel cuore della notte è esplosa una bomba carta all'interno di un negozio di arredamento. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e i carabinieri di Nocera Inferiore, attualmente per fare luce sul caso. Secondo le prime ricostruzioni potrebbe...