Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 minuti fa S. Giovanni da Cap.

Date rapide

Oggi: 23 ottobre

Ieri: 22 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaFurti di opere d'arte, recuperata la collezione De Angelis

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Furti di opere d'arte, recuperata la collezione De Angelis

Scritto da Il Mattino (admin), lunedì 11 marzo 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 11 marzo 2002 00:00:00

Monete, lucerne, crateri della Necropoli campana, ed ancora, frammenti bronzei di epoca medioevale. La collezione De Angelis, rubata qualche mese fa nella villa di Santa Maria di Castellabate, è stata finalmente recuperata nella sua interezza: gli ultimi pezzi - gli altri furono trovati lo scorso 23 gennaio in una villa di Cava - erano anch'essi «custoditi» in altre abitazioni private del centro metelliano. L'operazione, condotta dalla Compagnia dei Carabinieri del Nucleo di tutela del patrimonio culturale (diretto ai vertici romani dal generale Roberto Conforti), d'intesa con le Soprintendenze interessate, smaschera, così, un traffico milionario di opere d'arte (valore complessivo di oltre 530mila euro), tutto racchiuso in pochi chilometri di distanza. Non solo tesori del passato, ma anche opere d'arte contemporanee, tra cui 7 sculture in bronzo, 112 disegni e due dipinti a china di Renato Barisani, rubati nel suo laboratorio l'ottobre scorso. I furti sarebbero stati messi a segno da bande di extracomunitari in ville della provincia e piazzate sul mercato nero da abili ricettatori. Dal procacciatore di pezzi di valore al possibile cliente, con il traffico di opere d'arte che disegna nuove frontiere e che vede Cava al confine di un giro di affari illegali, forse secondo solo a quello della droga. Le indagini riguardano anche altri centri della Campania, come Pozzuoli, San Giorgio a Cremano e la stessa Napoli. Alla scoperta dei punti di smistamento della refurtiva ha contribuito un accurato lavoro investigativo, che ha visto una fase decisiva, qualche mese fa, con l'arresto di una banda di croati, specializzata nel furto di mobili antichi ed opere d'arte. I colpi erano stati messi a segno in ville del Cilento: Agropoli, Casalbuono e Padula. Dagli accertamenti tecnici, eseguiti dall'Unità scientifica dell'Arma, i militari sono riusciti a ricostruire alcune rotte del vasto mercato nero. Hanno raccolto prove, impronte, testimonianze fino all'ultima mossa: le perquisizioni effettuate in alcune abitazioni sospette. Tra le città base per lo smercio c'era anche Cava. Custodite in eleganti ville c'erano i pezzi d'arte: tutti reperti antichi, tra i quali 315 monete risalenti al IV-V secolo a.C., 188 tra lucerne e crateri provenienti dall'area della Necropoli campana, numerosi frammenti bronzei di epoca medievale. I proprietari sono stati denunciati per ricettazione. Si allunga, così, la lista dei ritrovamenti: appena qualche settimana fa, in località Dupino, gli agenti della Polizia locale fermarono un furgoncino, dove furono rinvenuti pezzi di antiquariato, tra cui alcuni mobili antichi. L'autista riuscì a fuggire, scegliendo come via di fuga la campagna. Cava come base di smercio? La città vive anche un'altra triste realtà: quella dei furti al suo ricco patrimonio artistico, con ben 35 colpi in 31 anni, secondo le ultime stime, che vedono come principali obiettivi le chiese. Indenne neanche il Comune, dove furono rubate preziose tele, recuperate poi nel gennaio del '98.

La rotta del mercato clandestino ha come base la città metelliana

Alla scoperta del colossale traffico di opere d'arte in provincia di Salerno ha contribuito l'arresto di quattro malviventi, tutti di nazionalità croata - Patrik e Sakar Amitravici, Maristz Armisevic e Slobodan Djarkevic - eseguito lo scorso gennaio dalla Compagnia di Sala Consilina. La banda, specializzata in furti d'opere d'arte, fu acciuffata a Padula, dopo che aveva tentato di sottrarre dei mobili antichi da una casa privata di Casalbuono. Gli accertamenti, svolti dall'Unità scientifica dell'Arma, ha condotto gli investigatori su un'importante pista, che porterebbe ad un colossale traffico di opere d'arte rubate e ad un fiorente mercato nero.

rank:

Cronaca

Furti nei cimiteri di Cava, Nocera e Pagani: depredate anche le tombe dei bambini

A Cava de' Tirreni non sono mai mancante segnalazioni dei cittadini riguardo a furti o presenze sospette. Se prima i ladri agivano in abitazioni o nei negozi, adesso pare abbiano puntato gli occhi sui cimiteri. Quelli che dovrebbero essere i luoghi d'eccellenza di serenità, pace e riposo stanno diventando...

Notte di paura a Cava de' Tirreni: villetta in fiamme

Attimi di terrore ieri sera a Cava de' Tirreni, più precisamente in una villetta nelle vicinanze del centro storico. Un incendio, infatti, è divampato in una villetta in ristrutturazione in via Settimia Spizzichino, nei pressi di via Filangieri, Ddi fronte all'asilo Mamma Lucia. Secondo alcune testimonianze...

Malore all'Avvocata, donna cavese soccorsa in elicottero

Intervento dei volontari del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Servizio Regionale della Campania, lo scorso fine settimana, sul Monte Falesio, nel comune di Maiori. Una escursionista di Cava de' Tirreni che aveva accusato un malore al santuario dell'Avvocata è stata soccorsa da un elicottero...

Provocò sparatoria a Cava de' Tirreni: Criscuolo chiede al giudice di patteggiare

Luca Criscuolo, il 27enne nocerino che alla fine dello scorso maggio terrorizzò l'agro nocerino - Cava, Pagani, Sarno e Nocera Inferiore - armato della sua pistola, una Glock 9×21, ha chiesto di accedere alla pena concordata con la formula del patteggiamento. Incensurato e affetto da disturbi psichici,...

Cava, gare di moto e spaccio in via Sorrentino: Del Vecchio garantisce maggiori controlli

Qualche giorno fa 23 cittadini cavesi, tutti residenti nei dintorni di via Andrea Sorrentino, avevano denunciato delle gare notturne di moto, musica ad altissimo volume, alcool e consumo di stupefacenti nella loro zona (clicca qui per approfondire). Sempre più esasperati da questa situazione, nei giorni...