Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 22 minuti fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniCronacaFalsi invalidi Laudato e Maiorino alla sbarra

L'attività fisica salva la vita prevenendo un decesso su dodici

Cava de' Tirreni, 28 settembre convocato Consiglio Comunale

Festa di San Francesco, non ci sarà fra Gigino: al suo posto fra Pietro Isacco

"Condivide Et Impera", Rudy Bandiera a Salerno spiega come fare business attraverso le relazioni sul web

A Paestum il 26° Congresso Nazionale della Società Chimica Italiana

Cava de' Tirreni, trionfo keniano nella 56ª “Podistica Internazionale San Lorenzo”

A Salerno medici, avvocati e magistrati a confronto su responsabilità professionale medici e strutture sanitarie dopo legge Gelli-Bianco

Cava, assessore Bastolla: «Festa degli Orti occasione importante per il nostro territorio»

Case abusive a Cava de' Tirreni: previsto abbattimento a San Martino

Cava de' Tirreni, violenza e molestie: 43enne a rischio processo

Cava, 27 settembre “La festa degli orti”

Cavese, seconda vittoria di fila: espugnato il campo della capolista Altamur

L’infermiera cade e schiaccia bimbo di due mesi, dramma nel salernitano

A Cava Spazio Pueblo apre a momenti di confronto e condivisione

Cava, gara podistica Real San Francesco: 25 ottobre conferenza presentazione

Cava de’ Tirreni festeggia San Francesco [PROGRAMMA]

Luigi de Magistris al Pueblo Festival: «Esprimo gratitudine ai ragazzi di Cava de' Tirreni»

A Vietri i conti non tornano: PSI bacchetta Sindaco: «Somma in cassa è vincolata, non può essere spesa per stipendi»

Cava de' Tirreni, 26 settembre la presentazione del progetto "Arrivano i Supereraee"

Salerno-Cetara, al via la decima edizione di “Una mano Vela Diamo”

Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Cronaca

Falsi invalidi, Laudato e Maiorino alla sbarra

Scritto da Il Mattino (admin), giovedì 8 novembre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 8 novembre 2001 00:00:00

Uomini politici e prima ancora medici. Sono tornati di nuovo alla sbarra Alfonso Laudato, consigliere comunale del Cdu, Cosimo Maiorino (nella foto in alto), attuale direttore sanitario dell'Ospedale Santa Maria dell'Olmo, Vincenzo Prisco, medico all'ospedale di Curteri, e Mariano Niglio, coinvolti come imputati nel lungo processo sull'invalidopoli, il troncone cavese della maxi inchiesta nazionale che nel '92 fece tremare i camici bianchi. Anche loro, in qualità di medici esaminatori, finirono nelle trame della giustizia per aver dato il loro assenso alla richiesta di invalidità inoltrata dalla signora Maria Adinolfi (anche lei compresa nella lista degli imputati), affetta da sclerosi. Secondo la Procura, che avviò una serie di indagini, lo stato della patologia non era tale da giustificare la condizione di invalidità civile. E per questo, ieri mattina, si sono ritrovati davanti al presidente della Prima Sezione Penale, Videtta. L'udienza è stata rinviata al prossimo 23 marzo, ma le poche ore passate in aula sono bastate a risollevare le voci su una vecchia noia giudiziaria. Al di là del caso della signora Adinolfi, finito nelle indagini coordinate dal pm Antonio Centore, è soprattutto la popolarità dei personaggi coinvolti a destare particolare interesse. E' così per Alfonso Laudato (nella foto al centro), difeso dall'avvocato Marco Salerno, per Cosimo Maiorino, assistito da Andrea Antonio Dalia, sostituito ieri in aula da Maurizio Mastrogiovanni, e per Mariano Niglio, difeso dall'avvocato Stefania Forlani. Volti noti in città per la loro professione di medici e per il loro ruolo pubblico, come amministratori cittadini e dirigenti delle strutture sanitarie.

La vicenda

Nel '92, data in cui gli imputati sarebbero figurati come componenti della commissione invalidi civili, si alzò il velo sulle irregolarità e favoritismi nella concessione della condizioni di invalidità. Un diritto, in alcuni casi trasformato in privilegio, con tanto di assegno di accompagnamento, pensioni e, non ultima, la possibilità di partecipare a concorsi con posti riservati. E questo è il caso di Maria Adinolfi, difesa dall'avvocato Marco Senatore, che nel lontano '81 si era vista accettare la sua richiesta di invalidità civile, a causa di una grave forma di sclerosi, con tanto di varici agli arti inferiori, diagnosticata e curata all'ospedale di Curteri. Una visita dell'allora commissione esaminatrice aveva, infatti, dato l'ok, facendo avanzare la sua pratica. La condizione di invalidante le consentì di partecipare e vincere un posto, tra quelli riservati agli invalidi, alle Poste (nella foto in basso). Nel '92 entrano in ballo Maiorino, Laudato e Niglio, che, in occasione di una seconda verifica della commissione invalidi civili, confermano lo stato di invalidità.

Le contestazioni

Secondo l'accusa, quella pratica sarebbe stata viziata da alcune «sviste». In particolare, lo stato della patologia sarebbe stato al limite di quello previsto dalla legge per far scattare l'invalidità. Diverso il commento della difesa, che attende quale verdetto l'assoluzione piena, come è già stato per gran parte dei processi inseriti nel filone invalidopoli.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Cava de' Tirreni, violenza e molestie: 43enne a rischio processo

«Mi chiese dove andavo, poi mi chiese di salire in auto. Gli risposi che non volevo, che ero sposata. Lui scese dalla macchina e provò a farmi salire strattonandomi per il giubbotto, per poi palpeggiarmi i seni». È questa la denuncia di una ragazza nei confronti di un 43enne di Nocera Inferiore. Lo riporta...

Rubò scooter a Praiano, arrestato 44enne di Castellammare

Nella prime ore del mattino i Carabinieri della Stazione di Positano, agli ordini del Maresciallo Rosario Nastro, e coordinati dal Capitano Roberto Martina, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Salerno nei confronti di G.P., classe 1973...

Cava de' Tirreni, raffica di furti alle auto del parcheggio del Trincerone

Raffica di furti a Cava de' Tirreni, più precisamente al parcheggio del Trincerone. Secondo "Il Mattino", la zona è stata presa di mira da alcuni ladri che hanno asportato alle auto cerchioni e specchietti. A dare l'allarme sono stati gli stessi proprietari che hanno denunciato il tutto alla forze dell'ordine,...

Turris-Cavese: in arrivo 5 Daspo per i tifosi metelliani

Cinque denunce per alcuni tifosi della Cavese, responsabili di alcuni disordini durante la partita di calcio contro la Turris, disputata presso lo stadio "A. Liguori" di Torre del Greco il 10 settembre scorso. I cinque indagati, tra cui un minorenne, sono «responsabili di aver creato e cercato disordini...

Salerno: scoperta dai Carabinieri casa a luci rosse sul Lungomare

Blitz dei Carabinieri della stazione di Mercatello che hanno scoperto una casa a luci rosse al quarto piano di un appartamento sul Lungomare di Salerno. All’interno gli uomini dell’Arma hanno trovato tre avvenenti donne straniere che si prostituivano da oltre un anno. Lunga la lista dei clienti al vaglio...