Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaEuro falsi, caccia ai complici del piazzista

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Euro falsi, caccia ai complici del piazzista

Scritto da (admin), giovedì 30 settembre 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 30 settembre 2004 00:00:00

Non ci sono dubbi. Il professionista cavese, arrestato con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla falsificazione ed alla messa in circolazione di euro nell'ambito di una vasta operazione chiamata "Easy Money", che ha coinvolto l'Italia dal Nord al Sud, aveva dei complici in città ed in altri punti strategici della provincia. Ne sono più che convinti i Carabinieri del Comando Provinciale di Varese e del Noam di Roma che hanno dato il via alle indagini, conclusesi con la scoperta di una mega-organizzazione con basi nella zona del Lago Maggiore e con ramificazioni in tutto il territorio nazionale, Campania compresa. Braccio operativo dell'organizzazione con sede a Baveno, in Lombardia, una vera e propria filiale controllata da un capo-area e legata da amicizie, affari di vecchia data e parentele, che avrebbe agito per spacciare le banconote false fabbricate con abile maestria in un seminterrato dove si trovava l'azienda lombarda finita nel mirino dei militari. Una micro-organizzazione locale controllata dal professionista cavese, arrestato lunedì mattina, e da altri complici, alcuni dei quali già finiti sul registro degli indagati. Su tutti pesa l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla falsificazione ed alla messa in circolazione di euro. A rafforzare quest'ipotesi investigativa sarebbero saltati fuori nuovi elementi, alcuni di questi collegati alla stessa attività commerciale dell'arrestato, sulla cui identità gli inquirenti continuano a mantenere lo stretto riserbo per non pregiudicare l'esito delle indagini. I Carabinieri, dopo i primi accertamenti sull'attività professionale del falsario cavese, hanno indicato come probabile una rete di conoscenti legati da rapporti di lavoro, che sarebbe servita come copertura e come canale preferenziale per lo spaccio delle banconote false. Presto gli inquirenti, sulla base anche di riscontri e di alcune testimonianze, hanno allargato le indagini, intuendo che le persone potessero essere più di una. In queste ore l'attività investigativa si sarebbe concentrata sui titolari di alcune attività commerciali e di piccole aziende, così come sui possibili movimenti commerciali messi in atto per far circolare gli euro abilmente falsificati nella sede lombarda. Al momento, non ci sono nuovi provvedimenti giudiziari: si è fermi ai 10 arresti ed alla lunga lista di persone indagate. A questo punto, l'intero puzzle sembra più chiaro: il professionista cavese finito in manette svolgerebbe un'attività di intensi rapporti con il Nord Italia. L'affare dei soldi falsi sarebbe partito proprio da una sua trasferta in Lombardia. Al cavese sarebbe stata assegnata un'intera area, quella che comprende la Campania ed altri territori limitrofi del Sud Italia. Lui è addetto allo spaccio di banconote di piccolo taglio. Il sistema è sempre lo stesso: somme piccole per non dare troppo nell'occhio. I traffici illeciti dovevano essere ben camuffati dai giri di affari usati come copertura. Per portare avanti l'affare ci sarebbe stato l'aiuto di più di un complice.

rank:

Cronaca

Cava de' Tirreni, incendio in zona Spineta: vigili del fuoco in azione

Un incendio di entità consistente si sta consumando nella zona a confine tra Cava de' Tirreni e Nocera Superiore, nella zona denomina Spineta. Grossi e densi nuvoloni di fumo nero e lingue di fuoco si stanno spargendo nell'aria e nella zona circostante. Ancora non ci sono informazioni dettagliate sull'accaduto....

Incidente sulla statale 18: fuori pericolo il bambino investito da scooter

E' fuori pericolo il bambino che ieri pomeriggio, insieme al padre, è stato investito da uno scooter guidato da una 16enne sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare. Il piccolo era stato condotto prima al pronto soccorso del Santa Maria dell'Olmo in codice rosso, poi, dopo le prime cure,...

Tentato furto alla "Bcc" di Campigliano: cinque arresti

Avevano pianificato il colpo da tempo e nei minimi dettagli ma qualcosa, questa notte, deve essere andato storto. E così è saltato il furto ai danni della filiale della BCC di Campigliano orchestrato da una banda specializzata in queste azioni sulle cui tracce c'erano anche i poliziotti di Napoli. Cinque...

Incidente tra Cava e Vietri: padre e figlio investiti da uno scooter

Grave incidente stamattina sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare: mentre attraversavano la strada, padre e figlio sono stati investiti da uno scooter guidato da una ragazza. Stando alla prima ricostruzione dei testimoni presenti sulla scena l'uomo e il bimbo stavano attraversando...

Cava de' Tirreni, 47enne evade dai domiciliari: scoperta e arrestata

Evade dai domiciliari per poi essere sorpresa dai carabinieri e arrestata. E' accaduto a Cava de' Tirreni lo scorso 17 settembre. Protagonista dell'episodio è una 47enne, agli arresti domiciliari dall'11 ottobre 2017, già pregiudicata per analoghi reati e non solo. Come scrive il giornalista di cavese,...