Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Vittorio martire

Date rapide

Oggi: 21 maggio

Ieri: 20 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaEnnesimo furto in pieno centro

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Ennesimo furto in pieno centro

Scritto da (admin), giovedì 2 agosto 2012 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 2 agosto 2012 00:00:00

«Vogliamo rendere pubblica la nostra amara vicenda - ha tuonato una destinataria dell’ennesimo furto con destrezza milionario avvenuto nel cuore di Cava de’Tirreni - ciò perché altri non patiscano quanto abbiamo provato noi, soprattutto sotto l’aspetto psicologico!». Così ha esordito una delle tre vittime quando ci ha contattato.

Dopo gli analoghi furti consumati ai danni di altri concittadini, sia per il modus operandi dei lestofanti ladri e sia per la tempistica nel porre a segno l’insano gesto (ricordiamo quanto avvenuto, non molti mesi or sono, in viale Giuseppe Garibaldi, 19 ed in via Vittorio Veneto, 37), la sera di giovedì 26 luglio 2012, alle ore 21 circa, è toccato all’abitazione di Martino M. e Luisa A., sita in via Clemente Tafuri, 19 essere profanata e derubata d’ogni bene! Anche questa volta i ladri hanno aperto la porta d’ingresso dell’abitazione e quella della cassaforte, servendosi di chiavi clonate, poiché entrambe non presentavano alcun segno d’effrazione.

«Con mio marito la sera di giovedì scorso - ci ha dichiarato la signora Luisa - siamo divenuti “temporanei custodi” dei beni preziosi e denaro contante dei miei genitori, accumulati nel corso di una lunga vita di lavoro, ma la sorte ha voluto che solo dopo 20 minuti il tutto è passato dalla cassaforte della mia abitazione a quella, senz’altro meglio protetta, di ladri mascalzoni». Numerosi anelli, bracciali, braccialetti, orecchini, orologi, collier ed altro, d’oro bianco e giallo, ma anche d’oro massiccio, oltre a 17 diamanti (CT019), 2 sterline inglesi d’oro puro, del 1962 e 1968, assieme a ventimila euro si sono volatilizzati in pochi minuti; il tempo che con mio marito e la nostra bimba siamo usciti di casa alla ricerca di un po’ di frescura.

La signora Luisa ed il consorte Martino, nell’esporre denunzia alla locale Tenenza dei Carabinieri, al comando interinale del Luogotenente Salvatore Ferraioli, per la temporanea assenza del Tenente Vincenzo Tatarella, hanno segnalato che giorni prima, sia nei pressi di casa e sia nelle immediate vicinanze di essa, hanno incrociato lo sguardo di individui i quali, per aspetto somatico, colore dei capelli e forma del viso, erano quasi sicuramente dell’Est Europa. I soggetti in questione, futuri Arsenio Lupin in missione, hanno lungamente osservato, quasi come se volessero fissare nella loro mente, i volti dei futuri “coniugi rapinati”. Il valore globale di quanto trafugato, denari compresi, è di circa 40.000 (quarantamila) euro, ovviamente non coperto da assicurazione. Ma quale valore può essere attribuito ad un oggetto, d’oro o di qualsiasi altro metallo, appartenuto ai nostri avi; non crediamo che si possa attribuire alcun contemporaneo venale valore!

Il Reparto Scientifico Carabinieri del Colonnello Gianfilippo Simoniello di Nocera Inferiore ha provveduto ai rilievi di rito e noi, solidali a tutti i derubati cavesi e non, auspichiamo che dalla rilevazione delle impronte digitali e dalle indagini che verranno all’uopo esperite, l’Arma possa assicurare alla giustizia gl’impavidi malfattori, fermo restando che il danno materiale e psicologico patito dai derubati, per esperienza diretta vissuta in quel di Foggia, certamente non verrà mai ripagato.

Una cosa dobbiamo fare: “alzare la guardia”. Come? Ad ogni indizio o sospetto su taluno che possa perpetrare reati, dobbiamo sentire il dovere di allertare, senza indugio, le Forze di Polizia cittadine, riferendo quanto abbiamo visto. Telefonando allo 089.340511, allerteremo la Polizia di Stato di corso Giovanni Palatucci, chiamando lo 089.441010 allarmeremo l’Arma dei Carabinieri di via Pasquale Atenolfi, 72, comunicando con l’800.279.221 (gratuito da telefono fisso o cellulare) o con lo 089.341692 avvertiremo la Polizia Locale di via Ido Longo.

Livio Trapanese

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Cava de' Tirreni: auto prende fuoco in via Marconi

Brutto risveglio per i cittadini cavesi residenti in viale Marconi. Questa mattina intorno alle 7,40 un'auto parcheggiata negli stalli consentiti alle spalle dell'Hotel Victoria si è incendiata. Immediatamente sono stati allertati i Vigili del Fuoco che, prontamente, si sono recati sul posto e sono riusciti...

Omicidio Maiorano, il fratello di Nunzia a "La vita in diretta": «Vogliamo giustizia, non vendetta»

Ospite alla trasmissione "La vita in diretta", in onda su Rai Uno, Gianni Maiorano ha ripercorso i momenti salienti di quel tragico 22 gennaio, quando sua sorella, Nunzia, venne uccisa dal marito, Salvatore Siani. L'intervista si colloca il giorno dopo l'annuncio della data nella quale Siani si presenterà...

Cava de' Tirreni, omicidio Maiorano: il 12 luglio la sentenza del giudice

Salvatore Siani ha scelto il rito alternativo. Il barbiere 49enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie,Nunzia Maiorano, si presenterà dinanzi al gip Gustavo Danise il prossimo 12 luglio. Il giudice valuterà i soli elementi raccolti in fase...

Definì Gagliano “miserabile politico”, condannato Cirielli

Sono state ritenute offensive le dichiarazioni che il parlamentare Edmondo Cirielli rilasció all'indirizzo di Salvatore Gagliano (attuale Presidente della FIGC Campania) e per questo è stato condannato con le attenuanti generiche. I fatti risalgono all'aprile del 2011, quando l'onorevole Cirielli, in...

Cava de’ Tirreni, torna in carcere il boss Mario Bisogno

Torna in carcere il boss Mario Bisogno, da anni sottoposto agli arresti domiciliari per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato. L'uomo, infatti, era già sottoposto al regime degli arresti domiciliari da oltre dieci anni, beneficio di cui godeva, anche perché riconosciuto invalido totale e...