Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 23 minuti fa S. Federico vescovo

Date rapide

Oggi: 18 luglio

Ieri: 17 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaDonate le cornee del povero Alberto

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Donate le cornee del povero Alberto

Scritto da Il Mattino (admin), martedì 17 settembre 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 17 settembre 2002 00:00:00

Per tutto il pomeriggio avevano girato la Costiera in lungo e largo, in cerca del locale dove festeggiare il loro matrimonio, da qualche tempo diventato molto più di un progetto, ora che Nunzia, la fidanzata di una vita, era ormai ad un passo dalla laurea in Lettere. Poi il ritorno a casa. Un bacio, il tempo di posteggiare l'auto in garage, indossare il casco e la tenuta da motociclista. Precauzione, purtroppo, inutile. È stato così improvviso l'impatto, così violento lo scontro con l'autobus della Sita da non lasciargli scampo. Alberto, figlio maggiore dell'ispettore di Polizia Municipale Franco Fabbricatore, aveva 26 anni. Il suo cuore ha smesso di battere dopo quasi tre ore dall'inizio dell'intervento chirurgico eseguito d'urgenza per frenare una gravissima emorragia, provocata dallo spappolamento del fegato e da altre lesioni interne. Secondo una prima ricostruzione, nel tardo pomeriggio di domenica il giovane aveva preso la sua moto, una Honda, per tornare ad Amalfi. Forse per rivedere un particolare sfuggitogli durante il giro in auto con la ragazza o solo per saziare la sua voglia di percorrere sulle due ruote lo stesso tragitto. All'altezza del curvone di Capo d'Orso, nei pressi di Maiori, si è schiantato contro il pullman della Sita. È stato sbalzato sull'altro versante della strada, lasciando sull'asfalto lo stivaletto da motociclista ed uno zainetto. Dai primi rilievi, eseguiti dai Carabinieri della Compagnia di Amalfi, non è ancora stato possibile risalire alla causa dello scontro. Sulla stessa scena dell'incidente è stata raccolta la testimonianza di un motociclista, che si trovava in coda dietro il mezzo della Sita. Il giovane avrebbe raccontato di aver tentato invano di superare il pullman, che più volte, come anche prima di svoltare nella curva all'altezza di Capo d'Orso, si sarebbe allargato, finendo, così, nella corsia opposta. Subito dopo l'incidente, Alberto è stato trasportato d'urgenza all'ospedale "Santa Maria dell'Olmo" (nella foto) di Cava de' Tirreni. Un drappello di agenti in moto, a sirene spiegate, ha cercato di mantenere libera la strada. Alle 19 è iniziato l'intervento. I medici hanno fatto di tutto per salvarlo, ma dopo quasi tre ore sono stati costretti ad arrendersi. Sia pur provati dallo sconforto, i genitori di Alberto hanno trovato la forza per dare il loro consenso alla donazione degli organi. E' stato, così, informato il magistrato di turno della Procura di Salerno, il dott. Luigi D'Alessio, e si è proceduto all'espianto. «Gli organi interni - spiega Alfonso Pappalardo, referente per gli interventi di espianto presso il nosocomio cavese - erano tutti danneggiati. È stato possibile procedere solo all'espianto delle cornee». Nelle prime ore della notte un'équipe di specialisti - diretta da Francesco Pellegrino, primario dell'Oculistica dell'Asl Sa1 e dagli anestesisti Gianlorenzo Montella e Sergio De Pisapia - ha eseguito il delicato intervento, procedendo, poi, al trasferimento degli organi presso il Centro regionale dove si trova la «banca degli organi». «Si tratta del primo espianto a Cava - spiega Giuseppe Vairo, direttore della divisione di Anestesia e Rianimazione - ed è il risultato del lavoro di sensibilizzazione della Direzione generale, che ha istituito un coordinamento per la donazioni di organi».

IERI I FUNERALI

Grande commozione a Cava de' Tirreni ed a Nocera Superiore per la scomparsa di Alberto

Due città si sono fermate, ieri pomeriggio, per stringersi intorno alle famiglie Bartiromo e Fabbricatore, duramente colpite dalla tragica morte di Alberto. Figlio maggiore dell'ispettore della Polizia Municipale di Cava de' Tirreni, Alberto aveva conseguito la maturità classica a Cava, ma aveva preferito mettersi a lavorare piuttosto che continuare gli studi. Il nonno paterno, di cui il ragazzo portava il nome, era stato per tantissimi anni responsabile dell'Ufficio Economato del Comune di Nocera Superiore. Fedele alla tradizione di famiglia, Alberto si era impegnato ed aveva lavorato sodo per realizzare il suo sogno nel cassetto. Ci era riuscito poco più di un anno fa: in società con uno dei cugini, aveva aperto una rivendita di auto, fedele alla passione per il commercio ereditata dal ramo materno della sua famiglia. Ad appena 26 anni, con grande spirito di sacrificio, era riuscito a guadagnarsi la stabilità necessaria per mettere su famiglia. Proprio nei giorni scorsi aveva annunciato ai familiari l'intento di sposare la ragazza che amava da sempre. «Tra meno di un anno - aveva detto agli amici, appena domenica mattina - faremo una grande festa per il mio matrimonio. Inviteremo tutta la città». Insieme alla sua Nunzia, stava già progettando il da farsi, ma un destino diverso lo attendeva, di ritorno dalla passeggiata in moto lungo la Costiera Amalfitana, rito domenicale dei nocerini. Gli amici più cari, quelli che con lui condividevano da sempre la passione per le due ruote, ed i familiari si erano subito precipitati presso l'ospedale di Cava de' Tirreni, nella speranza che tutto si risolvesse per il meglio. Per Alberto, però, non c'è stato nulla da fare. Ancora una volta, comunque, è stato lui a fare qualcosa per gli altri, come era nella sua indole. Per sua disposizione, infatti, i familiari hanno consentito che venisse effettuato l'espianto delle cornee. Questo estremo gesto d'amore verso la vita la dice lunga sulla personalità di un ragazzo che, sia a Nocera Superiore che a Cava de' Tirreni, era conosciuto e stimato da tutti. Affabile, aperto, disponibile verso chiunque, Alberto ha pagato con la vita una passione che coltivava fin da bambino, assieme al padre. Auto, moto e motori erano tutto il suo mondo e poco o niente servirà a chi lo ha amato conoscere la dinamica dell'incidente. In tanti si sono riuniti presso la chiesa di Santa Maria Maggiore, a Nocera Superiore, per dargli l'ultimo saluto. Una cerimonia semplice e veloce, in cui il parroco, don Vincenzo, ha sottolineato soprattutto l'importanza del gesto della donazione degli organi.

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....

Omicidio Maiorano: udienza rinviata al 23 luglio

È stata rinviata al 23 luglio la prima udienza del processo a carico di Salvatore Siani, il barbiere 48enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie, Nunzia Maiorano. Siani è accusato di omicidio volontario premeditato e le prove contro di lui...

Cava de' Tirreni, furgoni del pane in fiamme: si indaga

Non solo lo scontro frontale tra due moto (clicca qui), questa notte Cava de' Tirreni è stata turbata anche dall'incendio di due furgoncini de "La Boulangerie". L'episodio si è verificato in Corso Mazzini, in pieno centro. Per spegnerlo sono intervenute due squadre dei Vigili del fuoco che hanno anche...