Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 ore fa S. Federico vescovo

Date rapide

Oggi: 18 luglio

Ieri: 17 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaCoca tutte le strade portano al Borgo

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Coca, tutte le strade portano al Borgo

Scritto da Il Mattino (admin), venerdì 22 febbraio 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 22 febbraio 2002 00:00:00

Si sgretola la cupola della polvere bianca. Tra i vicoli di Corso Umberto, davanti ai nuovi ritrovi fino agli intimi monolocali del centro, trovare la via della droga è facile come cercare un negozio. La coca viene servita bella e pronta. Chi cerca una dose non ha più bisogno di dirigersi verso i paesi dell'hinterland napoletano, deve solo seguire i nuovi segnali: i messaggi Sms, l'email o l'invito per il party giusto, quasi sempre fissato nel week end. Un grande business gestito da pusher al passo con i tempi? Secondo gli investigatori le indagini di questi mesi hanno evidenziato uno scenario di altro spessore. Gli spacciatori, spesso reclutati tra minorenni insospettabili, sarebbero i terminali di un sodalizio che ha diramazioni in tutta Italia. Rete che vede Cava come uno dei punti strategici ben collegati alle basi del Nord, tra cui Milano e la Riviera romagnola, ed ai centri internazionali, specie nel Paesi del Sud America. E così, dietro episodi di spaccio, ci sarebbe l'immancabile ombra "dell'organizzazione" che darebbe il proprio ok per traffici che portano ad entrate giorno per giorno milionarie.

Le inchieste

A spiegare i nuovi crocevia ci sono fascicoli e fascicoli di inchieste, insieme ad una lunga catena di arresti. Il 25 febbraio '99 gli agenti della Polizia, guidati dal vicequestore Sebastiano Coppola (nella foto al centro), arrestano Andrea De Rosa, 32enne imprenditore, fermato nella sua mansarda di via Formosa con 80 grammi di cocaina ed un diario segreto. Nella piccola agenda ci sono nomi e somme di denaro. Gli inquirenti parlano di consumo tra vip. Tra le mura "segrete" giovani professionisti, piccoli rampolli di famiglie benestanti fanno uso di cocaina proveniente da Milano. A provarlo alcune intercettazioni telefoniche ed il tabulato delle chiamate arrivate su cellulare. Gli inquirenti gettano la rete. Dopo un mese è la volta di Fioravante Siani, 28enne, titolare insieme al padre di un caseificio di mozzarelle in via XXV luglio. La Polizia trova nella sua baracca 200 grammi di hashish. L'inchiesta porta a nuovi sviluppi: ad agosto finisce in manette Pasquale Sgambato, pluripregiudicato di Pagani. Nel suo arsenale viene ritrovato del fumo di chiara matrice dell'Est. A maggio 2000 una banda di sei ragazzi cavesi accoltella al porto turistico di Salerno uno studente, Roberto Fieramosca. Una lunga inchiesta, guidata dal sostituto procuratore Domenica Gambardella, mette in luce il vero movente: un regolamento di conti per il mancato pagamento di un pane di hashish. Mesi di indagini, con intercettazioni ambientali e telefoniche, riportano a galla un meccanismo perfetto ed al tempo stesso inquietante. Per gli investigatori quella banda tiene in piedi un'organizzazione per lo spaccio di droga in città, con ruoli, codici, come le ordinazioni con Sms. Ma non basta: la tragica testimonianza di uno dei ragazzi svela agghiaccianti retroscena, come il rito di iniziazione. Chiamato rito dell'asciugamano, nei verbali e nelle testimonianze, a sfondo sessuale a cui i giovani adepti dovevano sottoporsi per entrate a far parte del gruppo. A capo c'è Gianni Squillace (nella foto in basso), 20 anni, figlio di due medici separati, che controlla con il piglio del "leader" i suoi fedeli compagni Felice Cardamone, Pietro Vitale, Dario Alfano, Antonio Malzone, Nicola Ferrara, Salvatore Iovine, Alfonso Marzano, Michele Corvino, Filippo Siliquini e Giovanni Ragosta. Nel giugno del 2001, a quasi un anno di distanza, viene trovato un altro tentacolo. Secondo gli investigatori, Squillace sarebbe legato ad un traffico internazionale. Ma a capo della cupola c'è un altro nome cavese: è Lucia Zullo, 36 anni. È lei il principale punto di riferimento dei narcos colombiani e venezuelani, desaparecidos di vecchi clan e diktat dell'organizzazione. A dicembre è la volta del camper della droga. Al casello autostradale gli agenti fermano un camper proveniente dalla Riviera romagnola. Al suo interno viene ritrovato un grosso quantitativo di cocaina, nascosto in piccoli ovuli: vengono arrestati Carlo Giunta, 44 anni, di Siracusa, e la sua compagna Liliana Docina Becu. Intanto, i Carabinieri, in pieno centro e per di più di sabato sera, fermano Gianluca Bisogno, fratello di Maurizio, calciatore della Cavese, per la detenzione di alcuni grammi di hashish.

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....

Omicidio Maiorano: udienza rinviata al 23 luglio

È stata rinviata al 23 luglio la prima udienza del processo a carico di Salvatore Siani, il barbiere 48enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie, Nunzia Maiorano. Siani è accusato di omicidio volontario premeditato e le prove contro di lui...

Cava de' Tirreni, furgoni del pane in fiamme: si indaga

Non solo lo scontro frontale tra due moto (clicca qui), questa notte Cava de' Tirreni è stata turbata anche dall'incendio di due furgoncini de "La Boulangerie". L'episodio si è verificato in Corso Mazzini, in pieno centro. Per spegnerlo sono intervenute due squadre dei Vigili del fuoco che hanno anche...