Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronaca‘Cinesi via dall'Italia'

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

‘Cinesi, via dall'Italia'

Scritto da (admin), lunedì 17 novembre 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 17 novembre 2003 00:00:00

Hanno scelto la notte per mettere a segno un raid razzista al negozio di abbigliamento gestito da una coppia di cinesi in via Sorrentino, una traversa di corso Umberto I. I teppisti - forse erano più di uno e con ogni probabilità della zona - hanno imbrattato la saracinesca con una scritta a grossi caratteri: «Via dall'Italia». E così, con l'anonimo inchiostro nero di una bomboletta spray, hanno lanciato il loro vile ultimatum. L'episodio, di chiara matrice intimidatoria, è stato subito segnalato alle Forze dell'Ordine cittadine. Stando ai primi accertamenti, i vandali sarebbero entrati in azione in piena notte, con ogni probabilità tra le 2 e le 3. Non hanno lasciato alcuna traccia, se non appunto la grossa scritta sulla parte alta della saracinesca. Per poi allontanarsi in gran fretta, senza provocare per fortuna altri danni. Al momento, gli investigatori non attribuiscono valore al gesto, che tendono a considerare come una ragazzata, al pari di qualsiasi altro atto vandalico perpetuato sulle mura dei palazzi imbrattate da scritte di ogni genere. Ma c'è chi, tra i residenti della zona, ammette che qualche segnale di difficile integrazione c'era stato già nei mesi passati. «I cinesi hanno aperto questo negozio - ricordano alcuni residenti - nella primavera scorsa. Nei primi giorni ci furono parecchie visite di agenti e vigili, chiamati a fare controlli, forse proprio su segnalazioni degli altri commercianti. E poi, erano gli stessi che visitavano il negozio, quasi come se stessero facendo un'ispezione». I controlli non avevano ravvisato alcuna irregolarità. Lo scorso venerdì mattina, in via Sorrentino, la strada era vuota e nel piccolo negozio, un unico locale ampio e quasi spoglio, dove sullo sfondo ci sono i capi di abbigliamento, c'era solo Wang, la proprietaria. Insieme al marito ed alla sorella, gestisce il piccolo negozio di abbigliamento. Anche lei ha visto la scritta. E' sbigottita: «Non so cosa voglia dire, non capisco bene l'italiano. Mio marito ora non c'è». E poi lascia intravedere un velo di paura, di chi è costretto a difendersi anche quando è la vittima: «Non siamo stati noi. Non abbiamo mai fatto niente di male a nessuno». L'apparizione di queste scritte razziste ha trovato unanime condanna in città. «È vergognoso. Sono episodi - dice Aldo Trezza, presidente della Confesercenti - che non meritano commenti, ma solo una secca condanna. Con ogni probabilità, si tratta dell'opera inqualificabile di ragazzacci, che non sanno quello che fanno». Trezza non prende in considerazione l'ipotesi di una possibile rivalsa per un'intrusione nel commercio locale di stranieri: «Lo escludo categoricamente. Noi commercianti chiediamo un commercio di qualità, ma questo non ha nulla a che vedere con il colore della pelle. La qualità può essere garantita da un cavese come da un cinese». Gli fa eco Luigi Trotta, presidente dell'Ascom: «Penso che si tratti di una ragazzata. Un atto di vandalismo che non trova nessun consenso in una società civile. Ma ripeto, è una bambinata. Nella nostra città non ci sono problemi di convivenza o ostilità tali da suscitare queste reazioni. Resta il fatto che l'episodio va condannato, al di là del contenuto, come è deprecabile una qualsiasi scritta su un muro della città».

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Cavai, incendio nell'ex campo containers di San Pietro: si indaga

Paura a Cava de' Tirreni, dove, poco prima delle 1:00, si è verificato un incendio nell'ex campo containers della frazione San Pietro. Come riporta RTC Quarta Rete a bruciare è stato lo scheletro di un prefabbricato che, già da diversi mesi, era stato abbandonato alle spalle del campo sportivo. Sul posto...

Operazione antidroga a Vietri: 23enne con cocaina e bilancini in casa, arrestato

Operazione antidroga dei Carabinieri a Vietri sul Mare che ieri, al termine di un'attenta attività d'indagine hanno tratto in arresto un giovane del posto per possesso di un cnsiderevole quantitativo di droga. A.V., classe '94, aveva in casa circa 23 grammi di cocaina, sette piante di cannabis e 400...

Incidente in autostrada, muore 32enne di Cava de’Tirreni

Un drammatico incidente stradale si è verificato questa notte sull'Autostrada del Sole lungo la corsia sud dell'A1 in territorio di Roccasecca nel Frusinate. Per cause ancora da accertare, un 32enne di Cava de' Tirreni ha perso il controllo del furgone e si è schiantato contro un tir. L'impatto è stato...

Sal De Riso, battaglia legale contro il fratello a tutela del marchio registrato

Se il noto pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo ha vinto la sfida del marchio "Sorbillo" dalla sezione imprese del Tribunale di Napoli, che gli ha dato ragione riconoscendogli il diritto a utilizzare il marchio Sorbillo - al di là del fatto che sia il cognome in comune con un parente -, Salvatore De Riso,...

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...