Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa SS. Vito e CC. mm.

Date rapide

Oggi: 15 giugno

Ieri: 14 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniCronacaCava de' Tirreni, la famiglia Manzo: «Quando e se arriverà giustizia per Arianna sarà già troppo tardi»

Soluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Cronaca

Cava de' Tirreni, sanità, giustizia

Cava de' Tirreni, la famiglia Manzo: «Quando e se arriverà giustizia per Arianna sarà già troppo tardi»

Al risarcimento di 3 milioni di euro che l’Ospedale Cardarelli è stato condannato a versare con sentenza esecutiva, ha fatto seguito una richiesta di sospensione dei pagamenti

Scritto da (redazioneip), mercoledì 5 maggio 2021 09:39:30

Ultimo aggiornamento mercoledì 5 maggio 2021 09:39:30

Non c'è pace per la famiglia di Arianna Manzo, la giovane di Cava de' Tirreni diventata tetraplegica, sorda ed ipovedente a causa di un errore medico.

Dopo aver atteso invano l'aiuto del presidente Vincenzo De Luca, i genitori di Arianna, Eugenio Manzo e Matilde Memoli, insieme all'avvocato Mario Cicchetti, hanno presentato un'istanza di sollecito alla Corte di Appello di Salerno per per ottenere un legittimo risarcimento così da poter continuare a sostenere le cure di Arianna, senza mai farle mancare l'affetto e il sostegno necessari. Al risarcimento di 3 milioni di euro che l'Ospedale Cardarelli è stato condannato a versare con sentenza esecutiva, ha fatto seguito una richiesta di sospensione dei pagamenti.

«Se e quando arriverà giustizia, per Arianna sarà oramai troppo tardi- scrive Mario Manzo, fratello di Arianna, in un messaggio affidato ai social - Perché Arianna è una ragazza oramai, costretta a vivere una esistenza difficile, affetta da gravi patologie neurologiche e motorie, dopo avere trascorso un periodo di ricovero prima all'ospedale di Cava de' Tirreni e poi al cardarelli di Napoli, dove fu trasportata d'urgenza quando aveva solo pochi mesi di vita. Proprio in seguito alle cure prestate dai sanitari, Arianna avrebbe subito gravi danni, accertati da una sentenza di primo grado che condannò l'Azienda Cardarelli ad un maxirisarcimento pari a tre milioni di euro».

«Condanna sospesa totalmente dalla Corte di Appello di Salerno, che accolse nello scorso anno la richiesta di sospensiva avanzata dai vertici dell'ospedale napoletano, congiuntamente alla domanda di impugnazione - continua Mario - Ora il nuovo processo si muove con i tempi e le difficoltà proprie di una vicenda processuale complessa e della giustizia italiana. L'istruttoria dibattimentale è stata totalmente riprodotta e il nuovo collegio di periti dovrà stabilire se confermare o smentire (clamorosamente) quanto appurato in primo grado, allorché fu stabilito che l'uso di un medicinale non adatto sui neonati provocò gravi danni cerebrali. Nel frattempo che la giustizia faccia il suo corso, Arianna vive la condizione di tanti disabili, ai quali lo Stato non riesce a garantire una esistenza libera e dignitosa, che le andrebbe garantita a prescindere da una sentenza».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

L'ospedale di Polla raggiunge l'obbiettivo Covid-Free: dimesso l'ultimo paziente

Anche l'ospedale Luigi Curto di Polla raggiunge l'obbiettivo Covid-free. Come scrive il quotidiano "Il Mattino", anche l'ultimo paziente è stato dimesso dal reparto Covid. Nel corso della pandemia sono state circa 160 le persone ricoverate, con poco più di 30 decessi. I sanitari non sono riusciti a trattenere...

Napoli, festa comunione in strada con 200 persone: intervengono carabinieri

Erano presenti circa 200 persone tra adulti e bambini alla festa di prima comunione organizzata in strada, in via Calata Capodichino, a Napoli. Un numero alto che ha fatto intervenire - verso la mezzanotte di sabato 12 giugno - i militari della compagnia Stella che, insieme a quelli del Nucleo Radiomobile...

«Siamo delle Poste, ci deve 6mila euro», 91enne truffata nel napoletano

Si presenta come direttrice dell'ufficio postale e riesce a truffare 91enne, chiedendole 6mila euro. Potremo riassumere così la vicenda verificatasi a Sorrento, dove i carabinieri sono entrati in azione per contrastare i truffatori. Come scrive ANSA, la truffatrice aveva fatto credere all'anziana che...

Lanciano mattoni contro passanti e sfiorano bimbo: sabato di paura a Cava de' Tirreni

Momenti di paura sabato pomeriggio a Cava de' Tirreni, dove alcuni vandali hanno lanciato dei mattoni contri passanti e famiglie nella villetta Schreiber, mettendo a rischio un bambino di appena un anno e tutta la sua famiglia. A raccontare l'episodio è stato proprio il padre del piccolo. L'uomo ha affidato...

AstraZeneca, dubbi sulla morte della 18enne Camilla. I genitori: «Non era malata»

Sono tanti i dubbi sulla morte di Camilla Canepa, la 18enne di Sestri Levante deceduta giovedì scorso al San Martino di Genova dopo essere stata vaccinata volontariamente con AstraZeneca lo scorso 25 maggio nell'open day riservato agli over 18. La giovane era stata ricoverata in ospedale dopo una trombosi...