Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 minuti fa S. Arsenio diacono

Date rapide

Oggi: 19 luglio

Ieri: 18 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaBlitz antidroga due cavesi tra i 21 arrestati

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Blitz antidroga, due cavesi tra i 21 arrestati

Scritto da (admin), mercoledì 18 novembre 2009 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 18 novembre 2009 00:00:00

Sventato un grosso giro di droga tra Napoli e Salerno. Nelle prime ore della mattinata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Nocera Inferiore, agli ordini del tenente colonnello Massimo Cagnazzo, coadiuvati dai militari delle stazioni territoriali e dalla CIO di Napoli, hanno eseguito ben 21 provvedimenti cautelari.

Un celeste”, “tre verdi”, un “paio di blu”: questo il linguaggio segreto usato dagli spacciatori per richiedere la droga. L’indagine, proprio per questo motivo, è stata denominata “Il colore dei soldi”, poiché gli “ordini” telefonici avvenivano in riferimento al colore delle banconote da 20, 50, 100 e 500 euro. La droga circolante nei paesi dell’Agro nocerino-sarnese era di scarsa qualità e, forse anche per questo, la richiesta di stupefacenti si era spostata verso il Napoletano.

La domanda in crescita ha alimentato un vero e proprio supermarket della droga, con tanto di orari di apertura e chiusura, dalla mezzanotte alle 6 del mattino, con deposito a Torre Annunziata, dove sono stati rinvenuti ingenti quantitativi di marijuana, ecstasy e cocaina.

I provvedimenti sono stati richiesti dal pm Elena Guarino del Tribunale di Nocera Inferiore e convalidati dal Gip Vincenzo Ferrara. Tra le persone fermate, anche due cavesi: il 42enne Alfonso Improta, originario di Somma Vesuviana ma residente nella città metelliana, è tra gli arrestati condotti in carcere, mentre il 37enne Antonino Ferrara figura tra coloro che sono obbligati a presentarsi alla Polizia giudiziaria.

Il commerciante di abbigliamento, Alfonso Improta, frequentatore della “Cava bene”, avrebbe acquistato cocaina per cederla ad altre persone, indicate da lui come “amici” con cui partecipava a festini a base di cocaina. Secondo il Gip, il noto imprenditore avrebbe intrattenuto contatti assidui con gli spacciatori della zona di Torre Annunziata, creando un’attività commerciale di cocaina parallela a quella dell’abbigliamento. Decisamente meno grave la posizione di Antonino Ferrara, fermato con l’accusa di detenzione di 0,5 grammi di cocaina destinata allo spaccio.

È stata questa un’indagine lampo, partita nello scorso mese di maggio su iniziativa dei Carabinieri della Stazione di Angri con a capo il comandante Egidio Valcaccia, che ha portato all’apertura di un importante filone d’indagine sfociato nei 21 provvedimenti cautelari.

Sono 12 le persone condotte in carcere: Amato Aldo, 45 anni, di Angri; Amore Amelia, 50 anni, Scafati; Amoruso Aniello, 35 anni, Torre Annunziata; Arcella Camillo, 26 anni, Boscoreale; Avagnano Gaetano, 45 anni, Angri; Bombardino Rodolfo, 21 anni, Angri; Falanga Giovanni, 32 anni, Torre Annunziata; Pagano Francesco 53 anni, Scafati; Pagano Maria, 31 anni, Scafati; Palma Antonio, 34 anni, Torre Annunziata; Palumbo Vincenzo, 40 anni, Torre Annunziata; Principale Sara, 21 anni, Angri; Alfonso Improta, 42 anni, Cava de'Tirreni.

Sono solo 3 gli obblighi di presentazione alla Polizia Giudiziaria: Remigio Astrino, 46enne di Torre Annunziata, residente ad Angri; Antonino Ferrara, 37 anni, di Cava de'Tirreni; Aniello Amoroso, 33enne di Torre Annunziata.

6, invece, sono gli arresti domiciliari: Coppola Enrico, 30 anni, di Nocera Inferiore; Coppola Teresa, 50 anni, Scafati; D’Ambrosio Massimo, 36 anni, Angri; Vaccari Vinicio, 43 anni, Scafati; Longobardi Giovanni, 34 anni, S. Egidio Monte Albino; Nardi Tommaso, 34 anni, Angri.

Le persone arrestate non facevano parte di un unico sodalizio, ma sono riconducibili a più gruppi, accomunati solo dal business dello spaccio. Ogni giorno erano più di 100 le transazioni portate a termine dagli spacciatori, alimentando un giro di stupefacenti di grosse dimensioni tra le città di Angri, Scafati, Nocera Inferiore, Cava de’Tirreni e Sant’Egidio del Monte Albino. Una piramide non associata, che vedeva al vertice Vincenzo Palumbo, Giovanni Falanga ed Antonio Palma, quest’ultimo già fermato e rilasciato nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio del tenente dei Carabinieri Marco Pittoni, morto a Pagani nel corso di una rapina all’ufficio postale.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Sal De Riso, battaglia legale contro il fratello a tutela del marchio registrato

Se il noto pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo ha vinto la sfida del marchio "Sorbillo" dalla sezione imprese del Tribunale di Napoli, che gli ha dato ragione riconoscendogli il diritto a utilizzare il marchio Sorbillo - al di là del fatto che sia il cognome in comune con un parente -, Salvatore De Riso,...

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....

Omicidio Maiorano: udienza rinviata al 23 luglio

È stata rinviata al 23 luglio la prima udienza del processo a carico di Salvatore Siani, il barbiere 48enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie, Nunzia Maiorano. Siani è accusato di omicidio volontario premeditato e le prove contro di lui...