Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Luca evangelista

Date rapide

Oggi: 18 ottobre

Ieri: 17 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniCronacaAttentato in fiamme l'auto di un ispettore

Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Cronaca

Attentato, in fiamme l'auto di un ispettore

Scritto da Il Mattino (admin), giovedì 27 febbraio 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 27 febbraio 2003 00:00:00

Attentato incendiario nella notte. Distrutta dalle fiamme l'auto di Silvio Esposito, ispettore di Polizia Municipale. L'Alfa 75 era parcheggiata nel cortile del Parco Bisogno, in via Vittorio Veneto, dove il tenente dei Vigili Urbani vive con la sua famiglia. Ad accorgersi del rogo sono stati i condomini, che hanno visto una colonna di fumo alzarsi dalla strada. Al momento, resta ancora oscuro il movente. Dai primi accertamenti, comunque, appare chiara la matrice dolosa. Il rogo sarebbe stato appiccato dopo aver cosparso l'auto con la benzina. A poca distanza dal veicolo, infatti, è stata ritrovata una lattina. Le indagini, avviate dagli agenti del Commissariato di Polizia, battono ovviamente tutte le possibili piste investigative, ma puntano con più convinzione su quella dell'attentato. Intanto, l'ispettore Esposito si dice più che tranquillo: «Purtroppo, fa parte del nostro lavoro». È il suo primo commento. Silvio Esposito, volto storico del Comando di via Prolungamento Marconi, ha ottenuto nell'autunno scorso il grado di tenente ispettore istruttore. Per anni è stato impegnato in prima linea nella lotta all'abusivismo. Oggi ricopre l'incarico di tenente con delega alla Viabilità ed appone la sua firma per ufficializzare tutti gli atti giudiziari. Anche ieri mattina era regolarmente al lavoro, come se nulla fosse accaduto. Ed invece, solo qualche ora prima una mano incendiaria aveva minato la sua tranquillità. Mancava una manciata di minuti all'1 di notte, quando alcuni vicini di casa hanno sentito un botto, come un petardo. È bastato uscire sul piazzale, usato come parcheggio, per rendersi conto di quello che stava accadendo. L'Alfa 75, posteggiata nel cortile che dà su via Vittorio Veneto, era avvolta dalle fiamme. È scattato subito l'allarme. I condomini hanno avvertito l'ispettore Esposito. In un battibaleno, sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco della Compagnia di Salerno, distaccamento città. L'intervento dei "caschi rossi" ha evitato che l'incendio si propagasse. Nulla da fare per la vettura, ridotta in cenere. Cosa sia accaduto sul quel piazzale è ancora avvolto dal mistero. Già da ieri mattina sono stati avviati i primi accertamenti. Gli investigatori mantengono il più stretto riserbo sugli accertamenti, ma trapelano conferme sul rinvenimento della lattina di benzina. Un indizio importante, che indica la pista del dolo. Restano, tuttavia, molti interrogativi senza risposta. Chi ha usato quella lattina e perché? Gli agenti della Polizia, guidati dal vicequestore Sebastiano Coppola, sono al lavoro. Al momento, non si parla di attentato. Secondo gli inquirenti, per ora tutto potrebbe essere possibile: dall'incendio allo scambio di persone. Nelle prossime ore sarà ascoltato l'ispettore Esposito. Gli accertamenti potrebbero riguardare il suo lavoro, con un'attenzione particolare ai suoi ultimi incarichi e possibili "nemici". Intanto, l'ispettore Silvio Esposito appare più che tranquillo: «Si è incendiata l'auto vecchia, per fortuna. Tutto sommato, fa parte del nostro lavoro. Sono stato avvertito dai vicini di casa, che hanno visto le fiamme. Sono stati loro a far intervenire i Vigili del Fuoco». Non vuole sentire parlare di avvertimenti. Nega categoricamente che possa essersi trattato di un attentato. Ed a chi gli ricorda che i suoi incarichi passati, come quelli di oggi, possono aver dato fastidio a qualcuno, lui ribatte ancora una volta: «Purtroppo, fa parte del nostro lavoro».

UNA LUNGA SCIA DI FUOCO

A distanza di poche settimane l'uno dall'altro, sono diversi gli incendi di auto registrati in città. Si comincia in via Tommaso Di Savoia. Nel parcheggio del Parco Sorrentino, la Peugeot di proprietà di Giuseppa Apicella viene distrutta dalle fiamme. Danneggiate le vetture parcheggiate in fila indiana: una Fiat Brava di proprietà di Vincenzo Roma, anche lui inquilino del Parco Sorrentino, ed una Renault Clio di proprietà di Marianna Senatore. Dopo due settimane, nel deposito della ditta "Travel Bus" di Sorrentino viene appiccato il fuoco. Terribile il bilancio: cinque pullman ridotti in cenere ed il cane da guardia impiccato. Trascorrono un paio di giorni ed in via Mazzini, davanti allo stadio, alcuni balordi lanciano una molotov all'interno della Mercedes di Roberto Sorrentino.

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Cava, morte imprenditore Giliberti: condannati tre medici

Confermata la condanna in secondo grado per i medici coinvolti nell'inchiesta per la morte dell'imprenditore conciario Eugenio Nunziante Giliberti, deceduto, il 4 giugno 2009, a Cava de' Tirreni. L'accaduto risale al 2008, quando il 52enne si sottopose, dopo i dovuti accertamenti, all'operazione per...

Maiori, incidente stradale a Capo d’Orso: coinvolti scooter e moto

Incidente stradale a Maiori, nei pressi di Capo d'Orso, dove un centauro si è scontrato contro un auto. L'episodio, avvenuto intorno alle 13 di oggi, ha causato la caduta di altre due moto. A causare il tutto un centauro di Cava de' Tirreni che, in compagnia di alcuni amici, era arrivato in Costiera...

Yacht in avaria al largo di Amalfi, problemi per Berlusconi. malore a uomo scorta

Nessun problema a yacht Berlusconi in Costiera, malore per uomo scorta Avaria in mare per uno dei due motori dello yacht su cui era imbarcato Silvio Berlusconi, partito stamani da Amalfi, dopo i festeggiamenti di ieri a Ravello, per raggiungere il pontile di Lacco Ameno, a Ischia. Secondo quanto si è...

Cava de’ Tirreni: rubavano automobili, arrestati tre cavesi

Sono stati arrestati, questa mattina, 13 ottobre, tre cittadini residenti a Cava de' Tirreni per aver rubato nel settembre scorso due automobili e tentato senza successo di impossessarsi di una terza vettura. Ad eseguire l'ordinanza di misura cautelare personale emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari...

Raid teppistico a Cava de’ Tirreni: danneggiate una decina di auto

Raid vandalico, due notti fa, fa a Cava de' Tirreni a danno di una decina di auto parcheggiate. Immediatamente sono scattate le verifiche da parte delle forze dell'ordine. Gran parte del rai si è concentrato lungo la strada nazionale che da via Principe Amedeo, all'altezza della Chiesa Santa Maria dell'Olmo,...