Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Orsola martire

Date rapide

Oggi: 21 ottobre

Ieri: 20 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniCronacaArrestati i corrieri della coca

Cava de' Tirreni, verso la conclusione i lavori alla palestra di San Lorenzo

Cava, ginnastica ritmica: doppio successo per la Juvenilia. Assessore Polichetti: «Vanto per la nostra città!»

Cetara: 15 dicembre Amnesty International Italia riceve il Premio inpace 2017

Cava de' Tirreni: premiazione del progetto "ColoriAmo Cava"

Cava de' Tirreni: dopo un mese riapre il sottopasso

Galdi si esprime sulla partecipazione di Cava al TTG di Rimini: «Non c'era abbastanza materiale»

Cava de' Tirreni, 24 ottobre convocato Consiglio Comunale

Cava, al via gli interventi a palestra Parisi e all'ex discarica Cannetiello. Slitta l'apertura delle rampe del sottopasso

“Botanica e Terapeutica al Giardino”, 29 ottobre a Salerno un seminario di scienze naturopatiche

Autostrada A3: ancora una chiusura notturna sul tratto Cava de' Tirreni - Salerno

Editoria: il bonus pubblicità esteso anche alle testate on line

Cava de' Tirreni: Don Giovanni resta parroco di Sant'Arcangelo

Il primo mezzo secolo di Annamaria Panariello, una vita per l'arte

Cava, continua la bonifica amianto dei campo containers

“Campania in Fiamme: Criticità & Proposte”, se ne discute a Cava de' Tirreni col presidente Legambiente Buonomo

Cava: 28enne evade dai domiciliari, fermato a Salerno

Piano di Zona S2: grande partecipazione della Confartigianato all’incontro per il Sostegno all’Inclusione Attiva

Cava, inaugurato il nuovo centro anziani in via della Repubblica

Cava: la Scuola dell'Infanzia presenta "La Festa dell'Autunno"

Cava de' Tirreni: contributi sull'acquisto di libri di testo

Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Cronaca

Arrestati i corrieri della coca

Scritto da Il Mattino (admin), martedì 4 dicembre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 4 dicembre 2001 00:00:00

Ai caselli autostradali mostravano la loro card, quella per i lunghi viaggi. A bordo di un camper familiare erano partiti da Rimini, diretti verso il profondo Sud. Non prima, però, di fare qualche sosta a Roma ed a Cava. Quella coppia di insospettabili - Carlo Giunta (nella foto in alto), 44 anni di Siracusa, e la sua convivente, Liliana Bercu Ocina, 34enne rumena (entrambi residenti a Rimini) - trasportava, però, droga. Cocaina nascosta tra i fornelli della minicucina, nel wc, nel doppiofondo dei bagagli e nell'imbottitura del reggiseno. Cinquanta grammi di polvere bianca in ovuli, pronti per essere ingurgitati in modo da non lasciare traccia. Carlo e Liliana non ce l'hanno fatta: sono stati arrestati sabato pomeriggio dalla squadra anticrimine, guidata dal vicequestore Sebastiano Coppola, con l'accusa di detenzione illegale per vendita di sostanze stupefacenti del tipo cocaina. L'operazione è scaturita da una serie di segnalazioni giunte agli uffici del commissariato cittadino: «C'è un camper sospetto che deve passare per Cava». Ma ci sarebbe stata anche la testimonianza di alcuni clienti, reclutati come basisti: «La droga, quella per i vip, viene dal centro Italia, soprattutto dalla capitale del divertimento, la Riviera Romagnola».

Le indagini

È iniziata, così, un'attenta attività infoinvestigativa. Gli agenti si sono appostati per giorni, in attesa della roulotte familiare. E, travestiti, hanno raccolto indizi su quella coppia, di cui era certo il passaggio. Sono rimasti sul chi va là fino a sabato pomeriggio, quando nei pressi del casello autostradale Salerno-Napoli hanno avvistato il camper sospetto. Lo hanno accerchiato senza perder tempo. Hanno fatto irruzione nella casa sulle ruote, impedendo così alla donna (nella foto al centro) di liberarsi degli ovuli che aveva nascosto accuratamente nel reggiseno. L'hanno scoperta, infatti, a pochi passi dalla toilette. Anche lì, nel piccolo bagno, i poliziotti, supportati dai cani, hanno ritrovato altra droga. In tutto hanno sequestrato 50 grammi di cocaina, già confezionata in ovuli e pronta per la vendita. Oltre a 28 milioni di lire, secondo gli inquirenti indicativi del notevole traffico di affari messo in piedi dalla coppia. Gli agenti hanno arrestato Carlo Giunta e la sua compagna. Nella stessa giornata di sabato sono stati trasferiti presso la Casa Circondariale di Fuorni. «Siamo soddisfatti - dicono dal commissariato - Con l'arresto di sabato abbiamo reciso uno, se non il maggiore canale di rifornimento della droga dei vip, che vede a Cava un grosso numero di consumatori». Anche se sembra chiaro che la coppia avesse in programma una sosta a Cava, le indagini non possono dirsi concluse. Gli inquirenti indagano per cercare di scoprire i legami tra l'organizzazione del centro Italia e Cava. Chi curerebbe i contatti con la Romagna? Ed una volta a Cava, chi avrebbe dovuto prendere in consegna la droga? Al momento non si esclude il coinvolgimento di altri corrieri, anche personaggi della zona, reclutati per piazzare le dosi.

L'inchiesta partì da De Rosa: i trafficanti acciuffati finora

Dai giovani incensurati al camper della droga. Sempre diversi e, se possibile, insospettabili: sono i corrieri reclutati dal giro di criminalità organizzata, che cerca di far arrivare grammi e grammi di cocaina in città. Appena due mesi fa, era il 2 ottobre, gli uomini del commissariato locale incastrarono Salvatore De Bartolomeis (nella foto in basso), 40 anni, titolare di una ditta a San Giuseppe al Pozzo, già conosciuto negli ambienti investigativi per i suoi continui contatti con gli spacciatori dell'Agro Nocerino- sarnese. L'uomo fu fermato nei pressi del cimitero, dove attendeva Massimiliano Bellanca, 30 anni, di Nocera Inferiore, specializzato nell'installazione di impianti satellitari, anche lui arrestato con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, per una consegna di cocaina. Circa 50 grammi che De Bartolomeis doveva piazzare ai clienti cavesi. Con questo sistema, corrieri insospettabili e consegne a domicilio, riuscivano ad eludere eventuali controlli ai posti di blocco.

Le consegne

La polvere bianca era destinata ai giovani della Cava bene, figli di noti commercianti, commercialisti, avvocati ed imprenditori, per un giro di affari di parecchi milioni. Due anni fa il caso della mansarda di via Formosa, dove gli agenti guidati dal vicequestore Sebastiano Coppola arrestarono l'imprenditore edile Andrea De Rosa. Il giovane fu sorpreso nell'appartamento, che divideva con altri 4 affittuari, in possesso di 80 grammi di cocaina, una bilancia di precisione ed altri oggetti per dividere la droga in dosi pronte per l'uso. Insieme ad un diario con i nomi e somme di denaro. Si parlò, in una prima fase di indagini, di presunti acquirenti o corrieri consumatori. La vicenda si è conclusa con una condanna a 4 anni di reclusione, intervallati da altri arresti legati in modo diverso ad un giro che sembra avere diversi tentacoli. Nel maggio dello stesso anno a finire in carcere fu Pasquale Sgambato, pluripregiudicato di Nocera Inferiore. Nella baracca di sua proprietà fu ritrovato un vero e proprio arsenale: cocaina, armi ed auto rubate. Le indagini non sono ancora concluse. Ancora largo il consumo di coca in città. Clienti che usano la polvere bianca nel chiuso di appartamenti dove si continuerebbe a rinnovare vecchie abitudini: party tra amici a base di alcool e coca.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Cava: 28enne evade dai domiciliari, fermato a Salerno

Nel corso dei servizi di prevenzione e soccorso pubblico, ieri sera, gli uomini della Polizia di Salerno, in seguito alla segnalazione fatta da un cittadino che informava di una persona sospetta aggirarsi tra le vie del centro storico di Salerno, hanno operato il fermo di un uomo. L. M., di 28 anni,...

Cava, morte imprenditore Giliberti: condannati tre medici

Confermata la condanna in secondo grado per i medici coinvolti nell'inchiesta per la morte dell'imprenditore conciario Eugenio Nunziante Giliberti, deceduto, il 4 giugno 2009, a Cava de' Tirreni. L'accaduto risale al 2008, quando il 52enne si sottopose, dopo i dovuti accertamenti, all'operazione per...

Maiori, incidente stradale a Capo d’Orso: coinvolti scooter e moto

Incidente stradale a Maiori, nei pressi di Capo d'Orso, dove un centauro si è scontrato contro un auto. L'episodio, avvenuto intorno alle 13 di oggi, ha causato la caduta di altre due moto. A causare il tutto un centauro di Cava de' Tirreni che, in compagnia di alcuni amici, era arrivato in Costiera...

Yacht in avaria al largo di Amalfi, problemi per Berlusconi. malore a uomo scorta

Nessun problema a yacht Berlusconi in Costiera, malore per uomo scorta Avaria in mare per uno dei due motori dello yacht su cui era imbarcato Silvio Berlusconi, partito stamani da Amalfi, dopo i festeggiamenti di ieri a Ravello, per raggiungere il pontile di Lacco Ameno, a Ischia. Secondo quanto si è...

Cava de’ Tirreni: rubavano automobili, arrestati tre cavesi

Sono stati arrestati, questa mattina, 13 ottobre, tre cittadini residenti a Cava de' Tirreni per aver rubato nel settembre scorso due automobili e tentato senza successo di impossessarsi di una terza vettura. Ad eseguire l'ordinanza di misura cautelare personale emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari...