Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 13 ore fa S. Vittorio martire

Date rapide

Oggi: 21 maggio

Ieri: 20 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaAppalti pubblici 6 arresti. Ai domiciliari l'assessore Alfonso Carleo

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Appalti pubblici, 6 arresti. Ai domiciliari l'assessore Alfonso Carleo

Scritto da (admin), lunedì 26 novembre 2012 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 26 novembre 2012 00:00:00

Ore 13.00 - I nomi ed i particolari dell'operazione

Agli arresti domiciliari Alfonso Carleo, ex vicesindaco ed attuale assessore alla Manutenzione Urbana e Polizia Municipale; l’ing. Antonino Attanasio, dirigente del IV Settore; l’ing. Gianluigi Accarino, funzionario del IV Settore; Carmine Vitale, geometra comunale addetto alle opere pubbliche.

Franco Porcelli, geometra comunale addetto alla tutela ambientale - pianificazione e tutela del territorio, e Michele Russo, amministratore di Libera Società Cooperativa Arl, sono stati invece tradotti alla Casa Circondariale di Fuorni, a disposizione dei Sostituti Procuratori della DDA, Rosa Volpe e Vincenzo Montemurro. Sono i nomi di funzionari e dirigenti e dell’imprenditore di Cava de’ Tirreni coinvolti nell’operazione di “pilotazione di appalti pubblici” definita “Tsunami 1” dal Procuratore Capo Franco Roberti nel corso della conferenza stampa tenutasi stamani presso il Presidio Provinciale dei Carabinieri di Salerno.

A finire nel mirino degli inquirenti è stato, in particolare, un intervento di rifacimento di un muro - dal costo di circa 50mila euro - realizzato nel gennaio/febbraio 2012 da Michele Russo nella I Traversa Michele Di Florio, tra le frazioni San Pietro ed Annunziata. Lavoro che sarebbe stato eseguito prima ed in assenza delle procedure di gara e della formale aggiudicazione, avvenuta successivamente. Come sottolineato dal Procuratore Capo Roberti, l’inchiesta sarebbe comunque solo in una fase iniziale, di qui il suo invito all’intera cittadinanza a «vuotare il sacco», rivelando elementi e particolari che potrebbero essere ulteriormente utili alle indagini.

Nel corso della conferenza stampa il dott. Roberti ha specificato che l’operazione ha visto il coinvolgimento della Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno poiché sono state riscontrate intimidazioni camorristiche ai danni di alcuni cittadini ed esponenti politici, tra cui l’ex assessore Mario Pannullo ed il consigliere comunale di minoranza Matteo Monetta.

Oltre all’esecuzione dei provvedimenti restrittivi, i militari dell’Arma hanno anche eseguito altre 22 perquisizioni domiciliari nei confronti di persone che avrebbero favorito l’imprenditore Michele Russo, tramite preventivi pilotati o l’omissione dei doverosi controlli sulla regolare esecuzione dei lavori a lui affidati, nell’ambito delle attività volte a disvelare le presunte irregolarità relative all’operazione d’acquisto dell’ex Cofima. Fra i destinatari delle perquisizioni domiciliari tutti i consiglieri comunali che votarono la delibera per l’acquisizione della citata struttura, sindaco Galdi compreso. I documenti sequestrati sono oggetto di approfondimenti investigativi. Per tale filone d’indagine, allo stato, risulterebbero già 32 indagati. E ad espressa domanda dei giornalisti se tra costoro vi fosse anche il sindaco Galdi, il Sostituto Montemurro ha testualmente riferito: «Diciamo che è oggetto d’indagine».

Ovviamente, sono momenti questi di grande tensione e fibrillazione a Palazzo di Città, dove in giornata dovrebbe svolgersi un vertice della maggioranza. Ulteriori sviluppi sono, quindi, attesi nelle prossime ore.

La Redazione

Ore 9.30 - Appalti pubblici, 6 arresti a Cava de' Tirreni

Cinque funzionari ed un imprenditore del Comune di Cava de' Tirreni sono stati arrestati dai Carabinieri con l'accusa di aver pilotato e truccato appalti pubblici. I militari dell’Arma stanno eseguendo 28 perquisizioni a carico di amministratori locali. Secondo l'accusa, era stato costituito un patto di potere con forti relazioni interpersonali per l'assegnazione di appalti pubblici, disponendo l'effettuazione di lavori prima che venisse fatta la ricerca di mercato, condotta poi con l'acquisizione concordata di offerte da ditte compiacenti.

Gli arresti sono stati fatti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno, che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Salerno al termine di indagini sull'assegnazione di alcuni appalti pubblici.

LE ACCUSE. I reati ipotizzati dalla Procura della Repubblica, diversi da indagato ad indagato, sono di abuso d'ufficio, concussione e falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale. Secondo gli investigatori, al patto di potere scoperto durante le indagini, che aveva come obiettivo fini illeciti, partecipavano privati cittadini, professionisti e imprenditori con referenti politici dell'area, pronti a spendere le loro conoscenze, influenze politiche e capacità di condizionamento delle amministrazioni per interessi propri e di terzi.

Fonte: www.tg1.rai.it

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Cava de' Tirreni: auto prende fuoco in via Marconi

Brutto risveglio per i cittadini cavesi residenti in viale Marconi. Questa mattina intorno alle 7,40 un'auto parcheggiata negli stalli consentiti alle spalle dell'Hotel Victoria si è incendiata. Immediatamente sono stati allertati i Vigili del Fuoco che, prontamente, si sono recati sul posto e sono riusciti...

Omicidio Maiorano, il fratello di Nunzia a "La vita in diretta": «Vogliamo giustizia, non vendetta»

Ospite alla trasmissione "La vita in diretta", in onda su Rai Uno, Gianni Maiorano ha ripercorso i momenti salienti di quel tragico 22 gennaio, quando sua sorella, Nunzia, venne uccisa dal marito, Salvatore Siani. L'intervista si colloca il giorno dopo l'annuncio della data nella quale Siani si presenterà...

Cava de' Tirreni, omicidio Maiorano: il 12 luglio la sentenza del giudice

Salvatore Siani ha scelto il rito alternativo. Il barbiere 49enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie,Nunzia Maiorano, si presenterà dinanzi al gip Gustavo Danise il prossimo 12 luglio. Il giudice valuterà i soli elementi raccolti in fase...

Definì Gagliano “miserabile politico”, condannato Cirielli

Sono state ritenute offensive le dichiarazioni che il parlamentare Edmondo Cirielli rilasció all'indirizzo di Salvatore Gagliano (attuale Presidente della FIGC Campania) e per questo è stato condannato con le attenuanti generiche. I fatti risalgono all'aprile del 2011, quando l'onorevole Cirielli, in...

Cava de’ Tirreni, torna in carcere il boss Mario Bisogno

Torna in carcere il boss Mario Bisogno, da anni sottoposto agli arresti domiciliari per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato. L'uomo, infatti, era già sottoposto al regime degli arresti domiciliari da oltre dieci anni, beneficio di cui godeva, anche perché riconosciuto invalido totale e...