Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaAdolfo Milite assassinato in Tunisia

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Adolfo Milite assassinato in Tunisia

Scritto da (admin), martedì 14 febbraio 2006 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 14 febbraio 2006 00:00:00

Lo hanno trovato sgozzato, con il coltello ancora conficcato in gola, le mani ed i piedi legati, in un lago di sangue. Adolfo Milite, 60 anni, ex allenatore in seconda della Cavese, è morto così domenica pomeriggio, nel soggiorno della sua casa di Hammamet, in Tunisia, dove risiedeva da circa 10 anni e dove, dopo un breve soggiorno nella sua Cava, era tornato appena il giorno prima. Sarebbe stato ucciso nel corso di un tentativo di rapina. Avrebbe visto in faccia i due giovani che aveva sorpreso a rubare nella sua casa, di qui sarebbe nata una colluttazione. I due banditi hanno avuto la meglio, compiendo un gesto di inaudita violenza, dettato probabilmente dalla paura di essere incastrati. La Polizia locale ha recuperato l'arma con le impronte digitali. Nel salotto di Milite c'era anche un gesso ortopedico, perso da uno dei banditi durante la colluttazione. Probabilmente, è stato anche quello ad aiutare la Polizia nell'identificazione.

I due assassini sono stati subito arrestati. A chiamare la Polizia è stato un vicino di casa, un ristoratore siciliano di nome Santino, che, non vedendo arrivare Milite all'appuntamento che avevano fissato in precedenza, si è recato a casa sua ed ha scoperto il cadavere. Ieri sera la Polizia ha arrestato due giovani di Nabeul, di 23 e 25 anni, con l'accusa di omicidio e rapina. A riconoscerli è stato il figlio del proprietario dell'appartamento che Milite aveva in fitto. Il giovane domenica pomeriggio li aveva rincorsi ed aveva sfilato il passamontagna ad uno di loro. I due erano comunque riusciti a fuggire. Anche se le indagini sono ancora in corso, gli investigatori sono convinti che Adolfo Milite è stato ammazzato perché ha sorpreso e visto in faccia i due ladri. Dalla casa sarebbero stati portati via dei sacchi, dove Milite era solito raccogliere indumenti e generi di prima necessità da destinare agli indigenti.

«Mio zio si è sempre adoperato per fare del bene ad Hammamet, a cui era tanto legato»: a parlare è la nipote Matilde Milite, noto avvocato cavese. «Ero appena atterrata all'aeroporto di Fiumicino - racconta ancora sotto choc - ero di ritorno da un soggiorno in Kenia. Ho riacceso il cellulare e mi hanno dato la terribile notizia. Mi sono messa subito in contatto con l'Ambasciata. Sono stati molto disponibili per predisporre il rientro della salma, dopo che tutti gli accertamenti, autopsia compresa, verranno esperiti dall'autorità giudiziaria tunisina».

Stando alla ricostruzione dei familiari, Adolfo Milite sarebbe partito per Hammamet sabato scorso. Insieme a lui c'era un suo amico, Michele Reina. «Sono partiti con l'auto - racconta la nipote - e si sono imbarcati con la nave sabato mattina. A quanto ci hanno riferito, domenica mattina mio zio sarebbe uscito di casa ed avrebbe pranzato fuori. Erano passate da poco le 16 quando, rientrando, avrebbe sorpreso due giovani in casa. Con ogni probabilità lo hanno aggredito e picchiato, anche perché pare che il suo vicino abbia sentito delle urla». A questo punto Milite sarebbe stato portato nel soggiorno e qui sarebbe stato legato mani e piedi. Ai due banditi questo non è bastato. Probabilmente hanno avuto paura. Forse Milite ha visto i loro volti ed ha minacciato di denunciarli. È stato così che i suoi assassini hanno pensato di ucciderlo.

Stasera il rientro della salma
I familiari di Adolfo Milite stanno vivendo ore di trepidante attesa, attaccati al telefono. Questa mattina si avrà l'ufficialità sull'ora del rientro in Italia della salma. Secondo le ultime indiscrezioni, l'aereo che porterà a casa Adolfo dovrebbe arrivare a Roma in serata, salvo eventuali ritardi dettati dalle indagini in corso. Fin da ieri mattina i parenti, ed in particolare la nipote Matilde, titolare di uno studio legale nel centro di Cava, sono in contatto con la Farnesina per avere notizie sulle procedure messe in atto per accelerare il rientro a casa della salma. Adolfo Milite era nato a Nocera Superiore 60 anni fa e si era trasferito a Cava ormai adulto. Lo aveva preceduto il fratello Antonio, cavese d'adozione dopo il matrimonio con la cavese Rosa Lamberti.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cava de' Tirreni, incendio in zona Spineta: vigili del fuoco in azione

Un incendio di entità consistente si sta consumando nella zona a confine tra Cava de' Tirreni e Nocera Superiore, nella zona denomina Spineta. Grossi e densi nuvoloni di fumo nero e lingue di fuoco si stanno spargendo nell'aria e nella zona circostante. Ancora non ci sono informazioni dettagliate sull'accaduto....

Incidente sulla statale 18: fuori pericolo il bambino investito da scooter

E' fuori pericolo il bambino che ieri pomeriggio, insieme al padre, è stato investito da uno scooter guidato da una 16enne sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare. Il piccolo era stato condotto prima al pronto soccorso del Santa Maria dell'Olmo in codice rosso, poi, dopo le prime cure,...

Tentato furto alla "Bcc" di Campigliano: cinque arresti

Avevano pianificato il colpo da tempo e nei minimi dettagli ma qualcosa, questa notte, deve essere andato storto. E così è saltato il furto ai danni della filiale della BCC di Campigliano orchestrato da una banda specializzata in queste azioni sulle cui tracce c'erano anche i poliziotti di Napoli. Cinque...

Incidente tra Cava e Vietri: padre e figlio investiti da uno scooter

Grave incidente stamattina sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare: mentre attraversavano la strada, padre e figlio sono stati investiti da uno scooter guidato da una ragazza. Stando alla prima ricostruzione dei testimoni presenti sulla scena l'uomo e il bimbo stavano attraversando...

Cava de' Tirreni, 47enne evade dai domiciliari: scoperta e arrestata

Evade dai domiciliari per poi essere sorpresa dai carabinieri e arrestata. E' accaduto a Cava de' Tirreni lo scorso 17 settembre. Protagonista dell'episodio è una 47enne, agli arresti domiciliari dall'11 ottobre 2017, già pregiudicata per analoghi reati e non solo. Come scrive il giornalista di cavese,...