Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 18 minuti fa S. Federico vescovo

Date rapide

Oggi: 18 luglio

Ieri: 17 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaAccoltella il socio in affari: arrestato

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Accoltella il socio in affari: arrestato

Scritto da Il Mattino (admin), mercoledì 24 ottobre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 24 ottobre 2001 00:00:00

Accoltellato per una bollettino dell'Inps da settecento mila lire, intorno alle 20 circa, all'interno dell'edicola ceduta due anni prima da sua moglie al suo ex fidanzato.

La vittima è Giovanni Lamberti, 27 anni di Santa Lucia, da due anni sposato con Ada Lucitelli e molto noto in città come allenatore della squadra di calcio a cinque As Cava. Il responsabile dell'atroce gesto, due coltellate, una inferta a pochi millimetri dal cuore, è Francesco Ferrara, di Pagani, otto anni trascorsi accanto ad Ada come fidanzato e partner di affari nell'edicola Maridor di viale Degli Aceri (nella foto in alto), di proprietà dell'ex suocero, divenuto poi unico titolare una volta finita la storia d'amore. Il giovane alla chiusura del negozio, lunedì sera, avrebbe reagito con un coltello alla richiesta di Giovanni di versare i contributi a sua moglie, ex proprietaria. Solo per un soffio la lama non ha colpito un'arteria, ma il giovane è stato ricoverato con prognosi riservata al reparto di chirurgia.

La vicenda

«Tentato omicidio» è l'accusa degli investigatori. Ferrara è stato catturato dagli agenti della squadra anticrimine del commissariato locale, quando si trovava ancora nel suo negozio, poco lontano il tagliacarte insanguinato con il quale avrebbe colpito Giovanni. Un primo colpo al petto, poi ha raggiunto alla schiena il suo rivale, che stava mettendosi in salvo. Ferrara è stato subito interrogato e con lui sono state ascoltati altri testimoni per riuscire a ricostruire gli attimi terribili. Poco prima delle 20 Giovanni Lamberti è arrivato all'edicola con in mano il bollettino dell'Inps, pagato la mattina stessa per poter usufruire della procedura di rateizzazione. Chiede, secondo la ricostruzione ufficiale, che quella bolletta, così come il resto delle somme da versare all'Inps, fosse sborsata da Ferrara, attuale titolare e beneficiario degli utili. Ad una prima richiesta il giovane avrebbe risposto con un compresso: «Contribuirò solo al 50 %». Poi, di fronte a maggiori pressioni, avrebbe estratto il tagliacarte, utilizzato per le balle dei giornali, e avrebbe colpito al petto Giovanni. Che ha provato a reagire sollevando il bancone, ma nel fuggire è stato colpito alla schiena. Accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria dell'Olmo, è stato medicato e ricoverato con prognosi riservata nel reparto di chirurgia. Intanto è stato allertato il commissariato: sono partite le indagini. Gli uomini dell'anticrimine hanno identificato Francesco Ferrara e nel suo negozio hanno ritrovato l'arma: un tagliacarte con custodia in plastica. Per tutta la notte sono continuati gli interrogatori ed ieri mattina il giovane è stato arrestato e trasferito presso la Casa Circondariale di Fuorni (nella foto in basso).

Il movente

Resta ancora poco chiaro il movente della violenta lite. «Mia moglie - racconta dal lettino dell'ospedale - gli aveva ceduto l'attività, ma lui non aveva versato tutti i soldi, né l'operazione era stata ancora formalizzata. Ma nonostante usufruisse già degli utili, non voleva neppure versare i contributi». Diversa la tesi dell'avvocato Maria Gabriella Romano, che cura gli interessi di Ferrara: «Il trasferimento dell'attività è formalizzato da un atto notarile. Il mio assistito non aveva l'obbligo di versare i contribuiti alla precedente titolare». E secondo il legale ci sarebbe anche un precedente: «Qualche giorno fa l'ex proprietaria si è presentata in negozio, accompagnata dal marito, chiedendo con toni minacciosi il pagamento dei contribuiti. Sebbene io ed il suo avvocato avessimo già raggiunto un accordo di massima, secondo il quale Ferrara si sarebbe impegnato a pagare il 50%».

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....

Omicidio Maiorano: udienza rinviata al 23 luglio

È stata rinviata al 23 luglio la prima udienza del processo a carico di Salvatore Siani, il barbiere 48enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie, Nunzia Maiorano. Siani è accusato di omicidio volontario premeditato e le prove contro di lui...

Cava de' Tirreni, furgoni del pane in fiamme: si indaga

Non solo lo scontro frontale tra due moto (clicca qui), questa notte Cava de' Tirreni è stata turbata anche dall'incendio di due furgoncini de "La Boulangerie". L'episodio si è verificato in Corso Mazzini, in pieno centro. Per spegnerlo sono intervenute due squadre dei Vigili del fuoco che hanno anche...