Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. Agnese vergine

Date rapide

Oggi: 21 gennaio

Ieri: 20 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiEgea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniChiesa«E non abbandonarci alla tentazione»: il Padre Nostro «cambia» a fine anno

La casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Chiesa

«E non abbandonarci alla tentazione»: il Padre Nostro «cambia» a fine anno

La Cei: nelle chiese italiane la nuova traduzione obbligatoria dal 29 novembre

Scritto da (Redazione), martedì 28 gennaio 2020 11:20:58

Ultimo aggiornamento martedì 28 gennaio 2020 11:26:47

Il nuovo Messale sarà pubblicato dopo Pasqua, che quest'anno cade il 12 aprile, ma la data da segnarsi per i fedeli è il 29 novembre, prima domenica di Avvento: da allora, in tutte le chiese italiane, sarà obbligatorio recitare il Padre Nostro nella nuova traduzione definita dalla Cei, nella quale si dice «non ci abbandonare alla tentazione» e non più «non ci indurre in tentazione».

 

La traduzione

Non si tratta, naturalmente, di cambiare ilPadre Nostro: i Vangeli sono scritti in greco e il testo originale della preghiera di Gesù è immutabile. Il problema, non solo in Italia, è piuttosto la traduzione, come rendere quella voce verbale che si legge nel Vangelo di Matteo (6,13), riferimento della tradizione liturgica:eisenénkes, dal verboeisféro, che per secoli è stato tradotto con l'«inducere» latino dellaVulgatadi San Girolamo, da cui l' «indurre» italiano. Questione delicata, perché tutti hanno imparato fin da piccoli a dire «e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male». Solo che «questa è una traduzione non buona», aveva spiegato alla fine del 2017 Papa Francesco: «Sono io a cadere, non è Lui che mi butta nella tentazione per poi vedere come sono caduto. Un padre non fa questo, aiuta ad alzarsi subito. Chi ci induce in tentazione è Satana, è questo il mestiere di Satana». Così, aveva aggiunto, «il senso della nostra preghiera è: "Quando Satana mi induce in tentazione tu, per favore, dammi la mano, dammi la tua mano"».

 

Opuscoli per i fedeli

Certo non si può chiedere ai fedeli, per andare sul sicuro, di fare come Simone Weil, la filosofa che recitava ogni mattina ilPadre Nostroin greco. Così i vescovi hanno discusso sulla traduzione che si avvicinasse di più al testo evangelico. E alla fine si è deciso per la versione, «non ci abbandonare alla tentazione», già scelta dalla Cei nell'edizione della Bibbia del 2008. Con la pubblicazione della terza edizione del Messale Romano, dopo sedici anni di lavoro, la formulazione approvata in Vaticano entra nell'uso liturgico. L'arcivescovo Bruno Forte, del Consiglio permanente della Cei, spiega che fino al 29 novembre ci saranno sussidi ed opuscoli per aiutare i fedeli a prendere familiarità con la nuova traduzione, come già accadde nel 2017 in Francia, dove nelle chiese si è cominciato a dire «ne nous laisse pas entrer en tentation». Cambierà anche la versione del Gloria: «Pace in terra agli uomini, amati dal Signore».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Chiesa

Il messaggio dell'arcivescovo Soricelli: «Senza Gesù non c’è Natale, non ha senso fare festa»

«Quest'anno siamo chiamati a vivere il Natale con sobrietà: suoni, luci, pranzi e cibi caratteristici, tradizioni locali, concorrono sicuramente a creare l'atmosfera della festa ma ne rappresentano il contorno, per noi cristiani al centro c'è Gesù. Senza Gesù non c'è Natale, non ha senso fare festa»:...

Cava, don Andrea Pacella nuovo parroco di San Cesareo

Nei giorni scorsi sono state ufficializzate nei giorni scorsi dall'Arcidiocesi Amalfi - Cava de' Tirreni una serie nomine che riguardano alcune parrocchie della città metelliana. Novità importante riguarda la comunità parrocchiale di San Cesareo che sarà guidata da don Andrea Pacella. Don Andrea diventa...

Celebrazione Defunti a Cava, Mons. Dal Cavolo: «Covid non castigo di Dio, ma premessa per raggiungere la felicità»

«Il Covid non è un castigo di Dio, ma la condivisione delle pene sofferte da Gesù nel suo martirio, e lo possiamo intendere come premessa per raggiungere la santità e la felicità». Questo un passaggio della riflessione tenuta ieri sera, 31 ottobre, nella Chiesa di San Francesco, da S.E. Mons. Enrico...

Covid, a Cava annullata la messa del 2 novembre al Cimitero

A seguito dell'emergenza sanitaria in corso e la recrudescenza del contagio Covid-19, il Sindaco Vincenzo Servalli, la Curia Vescovile e S.E. l'Arcivescovo Mons. Orazio Soricelli, hanno disposto l'annullamento delle celebrazioni eucaristiche in suffragio dei Defunti del 2 novembre al Civico Cimitero....

Covid, Diocesi Amalfi-Cava: vescovo Soricelli sospende attività religiose. Salve celebrazioni liturgiche

Sospensione di tutte le attività religiose in presenza ad eccezione delle celebrazioni liturgiche nel rispetto scrupoloso dei protocolli di sicurezza anti contagio. E' quanto annunciato dall'arcivescovo della Diocesi di Amalfi-Cava de' Tirreni, monsigor Orazio Soricelli, attraverso una nota ufficiale....