Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Marta vergine

Date rapide

Oggi: 29 luglio

Ieri: 28 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Acquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De RisoTerra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera AmalfitanaIl Festival della Musica di Ravello - Il Programma del Ravello Festival 2021 MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniChiesaCovid, vescovo Soricelli stila discipliare per celebrazioni e attività pastorali. Stop a cortei funebri

Ravello Festival 2021 - il Festival della Musica di RavelloSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Chiesa

Covid, vescovo Soricelli stila discipliare per celebrazioni e attività pastorali. Stop a cortei funebri

Un vademecum per la celebrazione dei Sacramenti e per la partecipazione alla vita counitaria. Limite di 200 posti in chiesa

Scritto da (redazione), mercoledì 30 settembre 2020 11:34:09

Ultimo aggiornamento martedì 13 luglio 2021 09:28:12

In concomitanza con le nuove restrizioni imposte dal governatore della Campania Vincenzo De Luca, atte a contrastare l'ulteriore propagazione dei contagi da Covid-19, l'arcivescovo della Diocesi di Amalfi-Cava de' Tirreni, Orazio Soricelli, ha stilato un vamecum per lo svolgimento delle attività pastorali. Un disciplinare per la celebrazione dei Sacramenti e per la partecipazione alla vita counitaria.

 

«I cammini in preparazione al matrimonio cristiano, gli incontri formativi dei gruppi giovanili e parrocchiali, dell'Azione Cattolica, dei consigli pastorali, della catechesi per adulti, dei gruppi familiari ecc.. tutte queste attività e altre simili, possono essere riprese» spiega Soricelli che precisa: «Si ribadisce che esse vanno svolte nel rispetto delle norme vigenti, come distanziamento di almeno un metro tra i partecipanti, igienizzazione delle mani e uso delle mascherine».

La celebrazione dei sacramenti

Prime comunioni
In ogni parrocchia il Parroco si confronti con i Catechisti e con le famiglie interessate sull'opportunità di rinviarle al prossimo aprile 2021 o di celebrarle se i ragazzi hanno ricevuto un'adeguata preparazione. Sempre nel rispetto delle norme sanitarie, i bambini che partecipano per la prima volta alla Santa Messa indossino la mascherina e mantengano il distanziamento previsto.
Riceveranno l'Ostia consacrata sul palmo della mano, non è consentita la Comunione sotto le due specie.

Eucarestia
Per la celebrazione Eucaristica si eviti la processione offertoriale e lo scambio della pace. La questua può essere nuovamente fatta, utilizzando appositi contenitori che garantiscono il distanziamento. Per la distribuzione della Comunione, rimangono in vigore le due modalità già stabilite:

a) i fedeli restino al loro posto e passa il ministro per distribuire l'ostia;

b) i fedeli si mettono in fila mantenendo la distanza tra loro per venire all'altare.

Cresime
E' possibile l'amministrazione delle Cresime, ai giovani adeguatamente preparati. La celebrazione avvenga in piccoli gruppi, con le mascherine e osservando il distanziamento.

Comunione agli infermi
E' possibile riprendere la visita agli infermi presso il loro domicilio, durante la visita il Ministro indossi la mascherina e si igienizzi le mani prima e dopo aver comunicato l'infermo. Si privilegi la Comunione sulle mani.

Viatico
Il Ministro usi sempre la mascherina e i guanti monouso, non tocchi la bocca del malato mentre viene assunta la particola consacrata, si deterga le mani all'inizio e alla fine del rito.

Confessione
La Riconciliazione sacramentale avvenga sempre in ambiente ampio e areato, il Ministro e il Penitente indossino sempre la mascherina rimanendo a debita distanza. Si abbia cura che sia rispettato la riservatezza dovuta per la celebrazione del sacramento.

Matrimonio
Il Sacramento nuziale venga celebrato sempre in un orario diverso da quello che è la celebrazione ordinaria. I nubendi non sono tenuti ad indossare la mascherina, tutti gli altri partecipanti al Rito indossino la mascherina e mantengano il distanziamento previsto.

Esequie
Non è consentito il corteo per accompagnare la salma in chiesa, i fedeli vengano invitati a non scambiare le condoglianze, a non creare assembramenti all'entrata e all'uscita del feretro dalla chiesa.

Il catechismo per l'iniziazione cristiana

Qualche settimana fa, la Conferenza Episcopale Italiana ha emanato le disposizioni per la ripresa delle attività catechistiche per l'iniziazione cristiana dei bambini e dei ragazzi e le disposizioni per la ripresa delle attività formative in genere, unitamente all'apposita modulistica da utilizzare per le iscrizioni alle stesse, predisposte dal proprio Ufficio Nazionale per i problemi giuridici. Tutte le parrocchie della nostra Diocesi si dovranno attenere a tali linee ed usare l'apposita modulistica.
Il Direttore dell'Ufficio Catechistico Diocesano, sta incontrando, in questi giorni, le catechiste e i Parroci delle singole Foranie per presentare tali linee giuda. Rispettiamole scrupolosamente per una ripresa in "presenza" della catechesi.

Iniziative pastorali

Inizio anno catechistico
Non possiamo ulteriormente lasciare i bambini e ragazzi senza proporre loro un cammino di fede. Si dovranno però osservare le regole del distanziamento sociale, così come per tutte le altre attività. Se le aule catechistiche non fossero sufficienti, si potrà utilizzare anche lo spazio delle chiese; in questo caso, il ritmo degli incontri potrà eventualmente essere rivisto in base alla disponibilità di persone e spazi.
Propongo un inizio ufficiale dell'anno catechistico per domenica 11 ottobre, quindi a circa 15 giorni dall'inizio della scuola. Penso che sia bello se tutte le parrocchie, insieme, in quella domenica dessero un segnale e un messaggio di ripresa.

Pellegrinaggi parrocchiali
Al momento è preferibile non programmare iniziative del genere.

Utilizzo dei locali parrocchiali
Non è consentito, in questa fase emergenziale, far utilizzare i locali parrocchiali per feste private o riunioni che non abbiano un'indole pastorale.

Cortei religiosi
Processioni, fiaccolate e in generale qualsivoglia corteo avente carattere religioso è sospeso fino a nuova disposizione.
Invito i Vicari Foranei a vigilare sulla corretta applicazione delle norme vigenti.

Ottobre-dicembre: avvio graduale della catechesi
«Considerate le questioni di distanziamento, capienza dei locali e - per le parrocchie con gruppi significativi di ragazzi - la probabile necessità di moltiplicare gli spazi e gli incontri. Si suggerisce, per i mesi di ottobre-dicembre, una programmazione quindicinale, magari a classi ogruppi alterni, o comunque un avvio graduale secondo le possibilità».

Oratorio e uso dei locali parrocchiali

Gli oratori possono restare aperti rispettando le vigenti norme. In questo momento non è però opportuno lasciare liberi gli spazi dell'oratorio senza la presenza vigilante di qualche adulto responsabile che garantisca il rispetto delle norme.
Salvo diverse disposizioni ministeriali che potranno intervenire, si stabilisce che fino a tutto il mese di dicembre l'uso dei locali parrocchiali sia riservato alle sole attività pastorali. Pertanto normalmente non si concedano aule o spazi coperti a Enti o Associazioni. Uniche eccezioni: locali usati stabilmente per una finalità specifica, concessi ad adulti.

Limite di 200 posti di capienza massima nelle chiese

Per quanto riguarda il limite massimo di 200 persone, a suo tempo stabilito, ci atteniamo alle disposizioni governative, in attesa di eventuali modifiche delle autorità regionali. Si richiede l'obbligo dell'uso della mascherina, l'obbligo del distanziamento di un metro tra le persone (tranne i famigliari) e l'obbligo del distanziamento di due metri per i coristi.

Ovviamente nel caso di ulteriori determinazioni ministeriali o regionali dovute all'evolversi della situazione, in positivo o in negativo, saremo tempestivi nel darne comunicazione e nell'adeguarci.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Chiesa

Covid, l'esperienza del vescovo Beniamino Depalma: «Al Cotugno ho scoperto la forza dell’uomo nella malattia»

«Il racconto della mia esperienza di malato di covid-19 non può che iniziare con un appello, generato dal ricordo stesso di quei giorni: vorrei lanciare un appello ai giovani, il virus c'è ancora, continua a camminare nelle nostre città, nelle nostre famiglie, fa vittime, c'è e rientra nella vita quando...

La lettera dell'arcivescovo Soricelli ai turisti: «Questa vacanza sia per tutti tempo di rinascita fisica e spirituale»

«Cari amici turisti, benvenuti nella nostra Arcidiocesi di Amalfi - Cava de' Tirreni, la quale come in un abbraccio unisce la incantevole Costa d'Amalfi con l'amena Valle Metelliana. Con simpatia ed amicizia la nostra Chiesa diocesana vi saluta e vi accoglie, grata perché avete scelto di trascorrere...

Dopo Cava de' Tirreni anche Castellabate sollecita la beatificazione di Don Gennaro Lo Schiavo

«A circa 4 mesi dalla morte del caro dom Gennaro Lo Schiavo sono tante le testimonianze di guarigioni miracolose per sua intercessione». Con queste parole Marco Rizzo, consigliere comunale di Castellabate, ha proposto la beatificazione del monaco benedettino ed esorcista deceduto alcuni mesi fa all'età...

Cava de' Tirreni, il medico di Don Gennaro racconta: «Diceva che era solo un po' di febbre e che si sarebbe rimesso presto»

«È solo un po' di febbre... Non ti preoccupare con qualche aspirina passerà». Queste le parole che dom Gennaro lo Schiavo, monaco benedettino della cenobio della Badia di Cava, utilizzò per rassicurare Giuseppe Battimelli, vice presidente nazionale dell'Amci (Associazione Nazionale Medici Cattolici Italiani)...

Da Cava de' Tirreni appello per la beatificazione di Don Gennaro: «Ci segnalano guarigioni miracolose»

Gli abitanti di Cava de' Tirreni chiedono la beatificazione di don Gennarlo Lo Schiavo, il monaco benedettino ed esorcista deceduto alcuni mesi fa all'età di 77 anni dopo aver lottato contro il Covid-19. Intervistato dal quotidiano "La Città", l'Abate ordinario della Santissima Trinità di Cava de' Tirreni,...