Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualitàViabilità a rischio, sotto accusa il Piano traffico

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Viabilità a rischio, sotto accusa il Piano traffico

Scritto da (admin), martedì 5 ottobre 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 5 ottobre 2004 00:00:00

Ennesimo incidente nel giro di un paio di settimane nell'incrocio tra via Oreste Di Benedetto e via San Lorenzo: sabato notte per poco non si è sfiorata la tragedia. Enzo Baldi aveva parcheggiato la sua Fiat Punto sotto casa. La moglie Pupetta lo aspettava in auto, quando una Golf proveniente dall'Annunziata, lanciata a folle velocità, l'ha presa in pieno. Un impatto violento, che ha ridotto le due auto in due carcasse accartocciate. La donna è rimasta intrappolata nelle lamiere, ma sia per lei che per la coppia di fidanzati, Alfonso Senatore e Barbara Carratiello, che viaggiavano nella Golf, le ferite riportate sono risultate guaribili in una decina di giorni. Un bilancio lieve, se si considera la violenza dell'impatto. La Golf aveva imboccato a velocità sostenuta un senso unico. Il giovane automobilista si è giustificato confessando che i freni avevano ceduto, ma il forte spavento per il pericolo sventato è bastato per far sollevare numerose polemiche su sensi di marcia e, in generale, sul Piano del traffico. Per i residenti di San Pietro, Annunziata e Rotolo, che ogni giorno percorrono quella strada, è il nuovo Piano del traffico a congestionare il centro con percorsi obbligati e per questo intasati. «Da mesi ci lamentiamo - sbotta la signora Annamaria Senatore insieme ad altri residenti - per continui cambiamenti che sono stati apportati nei sensi di marcia, complici anche alcuni lavori. L'incrocio tra via Di Benedetto e via San Lorenzo è diventato maledetto. E non solo qui, anche al centro ci sono continui ingorghi e poco sicurezza». E continuano: «C'è anche un altro problema: la segnaletica non viene rispettata. In via San Lorenzo fino alle scuole a doppio senso, poi diventa a senso unico a salire, ma gli automobilisti all'incrocio con via Di Benedetto non rispettano il segnale di stop». Ad infuocare il clima già rovente è il traumatologo stradale Germano Baldi, responsabile dell'Osservatorio sulla sinistrosità stradale del Comune di Cava e di Vietri sul Mare: «L'Amministrazione comunale è insensibile al tema della sicurezza su strada. Inizialmente il sindaco aveva affidato a me l'incarico, nominandomi come consulente. Questo incarico, però, è rimasto solo sulla carta. Nonostante l'elevato numero di incidenti registratisi in città e le nuove direttive dell'Unione Europea, che impongono per il 2006 l'abbassamento del 10% degli incidenti, non si è fatto nulla». Secondo Baldi ci sarebbe molto da fare e l'esperienza di Vietri lo dimostrerebbe: «Nel Comune di Vietri, sia con il sindaco Marciano che con Giannella, abbiamo dato un significato all'Osservatorio sui sinistri stradali. Abbiamo presentato due relazioni al congresso della Società Italiana di Traumatologia, che ci hanno permesso di ottenere un finanziamento di ben 150mila euro da investire proprio nel settore della viabilità».

Un mese fa l'altra tragedia sfiorata

L'incrocio maledetto: appena un mese fa un altro incidente dalla dinamica spettacolare, finito per fortuna senza grosse conseguenze. Massimimo, questo il nome del minorenne alla guida di uno scooter, finì fuori strada mentre stava percorrendo via Di Benedetto in direzione San Pietro. Il giovane perse il controllo del motorino e si schiantò contro una piccola ringhiera. I paletti di ferro cedettero e Massimino fece un volo di un paio di metri, finendo su un'auto parcheggiata in via San Lorenzo.

LA REPLICA DELL'ASSESSORE LAUDATO

Il Piano del traffico sta diventando per l'assessore Alfonso Laudato un vero tormentone. Non poche le proteste che si sono susseguite nel corso di questi mesi. Ha imparato, tuttavia, a distinguere tra quelle con un fondamento e quelle strumentali. «Ci siamo trovati di fronte ad una redazione di un Piano del traffico che nel corso dei mesi abbiamo dovuto modificare ed adattare alle esigenze del momento. E non sempre gli aggiustamenti hanno sortito l'effetto voluto». Ma se la redazione finale è legata alla copertura del trincerone ed alla realizzazione dei parcheggi di Piazza Lentini, Piazza Abbro e Piazza San Francesco, perché invertire tanti sensi di marcia che sono serviti solo a peggiorare la situazione? «Le modifiche sono state effettuate sempre in funzione del progetto finale, che sarà consegnato quando saranno portate a termine le varie opere previste». In tutti questi anni le varie Amministrazioni hanno incaricato tecnici per la redazione di un Piano traffico. Non le pare che sono troppi e nessuno conforme alle esigenze reali? «Il Piano del traffico è essenziale per la vivibilità di una città. Bene hanno fatto le varie Amministrazioni ad affidare a tecnici la redazione dello strumento urbanistico, che va aggiornato e modificato quando le situazioni cambiano». Si è reso conto che in alcune ore è impossibile entrare ed uscire dalla città? «Certo, ne siamo consapevoli, ma mi preme sottolineare che dobbiamo lavorare per educare il cittadino a fare un uso corretto dell'auto. L'obiettivo è arrivare a creare una grande isola pedonale al centro della città, quando le grandi opere saranno completate, e ridisegnare un piano di accesso ed uscita a nord e sud della città, in direzione delle zone est ed ovest del Borgo. Significherebbe seguire l'impianto urbanistico della città già disegnato dai nostri progenitori».

rank:

Attualità

Sant'Anna in festa: è la 17esima frazione di Cava de' Tirreni [FOTO]

L'arcivescovo Soricelli, ha benedetto le targhe di inizio e fine frazione, il sindaco Vincenzo Servalli ha consegnato al parroco don Alessandro Buono, la delibera di istituzione della 17esima frazione di Cava de'Tirreni e tutta la chiesa gremita ha sancito l'evento con un grande applauso. «È stato un...

A Cava volontari in azione per ripulire bosco del Castello di Sant'Adiutore

Attrezzati con buste e pale per bonificare l'area che circonda il Castello di Sant'Adiutore, da tempo nel degrado più totale. Protagonisti di questa iniziativa sono stati alcuni cittadini e associazioni ("Progetto Dieci Metri" e "Prima Aurora") che hanno deciso di ripulire la zona proprio in occasione...

Metellia Servizi a Cava, Servalli: «Società che rispetta standard economici e funzionali»

«La società partecipata dal Comune per l'igiene urbana, Metellia Servizi, tra le poche del settore, se non l'unica in Campania, che rispetta gli standard economici e funzionali». Lo ha detto il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, nell'incontro con la dirigenza ed il personale della Metellia,...

Cava de' Tirreni, si lavora per il parco urbano a corso Principe Amedeo

Il sindaco Vincenzo Servalli, stamattina, martedì 18 settembre, ha incontrato, insieme ai tecnici comunali, l'architetto Massimo Pica Ciamarra, progettista del parco urbano che sorgerà su corso Principe Amedeo. Il tavolo di lavoro, sollecitato dalle associazioni di categoria, è servito per una valutazione...

A Cava rinvenuto antico stemma nobiliare, Livio Trapanese: «Ha ben 188 anni»

Un reperto che conta ben 188 anni è stato ritrovato a Cava de' Tirreni, presso la sede dell'amministrazione comunale. A raccontare l'episodio è stato il giornalista cavese Livio Trapanese che, sui social, ha raccontato di essere stato contattato d'urgenza dalla dottoressa Liliana Noviello, dell'ufficio...