Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Eleonora vergine

Date rapide

Oggi: 21 febbraio

Ieri: 20 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Saldi più attesi sono quelli di Petrillo Abbigliamento che vi aspetta a Contursi Terme con le migliori occasioni di fine stagione I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàViabilità a rischio sotto accusa il Piano traffico

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Viabilità a rischio, sotto accusa il Piano traffico

Scritto da (admin), martedì 5 ottobre 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 5 ottobre 2004 00:00:00

Ennesimo incidente nel giro di un paio di settimane nell'incrocio tra via Oreste Di Benedetto e via San Lorenzo: sabato notte per poco non si è sfiorata la tragedia. Enzo Baldi aveva parcheggiato la sua Fiat Punto sotto casa. La moglie Pupetta lo aspettava in auto, quando una Golf proveniente dall'Annunziata, lanciata a folle velocità, l'ha presa in pieno. Un impatto violento, che ha ridotto le due auto in due carcasse accartocciate. La donna è rimasta intrappolata nelle lamiere, ma sia per lei che per la coppia di fidanzati, Alfonso Senatore e Barbara Carratiello, che viaggiavano nella Golf, le ferite riportate sono risultate guaribili in una decina di giorni. Un bilancio lieve, se si considera la violenza dell'impatto. La Golf aveva imboccato a velocità sostenuta un senso unico. Il giovane automobilista si è giustificato confessando che i freni avevano ceduto, ma il forte spavento per il pericolo sventato è bastato per far sollevare numerose polemiche su sensi di marcia e, in generale, sul Piano del traffico. Per i residenti di San Pietro, Annunziata e Rotolo, che ogni giorno percorrono quella strada, è il nuovo Piano del traffico a congestionare il centro con percorsi obbligati e per questo intasati. «Da mesi ci lamentiamo - sbotta la signora Annamaria Senatore insieme ad altri residenti - per continui cambiamenti che sono stati apportati nei sensi di marcia, complici anche alcuni lavori. L'incrocio tra via Di Benedetto e via San Lorenzo è diventato maledetto. E non solo qui, anche al centro ci sono continui ingorghi e poco sicurezza». E continuano: «C'è anche un altro problema: la segnaletica non viene rispettata. In via San Lorenzo fino alle scuole a doppio senso, poi diventa a senso unico a salire, ma gli automobilisti all'incrocio con via Di Benedetto non rispettano il segnale di stop». Ad infuocare il clima già rovente è il traumatologo stradale Germano Baldi, responsabile dell'Osservatorio sulla sinistrosità stradale del Comune di Cava e di Vietri sul Mare: «L'Amministrazione comunale è insensibile al tema della sicurezza su strada. Inizialmente il sindaco aveva affidato a me l'incarico, nominandomi come consulente. Questo incarico, però, è rimasto solo sulla carta. Nonostante l'elevato numero di incidenti registratisi in città e le nuove direttive dell'Unione Europea, che impongono per il 2006 l'abbassamento del 10% degli incidenti, non si è fatto nulla». Secondo Baldi ci sarebbe molto da fare e l'esperienza di Vietri lo dimostrerebbe: «Nel Comune di Vietri, sia con il sindaco Marciano che con Giannella, abbiamo dato un significato all'Osservatorio sui sinistri stradali. Abbiamo presentato due relazioni al congresso della Società Italiana di Traumatologia, che ci hanno permesso di ottenere un finanziamento di ben 150mila euro da investire proprio nel settore della viabilità».

Un mese fa l'altra tragedia sfiorata

L'incrocio maledetto: appena un mese fa un altro incidente dalla dinamica spettacolare, finito per fortuna senza grosse conseguenze. Massimimo, questo il nome del minorenne alla guida di uno scooter, finì fuori strada mentre stava percorrendo via Di Benedetto in direzione San Pietro. Il giovane perse il controllo del motorino e si schiantò contro una piccola ringhiera. I paletti di ferro cedettero e Massimino fece un volo di un paio di metri, finendo su un'auto parcheggiata in via San Lorenzo.

LA REPLICA DELL'ASSESSORE LAUDATO

Il Piano del traffico sta diventando per l'assessore Alfonso Laudato un vero tormentone. Non poche le proteste che si sono susseguite nel corso di questi mesi. Ha imparato, tuttavia, a distinguere tra quelle con un fondamento e quelle strumentali. «Ci siamo trovati di fronte ad una redazione di un Piano del traffico che nel corso dei mesi abbiamo dovuto modificare ed adattare alle esigenze del momento. E non sempre gli aggiustamenti hanno sortito l'effetto voluto». Ma se la redazione finale è legata alla copertura del trincerone ed alla realizzazione dei parcheggi di Piazza Lentini, Piazza Abbro e Piazza San Francesco, perché invertire tanti sensi di marcia che sono serviti solo a peggiorare la situazione? «Le modifiche sono state effettuate sempre in funzione del progetto finale, che sarà consegnato quando saranno portate a termine le varie opere previste». In tutti questi anni le varie Amministrazioni hanno incaricato tecnici per la redazione di un Piano traffico. Non le pare che sono troppi e nessuno conforme alle esigenze reali? «Il Piano del traffico è essenziale per la vivibilità di una città. Bene hanno fatto le varie Amministrazioni ad affidare a tecnici la redazione dello strumento urbanistico, che va aggiornato e modificato quando le situazioni cambiano». Si è reso conto che in alcune ore è impossibile entrare ed uscire dalla città? «Certo, ne siamo consapevoli, ma mi preme sottolineare che dobbiamo lavorare per educare il cittadino a fare un uso corretto dell'auto. L'obiettivo è arrivare a creare una grande isola pedonale al centro della città, quando le grandi opere saranno completate, e ridisegnare un piano di accesso ed uscita a nord e sud della città, in direzione delle zone est ed ovest del Borgo. Significherebbe seguire l'impianto urbanistico della città già disegnato dai nostri progenitori».

rank:

Ultimi articoli in Attualità

"La riqualificazione del Patrimonio Edilizio", convegno a Cava de' Tirreni

Grande partecipazione e contenuti interessantissimi al Convegno organizzato da Ance Aies Salerno, che si è tenuto il 19 febbraio 2018, presso la Sala del Consiglio del Palazzo di Città di Cava de' Tirreni, Un parterre preparato e qualificato ha affrontato il tema del recupero del patrimonio edilizio...

Cava de' Tirreni, inaugurata la palestra di Pregiato

Hanno tagliato il nastro, dopo la benedizione impartita da don Berardino, della Parrocchia di Pregiato, stamattina, lunedì 19 febbraio, alle 10.00, il sindaco di Cava, Vincenzo Servalli e la signora Rosanna De Felicis, moglie dell'indimenticato Gino Avella e madre di Mauro, ai quali e intitolata la palestra...

Maiori, la pioggia non ferma il Carnevale: tanta gente sotto ombrelli per ultima sfilata [VIDEO]

Anche l'ultima uscita della 45esima edizione del Gran Carnevale di Maiori è stata guastata dalla pioggia. Un vero peccato se si pensa allo straordinario lavoro messo in capo dallo scorso ottobre dai gruppi organizzati per la realizzazione dei magnifici carri allegorici che hanno sfilato soltanto la scorsa...

Cava, presentata la targa in memoria di una delle 26 donne morte sulla nave Cantabria

Presentata ieri, venerdì 16 febbraio, la targa commemorativa per una delle 26 donne dedicata alla memoria di una delle donne morte a bordo della nave Cantabria. Lo scorso 5 novembre, infatti, a bordo della nave spagnola sbarcata a Salerno, vennero rinvenuti i corpi senza vita di 26 donne morte nella...

Cava, venerdì 16 la conferenza "Africa" in memoria delle 26 donne morte sulla nave Cantabria

Venerdì 16 febbraio, alle 10.00, presso la sede di Potere al Popolo di Cava de' Tirreni, si terrà "Africa", la conferenza stampa dedicata alla memoria di una delle donne morte a bordo della nave Cantabria. Lo scorso 5 novembre, infatti, a bordo della nave spagnola sbarcata a Salerno, vennero rinvenuti...