Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Pietro d'Alcantara

Date rapide

Oggi: 19 ottobre

Ieri: 18 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàVarato il Piano del commercio

Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Varato il Piano del commercio

Scritto da La Città di Salerno (admin), mercoledì 4 dicembre 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 4 dicembre 2002 00:00:00

Dopo averlo atteso a lungo, finalmente anche i commercianti cavesi avranno il loro ''Piano del commercio''. La Giunta Messina ha approvato la regolamentazione delle attività presenti sul territorio comunale. Classificazione differenziata delle aree, caratterizzazione delle tipologie di vendita (di vicinato, medie e di grande distribuzione), regolamentazione delle procedure per avviare e ristrutturare nuove strutture, con le relative aree di sosta. Innanzitutto, gli amministratori hanno provveduto a definire e classificare le diverse aree territoriali, tenendo conto anche del Piano regolatore generale. In ciascuno di esse sarà possibile insediare solo ed esclusivamente delle specifiche attività. Nelle zone classificate A e B, che rappresentano le aree del centro storico, dove è già presente un'alta concentrazione di esercizi commerciali, non sarà possibile aprire nuove attività di media e grande distribuzione. Questo per salvaguardare il patrimonio architettonico, artistico, culturale, storico ed ambientale del centro cittadino. Nelle aree classificate come D4, anche in base al piano Asi attualmente vigente, sarà possibile, invece, realizzare attività di media e grande distribuzione. Per quanto riguarda le medie strutture di vendita, è stato preventivato il numero degli esercizi che potranno essere insediati su tutto il territorio comunale. In totale, non dovrebbero essere più di quattro. Dall'esame della situazione commerciale cavese emerge, per gli ideatori del Piano, uno sbilanciamento verso un commercio di tipo tradizionale (sono oltre mille i negozi definiti di vicinato nei settori alimentare e non alimentare), con una presenza minima di strutture di maggiore distribuzione. L'obiettivo è quello di tutelare il commercio tradizionale, avviando, però, nel contempo un procedimento di riqualificazione ed ammodernamento. Questa la finalità del Piano, che prevede l'introduzione sul territorio di punti di distribuzione di dimensioni tali da fungere da catalizzatore per gli acquirenti, senza, però, ostacolare le strutture di vendita tradizionali. Nel Piano è stata inserita anche la nuova area mercatale, mentre una regolamentazione a parte è stata predisposta per le aree agricole. In queste zone sarà concessa l'apertura di attività commerciali solo se saranno strettamente legate alla produzione degli operatori rurali, all'agriturismo o alla vendita di prodotti agricoli e d'allevamento. Regolamentati anche altri aspetti. Nelle zone adibite a parcheggio, ad esempio, dovranno essere inserite una o più isole ecologiche per consentire la raccolta differenziata. Il Comune potrà utilizzare queste aree, nei periodi di chiusura degli esercizi commerciali, per organizzare spettacoli, manifestazioni e fiere. Il Piano è stato redatto dai componenti degli uffici dell'VIII Settore sulla base dei dati e delle analisi elaborate dalla società Istet. Approvato in Giunta, il Piano dovrà essere discusso in Consiglio comunale.

LE REAZIONI

Perplessità e critiche da parte degli esercenti

Non del tutto positivi i pareri sul Piano delle attività commerciali approvato dalla Giunta comunale. «Il Piano - commenta Luigi Trotta (nella foto), presidente dell'Ascom - appare superficiale e poteva certamente essere ridiscusso ad un tavolo di concertazione. Considerata, comunque, l'attuale situazione del commercio in città, è nell'interesse di tutti che finalmente un Piano fosse attuato. C'è, infatti, l'urgenza di rivitalizzare diversi contenitori nel centro storico. Alcuni accorgimenti potranno essere apportati, almeno speriamo, successivamente. Da parte degli amministratori comunali ci è stata data ampia disponibilità a modifiche migliorative. Il Piano - continua Trotta - avrebbe dovuto essere adottato da almeno due anni, quando, come categoria, ne facemmo espressa richiesta alla passata Amministrazione comunale. In quel periodo vennero liberalizzate le licenze. C'era bisogno di regolamentare immediatamente l'attività commerciale. Nel centro storico, attualmente, 9 esercizi su 10 sono della stessa tipologia». Se il presidente dell'Ascom esprime, dunque, un giudizio tutto sommato positivo, di parere contrario è il presidente della Confesercenti metelliana, Aldo Trezza: «Il Piano commerciale non è stato realizzato in concertazione con le associazioni dei commercianti. Questa, però, è solo la prima pecca. Dal mio punto di vista, è un grave errore prevedere la possibilità di realizzare grandi centri di distribuzione nell'area industriale di Cava. Si rischia di isolare la città e creare enormi problemi alla viabilità. E' un Piano ideato in fretta e, per questo, ''cieco''. Non sono un tecnico, eppure, quando ci è stato presentato, non ho avuto neppure il tempo per chiedere un parere. Devo pensare che si voglia favorire la grande distribuzione. A perdere sarà il commercio tradizionale».

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni, sindaco Servalli: «La scuola è una priorità per l'amministrazione comunale»

Si è tenuta stamattina, mercoledì 18 ottobre, alle 10.00, presso la Sala dei Gemellaggi, la conferenza stampa del sindaco Vincenzo Servalli e del vice sindaco, Nunzio Senatore, assessore con delega ai lavori pubblici per illustrare le attività messe in campo finora dall'Amministrazione comunale per il...

Lamberti Food di Cava partner ufficiale del Campionato Nazionale Pizza DOC

Lamberti Food di Cava de' Tirreni sarà partner ufficiale della 4° edizionedel Campionato Nazionale Pizza DOC, che si svolgerà presso l'Area Fieristica Macchè Arena di San Valentino Torio dal 23 al 24 ottobre 2017. L'azienda metelliana ancora una volta scenderà in campo al fianco di manifestazioni di...

Cava de' Tirreni, disoccupazione giovanile in aumento

Alcuni giorni fa, l'amministrazione Servalli aveva deciso di procedere all'avvio di un processo di ridefinizione delle competenze funzionali di alcuni settori (clicca qui per l'articolo). Un piano di assunzioni che ha scatenato una vera e propria corsa al "posto fisso". Come riporta il giornale "La Città...

Cava, parte la raccolta firme per far restare don Giovanni

A Sant'Arcangelo, frazione di Cava de' Tirreni, parta la raccolta firme per far restare don Giovanni Pisacane. I fedeli, infatti, non accettano il trasferimento del loro giovane parroco, destinato a Dragonea di Vietri, e hanno iniziato una raccolta firme per farlo restare. Oltre a questo, inoltre, hanno...

Cava de' Tirreni, piazza Bassi abbandonata: l'appello dei residenti

Inaugurata lo scorso 25 luglio, dopo meno di due mesi piazza Bassi sta scivolando in un degrado inaspettato. La piazza presente nella frazione Pianesi di Cava de' Tirreni, infatti, è stata abbandonata se stessa, senza interventi adeguati di manutenzione. A creare malcontento tra i residenti della zona...