Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 41 minuti fa S. Giovanni della Croce

Date rapide

Oggi: 23 novembre

Ieri: 22 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàUna Fondazione per la cultura

Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Una Fondazione per la cultura

Scritto da (admin), martedì 22 luglio 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 22 luglio 2003 00:00:00

Una Fondazione al posto delle organizzazioni messe in piedi dalle singole associazioni. Nella Disfida dei Trombonieri come nel Folk Festival. La panacea dei mali di un settore, quello della cultura, ridotto a malato terminale, potrebbe essere la proposta del consigliere provinciale di Fi, Gianpio De Rosa. Istituire una Fondazione, a composizione mista pubblico-privato, per lo sviluppo e la promozione della cultura.

«Il futuro nel campo della cultura è rappresentato dalle sinergie tra pubblico e privato - spiega De Rosa - come già avvenuto in altri centri della nostra provincia con notevoli risultati. Bisogna affrontare le programmazioni culturali con senso della realtà e tenendo presente i cambiamenti delle logiche delle pubbliche amministrazioni territoriali. Bisogna farlo prima degli altri». Il progetto di De Rosa è semplice e chiaro: realizzare un'esternalizzazione della cultura. Affidarne la gestione ad una "Fondazione per la promozione turistica e culturale della città di Cava", a cui demandare programmazione e responsabilità per le associazioni e gli eventi culturali sul territorio.

Spietata l'analisi di De Rosa: «Oggi la promozione culturale metelliana risulta qualitativamente scarsa e totalmente scoordinata. Tutto questo non è certo imputabile al lavoro del sindaco Messina, che pure sta cercando di dare un impulso al settore. Un risultato scadente determinato dal fenomeno dei tagli che sta investendo tutti gli enti locali. Il Governo centrale e le Regioni non hanno più quell'enorme disponibilità di una volta. E' ovvio, quindi, che i Comuni si adeguano di conseguenza e tagliano i fondi nei capitoli meno sensibili come quelli della cultura».

La medicina? La Fondazione. All'interno non figure politiche, ma tecnici specializzati in marketing, storici e promotori dell'immagine. «La cultura oggi è un settore senza collante, senza un coordinamento tra le varie istituzioni che se ne occupano. Tutto viene demandato alle singole associazioni. La mia proposta è inversa. Bisogna togliere di mano alle associazioni l'organizzazione e la promozione, ad iniziare dalla Disfida dei Trombonieri, la cui organizzazione non può più essere gestita dai Trombonieri. Ognuno deve recitare il ruolo che gli compete per il bene della città. La Fondazione andrà a svolgere compiti di organizzazione e promozione, con l'impiego di professionisti, pagati, che dovranno lavorare 365 giorni all'anno per il progetto culturale cavese».

Nel progetto di De Rosa la Fondazione sarebbe composta dagli enti locali insieme ai privati. Il progetto prevede la creazione di un Consiglio di Amministrazione con cinque posti: il presidente al Comune di Cava, un consigliere a testa a Provincia e Regione, due consiglieri ai privati. Privati che potrebbero essere imprenditori o anche banche, coinvolti nei processi decisionali e non solo nel puro finanziamento. Nella Fondazione andrebbero a confluire tutti i capitoli di bilancio per la cultura di Comune, Provincia e Regione, insieme ai fondi dei privati. Questi ultimi, dal canto loro, riceverebbero benefit fiscali in cambio della partecipazione attiva alla Fondazione.

«Questo è il futuro - conclude De Rosa - e la Provincia di Salerno ha già deliberato 100mila euro ciascuno per le tre Fondazioni che sono nate nel Salernitano. Sarebbe una struttura snella, con all'interno risorse umane ed economiche. Soltanto così noi cavesi potremmo giocarci la carta della promozione fuori da Cava dei nostri eventi estivi culturali». Un progetto che Gianpio De Rosa ha già presentato al sindaco Messina.

ANTONIO DELLA MONICA APPOGGIA DE ROSA

«Da una parte il pubblico con le sue scelte politiche, dall'altro il privato con il suo carattere operativo: è la strategia più idonea per il rilancio della cultura e della città»

Riscuote consensi la proposta lanciata da Gianpio De Rosa. Lo confermano anche i numerosi attestati di stima espressi al consigliere provinciale di Forza Italia dagli utenti del Portico. "Finalmente una bella iniziativa!". "Una delle poche idee intelligenti sentite ultimamente". Ed ancora, "Un'ottima proposta, da sposare in pieno". Sono solo alcuni dei commenti che potete leggere per intero in fondo all'articolo.

Ma il progetto di De Rosa ha subito riscontrato anche adesioni eccellenti. Una su tutte, quella dell'imprenditore Antonio Della Monica, presidente della Cavese e proprietario della Despar. Al patron aquilotto piace in particolare la sinergia pubblico-privato prospettata da De Rosa come "motore trainante" della Fondazione. «Da una parte il pubblico con le sue scelte politiche, dall'altro il privato con il suo carattere operativo: è davvero - sottolinea Antonio Della Monica - la strategia più idonea. In siffatto modo, il privato non si limiterebbe a cofinanziare la promozione, ma sarebbe parte integrante del processo decisionale. Il che non può che "stuzzicare" i privati imprenditori come me».

Un progetto, quello lanciato da Gianpio De Rosa, finalizzato allo sviluppo, o meglio, alla ripresa della cultura e, conseguentemente, anche del turismo nella città metelliana. «E' evidente che tale progetto - precisa il presidente della Cavese - non debba essere inteso solo in termini speculativi, ma ha l'obbligo di rappresentare un fattore di sviluppo per la città. Del resto, la vivacità culturale che ne deriverebbe ed il conseguente maggiore afflusso di turisti nella Valle porterebbero benefici innanzitutto alla città di Cava de' Tirreni e, di rimando, ai suoi cittadini ed anche ai privati imprenditori. E' un discorso che merita senz'altro di essere approfondito».

Gianpio De Rosa, dunque, ha lanciato la sfida, smuovendo acque fin troppo stagnanti e suscitando quanto meno un dibattito su un settore estremamente delicato e troppo spesso bistrattato. Antonio Della Monica, esponente di prestigio dell'imprenditoria metelliana, sembra già stimolato dal progetto in cantiere. Scommettiamo che non sarà l'unico?

rank:

Ultimi articoli in Attualità

37 anni dal terremoto del 1980, sindaco Servalli: «Ferite sempre vive»

Erano le 19.35 di domenica 23 novembre 1980. Un'onda sismica del settimo-ottavo grado della scala Mercalli, equivalente ad una magnitudo fra 6,5 e 6,8 della scala Richter, scosse l'Appennino meridionale, tra Campania e Lucania, con epicentro l'area di confine tra le province di Avellino, Salerno e Potenza....

Fra Gigino saluta Cava de' Tirreni: 26 novembre messa di congedo al santuario

Domenica 26 novembre, alle 20:00, presso il Santuario di S. Francesco e S. Antonio, Fra Gigino Petrone terrà la sua ultima messa a Cava de' Tirreni prima di trasferirsi a Nocera Inferiore. È stato lo stesso frate a rivelarlo, pubblicando, sulla propria pagina Facebook, un messaggio di saluto ai fedeli...

Case abusive a Cava de Tirreni: al via nuove demolizioni

Ritorna l'incubo delle ruspe a Cava de' Tirreni. Il Comune metelliano, infatti, sarebbe sul punto di affidare ad una ditta l'incarico di abbattere ben cinque immobili abusivi per i quali la Procura della Repubblica del Tribunale di Salerno ha già emesso sentenza di demolizione. Gli immobili in questione,...

Cava de' Tirreni: sindaco Servalli incontra vertici cittadini del PSI

Ieri pomeriggio, il Sindaco Vincenzo Servalli ha incontrato la delegazione del Partito Socialista Italiano di Cava de' Tirreni, con il Segretario Enrico Alfano, il Consigliere comunale con delega alla Pubblica Istruzione, Enzo Passa, presente anche il componente della Segreteria provinciale PSI, Vincenzo...

Cava: attivata la "wifi zone" nella biblioteca comunale di viale Marconi

È stata attivata la "wifi zone" per gli utenti della biblioteca comunale di viale Marconi di Cava de' Tirreni. La connessione al wifi free è disponibile presso la sala lettura. Ogni utente può farne richiesta direttamente ai responsabili della biblioteca che forniranno le credenziali d'accesso valide...