Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Flavio martire

Date rapide

Oggi: 7 maggio

Ieri: 6 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

MielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniAttualitàUn giorno a Ravello tra cultura e lusso

Soluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Attualità

Vip per un giorno

Un giorno a Ravello tra cultura e lusso

Il racconto degli studenti della IVᵃ A del Liceo Economico Sociale "De Filippis-Galdi" di Cava de' Tirreni

Scritto da (Redazione), mercoledì 4 dicembre 2019 18:50:32

Ultimo aggiornamento venerdì 6 dicembre 2019 10:02:48

Come rendere un lunedì alternativo e fuori dall'ordinario? Semplice: percorrere pochi chilometri che separano Cava de' Tirreni dalla Costiera Amalfitana, superare qualche curva e salire fino a Ravello dove dimenticare per qualche ora la routine della quotidianità, immergendosi nel sogno che i ricchi di tutto il mondo vivono come fosse invece la più scontata delle certezze.

Il 28 ottobre scorso il clima soleggiato e piacevole ha fatto sì che la nostra giornata a Ravello fosse una di quelle da ricordare. Noi ragazzi della IVᵃ A del Liceo Economico Sociale "De Filippis-Galdi" di Cava de' Tirreni ci siamo recati per la seconda volta in quella città che già avevamo definito incantata per visitarne la restante parte nell'ambito del Progetto PON "Giornalisti di classe", relativo ai nostri Percorsi per le Competenze trasversali e l'Orientamento (PCTO).

Il nostro "esperto esterno", il giornalista Emiliano Amato, insieme alle nostre docenti Maria Letizia Puglisi, tutor interna, e Novella Nicodemi, ci ha accompagnato per i vicoli del centro dove, con grande meraviglia, abbiamo scoperto ville storiche, palazzi patrizi e hotel di lusso.

Nei "Giardini del Monsignore", spazi pubblici curati come gioielli, un tempo percorsi dai vescovi che dovevano recarsi dal Palazzo Episcopio alla Cattedrale, abbiamo svolto una lezione en plein air sulla storia millenaria di Ravello, meta ambita già dagli artisti del ‘700 , ‘800 e ‘900: da André Gide che vi soggiornò nel 1897 traendo spunto per il romanzo "L'immoralista" (1902) in cui dedica un ampio spazio a quello che per lui è stato il ‘luogo della rinascita', a Edward Morgan Forster che, affascinato dal posto (soggiornava con la madre nel 1902 presso la Pensione Palumbo), vi ambientò il racconto "The story of a panic". Dai giardini abbiamo ammirato Palazzo Episcopio, che dopo la soppressione della sede vescovile ha ospitato, tra gli altri, il re Vittorio Emanuele III con la Regina Elena nel 1944, periodo di Salerno Capitale, con Enrico De Nicola (poi diventato il primo presidente della Repubblica italiana) e i primi ministri del governo di Unità Nazionale che giurarono proprio a Ravello nell'aprile del 1944 quattro giorni dopo la liberazione di Roma. Presidente del Consiglio Pietro Badoglio, tra i ministri Benedetto Croce, Palmiro Togliatti, Carlo Sforza.

Seconda tappa del nostro tour "Palazzo Confalone" - originariamente abitato dalla famiglia appartenuta al Sedile dei Nobili di Ravello - che, con le sue colonne corinzie nella hall e la splendida vista sul mare, dà l'impressione di essere un albergo-museo. Pezzo forte della giornata, il "Belmond Hotel Caruso", gemma che guarda dall'alto la Costiera, offrendo tutto l'incanto del Mediterraneo e dello charme ai turisti del lusso, nella cui dimensione esclusiva e raffinata ci ha introdotto la responsabile delle guest relations Iolanda Mansi, che abbiamo tempestato di domande per soddisfare ogni curiosità su quel mondo a noi sconosciuto, su quella ‘bella vita' di cui abbiamo assaggiato un sorso sentendoci dei vip per un giorno.

Il palazzo è un luogo magico in cui abbiamo respirato la Storia, immersi in un angolo di Paradiso, che da noi è stato vissuto più che visitato, assaporando i profumi, i sapori, gli ambienti in un' esperienza non replicabile in alcuna altra parte del mondo.

Oggigiorno il lusso si sposta verso la creazione di memorie indimenticabili cui puntano i vip. Incuriositi, abbiamo chiesto quali celebrità fossero solite soggiornare al Caruso e quali fossero state finora le richieste più insolite. La pierre ci ha fatto i nomi di Justin Bieber, Jennifer Lopez e Kit Herington di "Game of Thrones". Diverse le richieste insolite dei clienti: c'è chi vuole evitare le stanze col numero 4; chi si fa preparare bagni con erbe particolari; chi fa organizzare party per il gender reveal con tanto di fuochi d'artificio; chi chiede l'acqua di cocco e chi, come Justin Bieber, fa scrivere una lista, lunga tre pagine, di cose che desidera trovare in camera.

Il giovane direttore Alfonso Pacifico ci ha illustrato le caratteristiche di questo segmento del lusso nell'ambito turistico, aprendoci una nuova visione per i nostri progetti futuri. Il segreto per lavorare in questo mondo è la passione: questo ci ha ribadito anche Gaetano Amato, apprezzatissimo ed esperto giardiniere da ben cinque generazioni. Questi professionisti, con affabilità e un linguaggio efficace ci hanno incoraggiato a seguire i nostri sogni, impreziosendo la nostra visita con un valore aggiunto: chi vuole lavorare nel mondo del lusso deve sapere che è un mondo in cui non si può mai dire "no" a qualsiasi richiesta. Negare un desiderio a un cliente non è contemplato, occorre dire sempre ‘yes', essendo pronti a realizzare esperienze indimenticabili per chi nella vita ha già tutto e cerca una emozione nuova e indimenticabile.

Dall' Infinity pool dell'hotel, una delle piscine a sfioro più belle del mondo, si può godere di una vista mozzafiato, anche in autunno, lasciandosi trasportare dalla nuvole passeggere che impreziosiscono quella che sembra essere una cartolina a cielo aperto.

 

Prima di abbandonare quel sogno e ritornare alla realtà, lo staff dell'hotel ci ha offerto una deliziosa e rinfrescante limonata, fatta coi limoni della Costiera: "una delizia unica, da provare almeno una volta nella vita, per una giornata da vip", così ha esclamato una nostra compagna inebriata da quel nettare.

E' stata poi la volta di Villa Rufolo, il monumento simbolo di Ravello, dove siamo stati accolti dal segretario generale della Fondazione Ravello Ermanno Guerra che ci ha ricordato l'importanza della conoscenza e della tutela del nostro straordinario patrimonio artistico e monumentale. Una gradita sorpresa l'arrivo della nostra Dirigente scolastica, Maria Alfano, che si è aggregata con entusiasmo all'allegra comitiva.

La villa, sontuosa, costruita dalla nobile e potente famiglia Rufolo, citata anche dal Boccaccio nel Decameron, poi acquistata verso la metà dell'Ottocento allo scozzese Francis Nevile Reid che ne curò il restauro generale rendendola un capolavoro architettonico, è considerata la punta di diamante dell'immenso patrimonio storico-architettonico di Ravello. La visita è iniziata dalla Torre d'ingresso fino al Chiostro moresco e alla Torre-museo, fino in cima da cui si gode un panorama a tutto tondo sulla Città. Poi, in successione, la Sala dei cavalieri, il pozzo, il belvedere, il bagno turco e il teatro. Risalendo dai giardini, dove d'estate si svolge il famoso Festival musicale nel ricordo del passaggio di Richard Wagner che a Villa Rufolo trovò, nel 1880, l'ispirazione per il secondo atto del Parsifal, si arriva alla sala da pranzo per poi ritornare, attraverso un sottopassaggio, al punto di partenza.

 

In questa calda giornata di fine ottobre, in cui Ravello è animata dalla presenza di numerosi turisti stranieri, ci siamo lasciati trasportare da una musica soave, che portava la nostra mente in un altro mondo, costringendo anche le persone più schive ad addolcirsi, rapite dalla bellezza ipnotica della città - in cui ci sentiamo oramai di casa - che ci ospiterà sicuramente tante altre volte. Celebre in tutto il mondo per il fascino che esercita, la Città della musica, con le sue bellezze naturali e architettoniche immerse in un' atmosfera sognante di solitudine e silenzio, si rivela sempre più ai nostri occhi un luogo di soggiorno indimenticabile.

Articolo realizzato dagli studenti della IV A del Liceo Economico Sociale "De Filippis-Galdi" di Cava de' Tirreni nell'ambito del PON "Giornalisti di Classe" relativo ai percorsi PCTO

>Leggi anche:

Ravello città incantata

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Nel Casertano 20enni vaccinati con AstraZeneca: «Così usciamo dall'incubo»

Grande accoglienza all'AstraZeneca day organizzato lunedì scorso dall'Asl Caserta all'ospedale di Marcianise e dedicato a tutti i residenti della provincia di Caserta che non erano prenotati sulla piattaforma, ma soprattutto aperta anche a quelle fasce di età non ancora previste nel piano. L'iniziativa,...

Scuola d'estate, preside della Don Bosco di Cava de' Tirreni: «Siamo tutti stremati. Docenti, alunni e famiglie devono riposarsi»

«Cosa non va in questo piano scuola estate? Non va perché siamo stanchi e stremati». E' quanto dichiara la dirigente scolastica Ester Senatore dell'Istituto Comprensivo Don Bosco di Cava de' Tirreni che, intervistata da "Le Cronache del salernitano", ha commentato il piano estate del ministro dell'Istruzione,...

Cava de' Tirreni, anziano perde la pensione: concittadini lo aiutano con una raccolta fondi

Un anziano perde la pensione e la figlia decide di provare il tutto per tutto, scrivendo sui social un messaggio per chiedere aiuto ai cittadini di Cava de' Tirreni. Sul gruppo "Sei di Cava se... puoi parlare!", la donna ha fatto «un appello al buon cuore dei cavesi»: «Mio padre, una persona anziana,...

Fa foto alla classe in Dad e poi la diffonde sui social: indagata bimba di Salerno 

Ha fatto e sta facendo discutere la vicenda che ha protagonista una bambina di soli 10 anni di Salerno che è stata indagata per aver fotografato lo schermo mentre si svolgeva una lezione in modalità a distanza e per averlo diffuso tramite Instagram. Il caso è arrivato persino in Parlamento: il deputato...

Convocato per vaccino ma inizialmente respinto, l'odissea di un paziente fragile di Cava: «Il medico pensava avessi falsato l'iscrizione»

La campagna vaccinale a Cava de' Tirreni procede non senza difficoltà, manifestando gap che scatenano, soprattutto sui social, le proteste dei cittadini. Proprio uno di questi, nella giornata di oggi, ha affidato ai social la sua esperienza negativa con l'Usca metelliana. L'uomo si era recato ieri al...