Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàTesori d'Arte della Badia apre il ciclo "Mille anni: come un turno di veglia nella notte"

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Tesori d'Arte della Badia apre il ciclo "Mille anni: come un turno di veglia nella notte"

Scritto da L'Addetto Stampa Antonio Di Martino (admin), mercoledì 6 aprile 2011 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 6 aprile 2011 00:00:00

Questa mattina nell’aula consiliare del Palazzo di Città è stato presentato il ciclo di mostre organizzato dal Comitato nazionale per la Valorizzazione del Millenario dell’Abbazia benedettina della SS. Trinità di Cava e che vede al centro dell’impegno dei suoi componenti e dell’Ufficio Millennio del Comune di Cava i tesori artistici custoditi nell’antico cenobio benedettino.

Il sindaco Marco Galdi, il consigliere delegato al Millennio Marco Senatore, l’abate Giordano Rota hanno illustrato nel dettaglio il progetto che avrà sabato la sua prima tappa con l’inaugurazione alle ore 18 della prima mostra - I Tesori d’Arte della Badia di Cava - allestita nel cenobio benedettino.

Il sindaco Galdi ha espresso compiacimento e soddisfazione per le mostre che il Comitato per il Millennio, presieduto dall’on. Gennaro Malgieri, ha licenziato nel programma dei festeggiamenti perché saranno appuntamenti di grande respiro culturale e soprattutto spirituale. «La legge Cirielli sul Millennio ci dà la possibilità di accendere i riflettori della storia sulla nostra abbazia - ha dichiarato - Tutti i nostri sforzi sono indirizzati a ché questi riflettori restino accesi a lungo. E l’inserimento della nostra città, dei suoi monumenti, della sua Badia nel circuito Artecard e nella XIII Settimana della Cultura ne sono un esempio. I ringraziamenti vanno a tutti quelli che stanno collaborando e collaboreranno per celebrare al meglio il Millennio».

Il consigliere delegato al Millennio, Marco Senatore, ha aggiunto: «Il programma di eventi che abbiamo allestito garantirà un grande afflusso di visitatori nella nostra città, protesa da tempo ormai grazie alla sua innata ospitalità ad accoglierli nel modo migliore possibile. La vocazione turistica sarà esaltata dal Millennio e dai festeggiamenti che si stanno vivendo e si vivranno per tutto l’anno in corso insieme alla comunità monastica con la quale il Comune e i suoi uffici sta lavorando in sinergia e in comunione di intenti».

Padre Abate Giordano Rota, concludendo la mattinata di presentazione dell’evento, ha ricordato quanto importante sia il messaggio spirituale che sottende all’intera serie di mostre. «Tutto quello che trasuda la millenaria storia della Badia merita di essere visto ma soprattutto di essere vissuto e contemplato. Quei paramenti, quegli ostensori, quei calici sacri sono il segno della presenza di Cristo nella nostra comunità monastica. E sono felice che i momenti forti di tutti i festeggiamenti per i mille anni di storia della Badia siano rappresentati soprattutto da occasioni di riflessione religiosa e spirituale».

Progetto della Mostra scientifica: “Mille anni: come un turno di veglia nella notte”

Nell’ambito delle attività di promozione dell’Evento Millennio previste per l’anno 2011, il Comitato Nazionale per la valorizzazione dell’Abbazia della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni ha inteso programmare l’organizzazione di una Mostra in più sezioni dal titolo “Mille anni: come un turno di veglia nella notte”. La pianificazione della Mostra vede la collaborazione di studiosi di ambito accademico ed è seguita direttamente dall’Ufficio per il Millennio del Comune di Cava de’ Tirreni, coordinato dai dottori Giuseppe Gianluca Cicco e Anna Chiara Gravagnuolo.

Sintesi del Progetto

1) Mille anni: come un turno di veglia nella notte
.
I Tesori d’Arte della Badia di Cava (9 aprile – 31 maggio 2011)
In occasione della XIII Settimana della Cultura del Mibac, prevista per i giorni 9-17 aprile, si è organizzata la prima esposizione che ricade nell’ambito della Mostra, dal titolo proprio “I Tesori d’Arte della Badia di Cava”. Organizzata interamente dalle risorse specialistiche interne dell’Ufficio per il Millennio, con la collaborazione della Comunità Monastica dell’Abbazia, la Mostra propone l’inedita esposizione dei principali tesori della badia: croci astili e processionali, anelli episcopali e croci pettorali in oro e pietre preziose, codici miniati, pergamene e sigilli, calici, ostensori, reliquiari, paramenti sacri in corallo, oro zecchino e lamina d’argento e la straordinaria stauroteca aurea contenente la reliquia della croce di Cristo. Tra gli straordinari oggetti esposti per la prima volta al pubblico, sono compresi dei manufatti artistici dei secoli X e XI. Per il percorso scientifico della Mostra è stata condotta, dai suoi curatori, una ricerca sostanzialmente inedita che aggiunge valore all’iniziativa.
In intesa con il Padre Abate D. Giordano Rota, la Mostra, allestita presso il Museo dell’Abbazia, sarà aperta dal 9 aprile fino ad almeno il 31 maggio 2011, secondo i seguenti orari: 8.30-12.00 e 16.00-17.30; non è escluso che se ne possa prevedere il prolungamento ai mesi successivi. L’inaugurazione è prevista per il giorno 9 aprile 2011 alle ore 18.00.

2) Mille anni: come un turno di veglia nella notte.
Con le nostre mani, ma con la tua forza. Le opere nella tradizione monastica benedettina (12 aprile – 12 settembre 2011). L’iniziativa, finanziata dalla Provincia di Salerno, seppur non gravando sui fondi del Comitato Nazionale, si sposa perfettamente con la programmazione culturale del Comitato stesso. La mostra è curata dai monaci benedettini della Cascinazza (Milano) in collaborazione con la Fondazione per la Sussidiarietà. La Mostra in sintesi abbraccia 15 secoli della tradizione monastica benedettina, mettendo in luce il metodo con il quale un’opera nasce, con il concorso della fede. Il percorso di 53 pannelli 70x100 cm, relativo alla rete monastica benedettina europea e al significato della Regola, è preso a noleggio per un periodo di sei mesi a partire dai primi di aprile. Tale percorso sarà integrato da ulteriori sette pannelli a cura dell’Ufficio per il Millennio del Comune di Cava de’ Tirreni, riguardanti nello specifico la storia dell’Abbazia di Cava. La Mostra sarà allestita nel Chiostro cinquecentesco del Complesso di Santa Maria al Rifugio, al centro storico di Cava de’ Tirreni, e sarà visitabile a partire dal 12 aprile, secondo i seguenti orari: tutti i giorni dalle 17.30 alle 20.30, sabato e domenica anche dalle 10.00 alle 13.00. L’inaugurazione è prevista per il giorno 12 aprile 2011 alle ore 19.30, in occasione delle celebrazioni per S. Alferio, fondatore dell’Abbazia.

3) Mille anni: come un turno di veglia nella notte.
L'Abbazia benedettina di Cava de' Tirreni nella storia e nell'arte (maggio – ottobre 2011)
La Mostra risponde all’originario Progetto concordato con il Prof. Fabrizio Carli, leggermente modificato dopo le sue dimissioni, ed ora in corso di definizione da parte dell’Ufficio per il Millennio. L’esposizione intende valorizzare le opere d’arte (quadri e affreschi) di proprietà della Badia ma che non sono note al pubblico. Al tempo stesso verranno esposti alcuni codici più rappresentativi della Biblioteca e si offrirà uno spaccato storico-architettonico del percorso millenario dell’Abbazia. La Mostra è articolata per sezioni: una storica a carattere introduttivo, una sull’evoluzione architettonica dell’edificio, una specifica sul Codice 4 delle Leggi longobarde che offre l’occasione per una contestualizzazione storica del principato longobardo di Salerno, una sullo scriptorium dell’Abbazia, una sulle ceramiche, una sulla Badia prima e dopo l’Unità d’Italia, una dedicata agli affreschi staccati e ad altre opere d’arte conservate nei depositi e un’ultima, più nutrita, con una selezione della quadreria che, un tempo collocata nelle aree di clausura del convento, è stata da molti anni sistemata in un locale il cui accesso è riservato ai soli monaci. Si tratta di dipinti di indubbio valore artistico, che hanno quale soggetto prevalente la figura di san Benedetto e l’Ordine benedettino in genere.
L’itinerario della mostra è corredato di tavole sinottiche dettagliate e di un ricco corredo fotografico. L’allestimento della Mostra, coordinato dall’Ufficio per il Millennio, vede la collaborazione, in qualità di responsabili delle singole sezioni, di alcuni docenti universitari e di altri studiosi noti in ambito accademico, al fine di offrire ai visitatori un prodotto di indubbia qualità scientifica che offrirà anche un sostanziale contributo di novità alla ricerca storico-artistica. La Mostra, allestita presso i locali dell’ex Liceo dell’Abbazia, situati in contiguità con il Museo, sarà aperta secondo i seguenti orari: 8.30-12.00 e 16.00-17.30. L’inaugurazione è prevista, presumibilmente, per il weekend del 28-29 maggio o al massimo per quello successivo.

4) Mille anni: come un turno di veglia nella notte.
Cava e la sua Abbazia nei paesaggi della cultura europea (giugno – settembre 2011)
La quarta e ultima mostra, a cura della Professoressa Ada Patrizia Fiorillo (Università di Ferrara), intende riprendere e continuare un progetto espositivo già proposto dieci anni fa all’incirca, scaturito nella Mostra “La sosta di Cava”. Attorno alla metà del Settecento il Grand Tour, come è noto, aprì i suoi interessi anche al Sud Italia, riscoprendo il mito della mediterraneità e le attrattive della natura. Cava diventò allora, per la sua posizione fortunata, un tragitto obbligato e spesso una sosta del viaggio.
Quadri e disegni dei secoli XVIII-XIX, provenienti da vari Musei italiani e stranieri, oltre che da collezioni private, proporranno vedute di Cava e della sua Abbazia in tre distinte sezioni: una sul paesaggio urbano, una sul paesaggio naturalistico, una specifica sull’Abbazia benedettina e l’eremo dell’Avvocatella. Completa il percorso un’inedita opera d’arte video.
La Mostra, allestita presso la Galleria Civica del Complesso di Santa Maria al Rifugio, al centro storico d Cava, sarà aperta secondo i seguenti orari: tutti i giorni 17.30-20.30, sabato e domenica anche 10.00-13,00. L’inaugurazione è prevista, presumibilmente, intorno alla metà del mese di giugno.

I Cataloghi delle Mostre
Il Comitato Nazionale per la valorizzazione dell’Abbazia benedettina della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni, valuterà la possibilità di pubblicare i cataloghi delle Mostre ai punti 1, 3 e 4 affindandone la stampa e la commercializzazione ad un editore con diffusione a carattere nazionale. I tre volumi saranno disponibili tanto singolarmente quanto in cofanetto, quest’ultimo a partire dal mese di giugno 2011.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...

Contest #welovecava: vince l'associazione Cava Storie

Cava Storie è la vincitrice del contest #welovecava, organizzato da Associazione Exedra e Soc. Coop. Cava Felix. L'associazione beneficerà di 5.000€ in servizi professionali per la realizzazione del progetto "L'Aromataro". L'Associazione Exedra e la Cooperativa Sociale Cava Felix hanno indetto lo scorso...

Stella d'oro al Social tennis Club Cava de' Tirreni

La Commissione nazionale benemerenze sportive, su proposta del Coni provinciale, ha deliberato l'assegnazione della Stella d'oro al Merito sportivo al Social Tennis Club di Cava de'Tirreni, presieduto dall'avvocato Francesco Accarino, per l'importante contributo dato allo sport. «Ringrazio Nello Talento...