Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Feliciano vescovo

Date rapide

Oggi: 24 gennaio

Ieri: 23 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

I Saldi più attesi sono quelli di Petrillo Abbigliamento che vi aspetta a Contursi Terme con le migliori occasioni di fine stagione

Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàTagli alle pensioni batosta nel Salernitano

La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Tagli alle pensioni, batosta nel Salernitano

Scritto da Il Mattino (admin), venerdì 14 marzo 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 14 marzo 2003 00:00:00

Per il recupero degli indebiti Inps, arriva per migliaia di pensionati un pesante taglio sull'assegno mensile. Il salasso tocca circa 7.000 pensionati del Salernitano ed intorno a 447mila su scala nazionale. L'operazione di recupero è scaturita dalle verifiche delle dichiarazioni reddituali che l'Istituto è tenuto ad effettuare per legge, tanto che i controlli sono stati avviati nel gennaio 2000, con l'invio dei modelli Red relativi ai redditi percepiti dai pensionati negli anni dal 1996 al 1998. Per l'Inps, dunque, l'iter procedurale è stato condotto in linea con le normative vigenti. I sindacati nazionali e territoriali di Cgil-Cisl-Uil dei pensionati non hanno condiviso il metodo adottato, attivando numerose iniziative con l'Istituto e con tutti i gruppi parlamentari, per chiedere, tra l'altro, la sanatoria generalizzata degli indebiti, formatisi senza colpa dei pensionati. Le somme da restituire si attestano, in media, intorno ai 500 euro per ogni pensionato. Nel mirino dell'Inps ci sono soprattutto i pensionati che, in base al reddito, percepiscono maggiorazioni sul trattamento pensionistico. Alla dura posizione assunta nei giorni scorsi da Antonio Salzano, segretario provinciale dello Spi-Cgil, per sollecitare agli organismi nazionali del settore interventi tecnico-politici atti ad evitare ulteriori penalizzazioni ad una categoria già fortemente tartassata, ieri si è aggiunto un comunicato di protesta del patronato Inas e della segreteria generale della Cisl contro l'Inps. «Nuovo assalto alle pensioni», dicono all'organizzazione sindacale guidata da Pierino Ciotti. «La cosa più grave è costituita dal fatto che l'Inps sta già operando le trattenute e questo determina una palese lesione del diritto soggettivo, con l'aggravio della possibilità di reiterazione della decurtazione della pensione anche per i mesi successivi», scrivono Inas e Cisl. Il sindacato, oltre a ribadire l'impegno a far valere i diritti dei pensionati, invita gli interessati a rivolgersi, anche per chiarimenti su altri provvedimenti previdenziali, alle sedi patronali dislocate in provincia di Salerno. Intanto, alla Direzione Inps di Salerno, guidata dal direttore Luigi Bove, pur sperando che si trovi al più presto una soluzione che appaghi le esigenze dell'Istituto e le necessità dei pensionati, spiegano che «le sedi territoriali non fanno altro che mettere in atto le disposizioni della Direzione centrale». «Le proteste di Cgil-Cisl-Uil di categoria - rimarca Salzano - stanno comunque dando i primi risultati significativi, tanto che, oltre all'impegno del commissario straordinario Inps, Gianpaolo Sassi, a far rateizzare, fino a 24 rate, il recupero degli importi da pagare, si è registrato l'assenso della Commissione Lavoro del Senato a preparare un disegno di legge che preveda l'adeguamento del limite di reddito, per dare la possibilità a migliaia di pensionati di accedere alla sanatoria prevista dalla Finanziaria 2002 e, quindi, all'esonero del pagamento». Non aspettano altro i pensionati del Salernitano, già fortemente penalizzati per la presenza di circa 40mila pensioni a trattamento minimo in provincia.

LA CISL

I provvedimenti adottati dall'Inps per il recupero degli indebiti sull'assegno mensile dei pensionati non vanno giù a Pierino Ciotti, segretario generale della Cisl salernitana. Avete attaccato duramente l'Istituto di Previdenza. Perchè? «Riteniamo che sul piano amministrativo i provvedimenti in corso siano assolutamente immotivati, in quanto non sono stati preceduti dalle comunicazioni con le relative specifiche delle somme addebitate e delle motivazioni che, eventualmente, potrebbero averle determinate». Dal versante Inps sostengono, però, che tutte le procedure sono state attivate nel rispetto delle normative vigenti...«Non voglio polemizzare su questi aspetti, ma occorre tener conto che, prima di tagliare la pensione di chi già vive con un reddito da fame, soprattutto nelle aree del Mezzogiorno, bisognerebbe determinare le condizioni necessarie per ridurre le penalizzazioni a persone spesso ammalate e sole». Segretario, allora cosa suggerisce? «Il Governo faccia i passi necessari per allargare la platea dei beneficiari della sanatoria prevista lo scorso anno e, nel contempo, per dare ai pensionati che devono pagare la possibilità di rateizzare al massimo l'indebito maturato».

L'ENTE PREVIDENZIALE

Cresce a vista d'occhio la protesta della terza età del Salernitano per la trattenuta degli addebiti Inps sulla pensione. Per saperne di più, soprattutto dopo la dura presa di posizione dei sindacati di categoria, abbiamo contattato Flora Calvanese, responsabile delle relazioni esterne dell'Inps di Salerno. Perché il recupero di queste somme? «L'operazione è scattata nel 2000 dalle verifiche delle dichiarazioni reddituali dei pensionati dal 1996 al 1998». Vi sono iniziative in corso per ridurre i disagi? «Qualcosa si sta muovendo a vari livelli, tanto che il primo dato significativo viene dal Consiglio di indirizzo e vigilanza dell'Inps, che ha rappresentato ufficialmente al Ministro del Lavoro ed al Direttore Generale l'auspicio che possa essere garantita a tutti i pensionati interessati la massima rateizzazione possibile, pari a 24 rate». La Cisl di Salerno accusa che per questo provvedimento l'Inps avrebbe commesso una palese lesione ai diritti del pensionato. Cosa risponde? «Posso affermare con certezza che l'Istituto di Salerno ha fatto tutto quello che doveva fare, nel rispetto delle leggi e delle disposizioni della Direzione centrale, per la verifica delle somme percepite in più dai pensionati».

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Agorà, La Rosa di Gerico, Senonoraquando Cava: «Contro il femminicidio azioni veloci e tempestive»

Le associazioni Agorà, La Rosa di Gerico e Senonoraquando Cava, attraverso un comunicato, sono intervenute a proposito della morte di Nunzia Maiorano, di 41 anni, uccisa ieri mattina dal marito, Salvatore Siani, di 48 (clicca qui per approfondire). Di seguito il comunicato integrale a garanzia della...

Lite coniugi Cava, Anna Petrone (Pd): «Contro il femminicidio azioni concrete e determinate»

«Ieri, nella nostra provincia, abbiamo assistito, purtroppo, ad un ennesimo dramma, un brutale femminicidio che ha sconvolto una normalissima famiglia nel comune di Cava de’ Tirreni, conseguenza estrema della violenza cieca di un marito». Questo è il commento di Anna Petrone, Consigliera di Parità della...

Turismo e gioco d’azzardo

Poche settimane prima che arrivassero le festività natalizie, l'Istat ha reso noti i dati 2016 sul turismo in Italia. Stando a quanto fa sapere l'istituto di via Cesare Balbo a Roma, due anni fa sono state registrate 403 milioni di presenze (dove col termine "presenze" è inteso il numero delle notti...

Femminicidio a Cava, Imma Vietri (Fratelli d'Italia): «Piangiamo l’ennesima vittima»

«Piangiamo l'ennesima vittima di una violenza tra le mura domestiche». Questo è il commento di Imma Vietri, coordinatore regionale del Dipartimento Tutela Vittime-Campania di Fratelli d'Italia, dopo aver appreso della morte di Nunzia Maiorano, di 41 anni, uccisa questa mattina dal marito, Salvatore Siani,...

Cava de' Tirreni, ordinanza di chiusura per la scuola di Passiano

Con Ordinanza sindacale numero 25 del 22 gennaio 2018, è stata disposta la chiusura temporanea del plesso scolastico G. Pisapia, dell'Istituto comprensivo Giovanni XXIII, in piazza Arturo Adinolfi, frazione Passiano e dei locali al piano terra che ospitano il centro anziani e gli Uffici delle Poste Italiane....