Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Apollinare

Date rapide

Oggi: 23 luglio

Ieri: 22 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàSviluppo tecnologico: gli interventi ancora finanziabili

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Sviluppo tecnologico: gli interventi ancora finanziabili

Scritto da Il Denaro (admin), mercoledì 2 gennaio 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 2 gennaio 2002 00:00:00

Tra il 2002 ed il 2003 inizierà una nuova era per quanto riguarda i finanziamenti comunitari nel settore della ricerca scientifica e sviluppo tecnologico. Nel corso di questo anno terminerà, infatti, il Quinto Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico (Rst) ed inizierà, probabilmente senza alcuna soluzione di continuità, il Sesto Programma Quadro, che ha già una sua struttura definita. Già nel febbraio del 2001, la Commissione europea ha, infatti, adottato una proposta di decisione, evidenziando i nuovi orientamenti comunitari nell'area della ricerca scientifica, considerata strategica dalla Comunità. Se da una parte è possibile, pertanto, ripercorrere le tappe fondamentali del Quinto Programma Quadro, dall'altra può essere interessante anticipare, salvo modifiche in itinere, quelli che sembrano i nuovi scenari per i finanziamenti in materia di ricerca per il periodo 2002-2006. Il Quinto Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico, adottato il 22 dicembre 1998 dal Consiglio dei ministri dell'Unione Europea, definisce le attività comunitarie in materia di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (di seguito «Rst») per il periodo 1998-2002. Il programma, con un budget complessivo di 13.700 milioni di euro (oltre 26.500 miliardi di lire), si concentra su un ridotto numero di obiettivi e settori, combinando fra loro elementi di natura tecnologica, industriale, economica, sociale e culturale. Il Quinto Programma Quadro Rst è composto da sette programmi specifici, di cui quattro tematici e tre orizzontali, che permettono attraverso un approccio integrato di operare nell'ottica del problem solving, ossia nella soluzione di specifici problemi. I quattro programmi tematici sono:

- qualità della vita e gestione delle risorse biologiche («Qol»);

- società dell'informazione di facile uso («Ist»);

- crescita competitiva e sostenibile («Growth»);

- energia, ambiente e sviluppo sostenibile («Eesd»).

I programmi orizzontali, che sostengono ed integrano i tematici, sono:

- confermare il ruolo internazionale della ricerca comunitaria («Inco»);

- promuovere l'innovazione ed incoraggiare la partecipazione delle piccole e medie imprese («Innovation»);

- accrescere il potenziale umano di ricerca e la base delle conoscenze socioeconomiche («Ihp»).

Le tipologie di azione previste dal Quinto Programma Quadro sono quattro:

- azioni a compartecipazione finanziaria;

- borse di formazione;

- reti di ricerca e formazione;

- azioni concertate;

- misure di accompagnamento.

Il Quinto Programma Quadro Rst ed i relativi finanziamenti sono destinati a tutti i soggetti giuridici residenti in uno degli Stati membri dell'Unione europea, vale a dire persone fisiche, imprese di natura industriale e commerciale, comprese le piccole e medie imprese, Università, organismi di ricerca e così via. Al programma possono, inoltre, partecipare soggetti giuridici residenti negli Stati terzi associati allo stesso (detti «Paesi Terzi»), secondo modalità prestabilite. Le proposte presentate alla Commissione devono avere una «dimensione comunitaria», vale a dire che, in linea generale, devono coinvolgere almeno due soggetti giuridici fra loro indipendenti di due Stati membri diversi oppure di uno Stato membro e di uno Stato associato. Determinate azioni possono, tuttavia, derogare a tale regola generale, sia prevedendo una partecipazione più ampia sia consentendo che un singolo organismo o soggetto vi partecipi. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.cordis.lu/fp5/home.html.

Il Sesto Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico sarà parte di una più ampia iniziativa politica, approvata dal vertice europeo di Lisbona nel marzo 2000, e destinata ad istituire uno Spazio Europeo della Ricerca (Ser). Il programma, che dovrà essere adottato dal Consiglio dei ministri dell'Unione europea e dal Parlamento europeo, presenta importanti novità sia dal punto di vista del finanziamento (con una previsione di budget pari a 17.500 milioni di euro, quasi 34.000 miliardi di lire) sia sotto il profilo dei settori di interesse individuati. Il budget stanziato, che copre un periodo di quattro anni fino al 2006, segna un aumento del 17 per cento rispetto al bilancio del Quinto Programma Quadro Rst in corso. Ulteriori dettagli sono indicati sul sito internet all'indirizzo: http://www.cordis.lu/rtd2002. Nell'ambito del nuovo Programma Quadro, le imprese saranno sostenute allo scopo di sviluppare le tecnologie chiave per il futuro, mentre Università e centri di ricerca europei saranno agevolati con l'obiettivo di collaborare e dare maggior forza alle basi scientifiche dell'Unione Europea. Per far fronte ad una serie di limiti, tra cui il raggiungimento di una massa critica per competere a livello mondiale, la troppa frammentazione dei progetti e la debole forza attrattiva dell'Europa nei confronti di ricercatori di alto livello, il nuovo Programma è orientato a sostenere finanziariamente un numero limitato di aree considerate prioritarie per l'Europa, aiutando la creazione di reti tra équipe di ricercatori ed incrementando la mobilità e l'attrattività europea di ricercatori a livello mondiale. Per ulteriori informazioni è possibile inviare un'e-mail a: info@epmteam.com oppure finanziamenti@denaro.it.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: nuovo Direttivo del CCN incontra il Sindaco Servalli

Questa mattina, al Palazzo di Città di Cava de'Tirreni, il Consiglio Direttivo del Consorzio CavaCCN si è incontrato con il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore allo sviluppo economico Barbara Mauro de Cuya. L'incontro promosso dal neo Direttivo si è svolto in un clima molto cordiale ed informale...

Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR)

Anche l'Amministrazione comunale di Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Per adeguare i sistemi informatici alla banca dati nazionale, le attività degli uffici, Anagrafe, Elettorale e Tributi, saranno sospese nei giorni di giovedì 26 e venerdì 27 luglio prossimi,...

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...