Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 minuti fa S. Messalina vergine

Date rapide

Oggi: 23 gennaio

Ieri: 22 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

I Saldi più attesi sono quelli di Petrillo Abbigliamento che vi aspetta a Contursi Terme con le migliori occasioni di fine stagione

Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualità"Scacchiera umana" e sparo dei pistoni a mezzogiorno quale futuro?

La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

"Scacchiera umana" e sparo dei pistoni a mezzogiorno, quale futuro?

Scritto da (admin), giovedì 27 gennaio 2011 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 27 gennaio 2011 00:00:00

“La Partita a scacchi in costume” e lo sparo dei pistoni a mezzogiorno dinanzi al Palazzo di Città: le due iniziative organizzate dall’Amministrazione Galdi per promuovere le tradizioni metelliane ed accrescere il flusso turistico in città “dividono” i cavesi. Non mancano critiche ed elogi da parte dei cittadini, per commentare i quali, oltre che per scoprire progetti e prospettive dei due eventi e più in generale dell’universo folcloristico cittadino, abbiamo chiamato in causa direttamente il sindaco Marco Galdi. Parola, dunque, al primo cittadino.

Nello scorso mese di settembre è andata in scena la prima edizione de “La Partita a scacchi in costume”. Qual è il suo bilancio dell’iniziativa?
Si tratta di un’ulteriore opportunità per valorizzare la nostra tradizione. Certamente è stata la prima esperienza, che necessita di essere migliorata. Ma sono certo che nel tempo anche la partita a scacchi diverrà un’ulteriore attrattiva per la città di Cava de’ Tirreni. Ovviamente si tratta di consolidarla e di farla conoscere soprattutto anche “extra moenia”.

Non sono mancate le critiche all’organizzazione dell’evento. Tra le principali, la scarsa conoscenza generale del gioco degli scacchi, il che ha impedito a molti di seguire l’appuntamento con cognizione di causa, ed i tempi eccessivamente lunghi e “morti”. Come risponde a queste lamentele?
La scarsa conoscenza è un gap che si colmerà con il tempo. Già quest’anno è intenzione dell’Amministrazione sostenere un corso del gioco degli scacchi per i giovani, per consentire, appunto, una più ampia partecipazione anche a quest’esperienza. Invece, circa i tempi morti della manifestazione, francamente condivido poco questa affermazione, anche perché aver stabilito non più di un minuto per mossa mi pare davvero il minimo per consentire una partita almeno riflettuta e serena.

L’iniziativa sembra destinata ad essere riproposta nella prossima primavera. Quali sono le novità in cantiere?
Sicuramente cercheremo di dare più pubblicità all’evento nel contesto del marketing territoriale che l’Amministrazione sta mettendo in campo in occasione delle celebrazioni del Millennio della nostra Abbazia benedettina. Non escludo anzi che, con il permesso del Padre Abate, si possa immaginare almeno una partita sul piazzale della Badia, magari nella prossima primavera-estate.

Sempre nello scorso mese di settembre è partita un’altra iniziativa: lo sparo dei pistoni allo scoccare del mezzogiorno nel week-end dinanzi al Palazzo di Città. Anche in questo caso le chiediamo un bilancio.
Diciamo che l’iniziativa ha suscitato sicuramente una certa curiosità ed interesse. Ed anche in questo caso vogliamo darvi continuità nell’anno del Millennio, considerandola un’ulteriore attrazione per Cava.

Negli ultimi tempi l’appuntamento non è stato più riproposto. Quali i motivi dell’interruzione? E’ prevista a breve una ripresa dell’iniziativa?
I lavori sulla via Tommaso Cuomo, che fiancheggia il Comune, hanno reso necessario l’utilizzo temporaneo del piazzale antistante il Comune, in Piazza Abbro, per il parcheggio delle autovetture. È, dunque, circostanza di fatto impeditiva della prosecuzione dell’iniziativa. E’ evidente che non appena i lavori saranno terminati la piazza tornerà al suo uso normale. Ed anche l’iniziativa dei trombonieri a mezzogiorno sarà riavviata.

In molti, pur apprezzando l’iniziativa, hanno sottolineato che bisognerebbe creare un’attesa per lo sparo ed un seguito, semmai con un corteo che, partendo dal Corso, richiami l’attenzione e “conduca” cittadini e turisti fino a Piazza Abbro. Cosa ne pensa?
Mi pare una buona idea. Evidentemente comporta problemi di costi economici. Magari possiamo verificare occasionalmente di realizzare un’iniziativa di questo tipo.

In definitiva, i due eventi sono riusciti a generare l’indotto turistico-commerciale che si aspettava la sua Amministrazione in fase progettuale?
Si tratta di iniziative che richiedono tempo per affermarsi e, solo se insisteremo, ne avremo un beneficio duraturo. E’ evidente che si è trattata in prima fase di una mera sperimentazione.

Dopo averlo conosciuto meglio e più da vicino in questi primi 10 mesi da sindaco, come giudica l’universo folcloristico cavese?
Sono sempre più convinto che le potenzialità del folclore a Cava de’ Tirreni sono enormi, al punto che uno dei miei assessori, Carmine Adinolfi, ha ricevuto da me una delega specifica per la valorizzazione del folclore. Probabilmente un po’ più di ordine ed una regia più unitaria delle iniziative potranno favorirne una migliore divulgazione fuori dai confini cittadini. In previsione, e non è un caso, vi è in questo momento un confronto con la Provincia di Salerno per la costituzione di una fondazione culturale che potrebbe anche occuparsi della promozione delle tradizioni popolari di tutta la terra salernitana e, naturalmente, di Cava de’ Tirreni, con la sua storia millenaria.

In che modo le associazioni folcloristiche cittadine saranno “impiegate” per il Millennio? Al di là della “Disfida dei Trombonieri” e degli altri appuntamenti tradizionali, sono in programma nuovi eventi folcloristici nel calendario dei festeggiamenti?
Oltre alle tradizionali manifestazioni, possiamo prevedere in occasioni di iniziative varie, convegni, ecc., che vi siano degli spettacoli e delle piccole esibizioni in cui gli ospiti di Cava possono conoscere il nostro folclore attraverso i costumi dei nostri trombonieri, sbandieratori e cavalieri. Ovviamente si tratta di concordare il tutto con gli organizzatori delle varie manifestazioni.

In conclusione, cosa si aspetta realmente e concretamente per la città di Cava de’ Tirreni dal tanto atteso evento Millennio?
Per la verità già in campagna elettorale ho avuto modo di chiarire più volte che quest’evento, pur importantissimo per la nostra città, non potesse essere enfatizzato a tal punto da diventare l’unica prospettiva di sviluppo della nostra economia e del futuro di Cava de’ Tirreni. Certamente il Millennio dell’Abbazia benedettina ha prima di tutto un valore religioso e di risveglio delle coscienze. Poi mi aspetto che i cittadini conoscano meglio e di più il nostro patrimonio artistico e culturale. Ed infine, sarà sicuramente un’occasione per proiettare la nostra città sulle vetrine regionali, nazionali e, perché no, internazionali. Stiamo lavorando alacremente per questo. Abbiamo realizzato una squadra di persone qualificate che sarà dedicata appositamente a questo scopo. I risultati, siamo certi, verranno. Nell’interesse della città.

Intervista tratta da “Carpe Diem...”, periodico a cura dell’Associazione “Archibugieri SS. Sacramento”

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Agorà, La Rosa di Gerico, Senonoraquando Cava: «Contro il femminicidio azioni veloci e tempestive»

Le associazioni Agorà, La Rosa di Gerico e Senonoraquando Cava, attraverso un comunicato, sono intervenute a proposito della morte di Nunzia Maiorano, di 41 anni, uccisa ieri mattina dal marito, Salvatore Siani, di 48 (clicca qui per approfondire). Di seguito il comunicato integrale a garanzia della...

Lite coniugi Cava, Anna Petrone (Pd): «Contro il femminicidio azioni concrete e determinate»

«Ieri, nella nostra provincia, abbiamo assistito, purtroppo, ad un ennesimo dramma, un brutale femminicidio che ha sconvolto una normalissima famiglia nel comune di Cava de’ Tirreni, conseguenza estrema della violenza cieca di un marito». Questo è il commento di Anna Petrone, Consigliera di Parità della...

Turismo e gioco d’azzardo

Poche settimane prima che arrivassero le festività natalizie, l'Istat ha reso noti i dati 2016 sul turismo in Italia. Stando a quanto fa sapere l'istituto di via Cesare Balbo a Roma, due anni fa sono state registrate 403 milioni di presenze (dove col termine "presenze" è inteso il numero delle notti...

Femminicidio a Cava, Imma Vietri (Fratelli d'Italia): «Piangiamo l’ennesima vittima»

«Piangiamo l'ennesima vittima di una violenza tra le mura domestiche». Questo è il commento di Imma Vietri, coordinatore regionale del Dipartimento Tutela Vittime-Campania di Fratelli d'Italia, dopo aver appreso della morte di Nunzia Maiorano, di 41 anni, uccisa questa mattina dal marito, Salvatore Siani,...

Cava de' Tirreni, ordinanza di chiusura per la scuola di Passiano

Con Ordinanza sindacale numero 25 del 22 gennaio 2018, è stata disposta la chiusura temporanea del plesso scolastico G. Pisapia, dell'Istituto comprensivo Giovanni XXIII, in piazza Arturo Adinolfi, frazione Passiano e dei locali al piano terra che ospitano il centro anziani e gli Uffici delle Poste Italiane....