Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Alessio confessore

Date rapide

Oggi: 17 luglio

Ieri: 16 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàSanità la verità di Germano Baldi

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Sanità, la verità di Germano Baldi

Scritto da Dott. Germano Baldi (admin), giovedì 26 marzo 2009 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 26 marzo 2009 00:00:00

Comunicato Stampa del dott. Germano Baldi, medico di assistenza primaria Asl Sa1 Distretto Sanitario n. 4, nonché Assessore alla Qualità dell’Ambiente e della Salute della Comune di Cava de’Tirreni:

"Le polemiche di questi giorni esternate attraverso i mass media locali, riguardo la paventata chiusura del nosocomio cittadino, mi obbligano a dare alcuni chiarimenti, in quanto persona informata dei fatti, onde apportare un contributo di verità al dibattito, per non rischiare una deriva di veleni che sicuramente non porterebbe alcun beneficio propositivo alla risoluzione del problema. Posso affermare, senza alcun dubbio di smentita, in quanto sono stato testimone diretto, del totale impegno profuso dal Sindaco Gravagnuolo nel difendere le sorti della sanità cavese, sia ospedaliera che territoriale. Sin dal suo insediamento, innumerevoli sono stati gli incontri con la dirigenza dell’Asl per promuovere la costruzione di un nuovo ospedale, per superare tutte le carenze strutturali, logistiche, organizzative, che affliggono l’attuale nosocomio e che lo rendono non competitivo rispetto le altre realtà viciniore per mancanza di alcuni minimi requisiti di legge (vedi accreditamento) e per cui scarsamente difendibile. A prova di ciò c’è il fatto che tuttora il Sindaco, testardamente, ha voluto mantenere l’area circostante il plesso dove insiste attualmente la fisiopatologia respiratoria, quale area di edilizia sanitaria, nonostante da più parti ci sono state richieste di variare la destinazione urbanistica, permettendo l’insediamento di industrie o attività artigianali, per lo sviluppo economico e occupazionale della città.

Innumerevoli sono stati gli interventi presso la direzione generale dell’Asl per sollecitare la costruzione del nuovo distretto, per venire incontro alle innumerevoli sollecitazioni che giornalmente riceve un sindaco dai suoi cittadini. Come non ricordare i disagi cui sono sottoposti quotidianamente pazienti e loro familiari, per la mancanza di un ambulatorio di odontoiatria, per l’impossibilità di eseguire un semplice elettroencefalogramma; per il fatto che bisogna andare alla farmacia territoriale a Nocera Inferiore per alcuni farmaci; per la mancanza della riabilitazione e fisioterapia pubblica; per le lunghe liste di attesa per alcune branche specialistiche; per non parlare dell’impossibilità sul territorio di poter effettuare semplici esami diagnostici per cardiologia, otorino, oculistica ecc. in struttura pubblica.

Nel disegno di razionalizzazione della rete ospedaliera, era stata definita la soppressione dell’ostetricia e del nido di neonatologia, oltre che dell’ortopedia, per cui non sarebbero nati bambini a Cava de’Tirreni e solo grazie all’impegno del Sindaco, siamo riusciti a mantenere i posti letto e i reparti suddetti. Oggi, con la legge regionale 16/08, vediamo che sulla carta, il Pronto Soccorso viene definito Primo Soccorso e ci viene tolta l’unità coronarica e la rianimazione.

Costante e pressante è stato l’impegno del Sindaco per difendere il Pronto Soccorso e quindi l’Area emergenziale, impegnando tutto il suo peso istituzionale di Sindaco della seconda citta’ della provincia di Salerno e di presidente della Conferenza dei Sindaci. Infatti agli inizi di marzo arriva all’attenzione del Sindaco una proposta del Direttore Generale D’Anna, con cui viene ripristinato il Pronto Soccorso con Utic e Rianimazione. Ed ora arriviamo alla storia di oggi, con il commissariamento, la costituzione dell’Asl unica da qui a giugno e la condizione obbligata di navigare a vista, considerata l’incertezza dei tempi, con la minaccia più volte manifestata, da parte del governo nazionale, di commissariare la sanità in Campania.

Questa è la verità, dichiarata anche dal Sindaco lunedì scorso, nell’incontro con la cittadinanza tenutosi presso la Sala Teatro Comunale e ratificata dal direttore generale, allora ancora in carica, Dott. D’Anna, quasi come se fosse stato un notaio. Altre verità non esistono ed è strumentale e demagogico invitare a percorrere strade non ortodosse, per contrastare una legge regionale che può essere cambiata solo in consiglio regionale, mentre eventuali aggiustamenti tecnici-organizzativi interpretativi possono essere concordati solo nelle opportune sedi istituzionali, cosa che il nostro Sindaco, uomo delle istituzioni, sta facendo con competenza e prestigio, visto anche il ruolo da poco assunto, quale Vicepresidente regionale di Federsanità.

Questa è la verità ed è conosciuta da tanti medici che occupano posti di rilievo nella sanità cavese e nelle istituzioni pubbliche e private, per cui è incomprensibile la intempestività con cui si è procurato terrorismo psicologico nella città, affiggendo sulle mura manifesti che denunciavano l’imminente chiusura dell’ospedale, prefigurando scenari apocalittici. A ciò si associava una “spontanea” raccolta di firme, il tutto condito da un passaparola scritto e non scritto, che il Sindaco di Cava era distratto sull’argomento, che non stava facendo niente, dando adito a qualche garibaldino di ventura, guarda caso anche impegnato in campagne, non guerrafondaie ma elettorali, ad ergersi a paladino della sanità cavese.

Questo non è giusto, non è etico. Non si può immolare sull’altare del consenso elettorale la figura di un sindaco che sta dando il proprio impegno con abnegazione e dedizione totale nella difesa della città di Cava de’Tirreni e nel garantire il diritto alla salute dei cittadini, sacrificando se stesso e i suoi affetti. Questo non è il momento delle divisioni, ma il momento in cui il Sindaco non va lasciato solo e tutte le istituzioni, pubbliche e private, devono unirsi per raggiungere il fine comune e cioè salvare l’Ospedale di Cava de’Tirreni.

Un comportamento civile, leale, voleva che si chiamasse il Sindaco per constatare lo stato dei fatti e insieme mettere in campo le strategie per ottimizzare il risultato. Ritengo che sia prioritario in questo momento recuperare i rapporti umani, stare vicini al nostro Sindaco e tutti insieme far sentire la voce forte, sia a livello regionale, che a livello nazionale. L’invito che faccio ai medici, miei colleghi, è di intraprendere un cammino di trasparenza e coerenza, rinunciando a salvaguardare solo il proprio orticello, a bazzicare meno segreterie politiche, a curare i rapporti con manager e direttori sanitari solo per motivi istituzionali, lavorando per l’efficienza e la razionalizzazione della sanità, nell’interesse supremo di tutelare la salute del cittadino, bene costituzionalmente garantito, perché amici miei, sono finiti i tempi delle vacche grasse e non c’è più trippa per i gatti.

Questo naturalmente non è sparare nel mucchio, perché come esistono politici seri e onesti, così esistono medici seri e onesti. Mi rivolgo solo a quei medici che durante la mia lunga militanza politica ho trovato nelle segreterie politiche ad incontrare il potente di turno, che guarda caso aveva anche indicato il manager della sanità di turno (penso che lo sfogo del Sindaco su You Tube era rivolto a questi signori). Mi hanno riferito che qualche medico abbia detto che lo sfascio della sanità è colpa dei politici; io questa differenza tra politici e medici proprio non la capisco; nella nostra amministrazione ci sono tre assessori e quattro consiglieri comunali medici. Ritengo che esista un rapporto incestuoso tra politica e sanità; la politica è espressione della sanità o la sanità è espressione della politica? Comunque, bando le divagazioni, personalmente il mio impegno, sia nella politica che nella medicina, avviene secondo scienza e coscienza e chiedo a tutti gli uomini di buona volontà, a quelli che io amo definire il popolo di Dio, di bandire amarezze, dissapori e quant’altro, per unirci tutti insieme al nostro sindaco a combattere questa battaglia per la salvaguardia dei diritti del popolo cavese. Scusate per lo sfogo".

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Contest #welovecava: vince l'associazione Cava Storie

Cava Storie è la vincitrice del contest #welovecava, organizzato da Associazione Exedra e Soc. Coop. Cava Felix. L'associazione beneficerà di 5.000€ in servizi professionali per la realizzazione del progetto "L'Aromataro". L'Associazione Exedra e la Cooperativa Sociale Cava Felix hanno indetto lo scorso...

Stella d'oro al Social tennis Club Cava de' Tirreni

La Commissione nazionale benemerenze sportive, su proposta del Coni provinciale, ha deliberato l'assegnazione della Stella d'oro al Merito sportivo al Social Tennis Club di Cava de'Tirreni, presieduto dall'avvocato Francesco Accarino, per l'importante contributo dato allo sport. «Ringrazio Nello Talento...

Cava de' Tirreni, presidente Trezza: «Con Pasquale Falcone nasce il vero CCN»

Il presidente della Delegazione di Cava de' Tirreni, Aldo Trezza, augura buon lavoro al nuovo presidente del Consorzio Centro Commerciale Naturale, Pasquale Falcone e a tutto il nuovo Direttivo. «Dopo anni in cui il Consorzio CCN si è distinto per non aver fatto praticamente nulla, per essere diventato...

Rifiuti a Cava, sindaco Servalli: «Se non si differenzia a rischio la tenuta dei costi»

Le continue emergenze che si stanno verificando nelle ultime settimane a causa di incendi nelle piattaforme di conferimento dei rifiuti differenziati e il perdurare dell'inosservanza da parte di tanti cittadini delle piccole regole per una efficace raccolta differenziata stanno mettendo a serio rischio...

Cava de' Tirreni: lavori in corso a Pregiato, Santa Lucia, Sant'Anna e Gescal

Il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore ai lavori pubblici e manutenzione, Nunzio Senatore, stamattina, mercoledì 11 luglio, hanno effettuato sopralluoghi ai cantieri della scuola primaria della frazione di Santa Lucia, dei lavori provinciali di rifacimento del tratto di strada franato di via Pasquale...