Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualità"Ritratti di città" il fuori programma di "Primavera Einaudi"

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

"Ritratti di città", il fuori programma di "Primavera Einaudi"

Scritto da (admin), venerdì 6 aprile 2012 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 6 aprile 2012 00:00:00

Eccezionale fuori programma a “Primavera Einaudi 2012”. La rassegna letteraria, organizzata dal Comune di Salerno - Assessorato alla Cultura, dal Punto Einaudi di Salerno e dall’Associazione culturale “Koinè” per i cento anni dalla nascita di Giulio Einaudi, giovedì 12 aprile, alle ore 17.30, presso la Sala Conferenze della Fondazione Filiberto Menna (sita in via Lungomare Trieste, n. 13 - Salerno), ospiterà lo storico dell’architettura, dell’arte e scrittore Cesare de Seta, che presenterà il libro “Ritratti di città”.

All’“incontro speciale” con l’autore prenderanno parte il Presidente della Fondazione e Docente di Storia della Critica d’Arte all’Università degli Studi di Salerno, Prof. Angelo Trimarco, e la Preside della Facoltà di Architettura della Seconda Università di Napoli e Docente di Storia della Critica e della Letteratura Architettonica, Cettina Lenza. L’incontro sarà coordinato dal Presidente del Centro Europeo per i Beni Culturali, Sen. Alfonso Andria.

Impegnato da oltre 40 anni sulle questioni dell’iconografia urbana, sulla nascita e diffusione del ritratto di città, con il suo lavoro editoriale de Seta vuole narrare in maniera articolata ed ariosa un itinerario che ha costruito a partire dal 1969, anno in cui ha pubblicato la “Cartografia della città di Napoli”. «La rappresentazione della città - afferma l’autore - ha retto ad ogni sovvertimento di potere, ad ogni evento della storia: basti solo pensare quanti sono stati coloro che hanno governato e dominato le città di cui si è parlato».

«Liberi comuni, città-Stato, papi, re, imperatori, principi - continua Cesare de Seta - si sono succeduti vorticosamente al governo delle città, ma il “ritratto di città” è rimasto uguale solo alla logica che l’ha prodotto, come se esso possedesse una forza ed una capacità di persuasione che nessun potere ha mostrato con tanta determinazione sul filo di molti secoli. In molte incisioni sono stati, di volta in volta, abrasi e sostituiti i nomi dei committenti o di coloro ai quali il “ritratto” era dedicato, damnatio memoriae assai più rara in affreschi o dipinti: sintomo evidente del trascorrere impetuoso della storia e degli uomini che la fanno. Ma l’immagine è rimasta fedele solo a se stessa e si è trasformata, quando si è trasformata, assecondando solo la propria intima ed incoercibile ragione che l’ha prodotta. E questa sua straordinaria resistenza a qualunque potere della storia ha qualcosa di magico ed affascinante».

Il ritratto di città è la forma più alta di celebrazione del potere urbano, sia esso quello di un re, di un papa, di un principe o di un mecenate, e nasce nel Rinascimento con l’invenzione rivoluzionaria della prospettiva. I primi ritratti di città sono databili all’ultimo trentennio del Quattrocento e la loro manifesta intenzione è quella di mettere in scena la bellezza, la prosperità e la grandezza di capitali dell’Occidente come Firenze, Roma e Napoli.

L’interesse per queste immagini si propaga a macchia d’olio in tutta l’Europa e non c’è città, sia essa capitale o dominante, che non ambisca a un manifesto ideologico e politico, che in molti casi ha intrinseche qualità d’arte. Questo studio ricostruisce la mappa dei ritratti dal Rinascimento al secolo dei Lumi, sia in senso geografico che tecnico ed artistico. Con l’invenzione della stampa il genere conosce un’eccezionale fortuna da cui nascono i primi Atlanti di città, dal Münster ai Merian, a Braun e Hogenberg: sillogi con intenzioni universalistiche che hanno lo scopo di far conoscere città di ogni paese. Sovrani e principi si appassionano a questo soggetto e commissionano affreschi per adornare i loro palazzi.

Lentamente il baricentro della produzione iconografica si sposta dall’Italia alla Svizzera, alla Germania e all’Olanda, e poi in Francia, Spagna e Inghilterra. Il 600 vede il trionfo di questo genere con ritratti incisi e dipinti di città sempre più precisi e ampi. Pittori come El Greco, Didier Barra e Jan Bruegel scendono in campo con tele affascinanti. Con l’evoluzione scientifica della topografia si giungerà, infine, a realizzare grandi piante di città che hanno una funzione non solo celebrativa, ma anche amministrativa, fiscale e politica per il controllo delle masse urbane. Il lento divorzio tra arte e scienza diviene così definitivo.

Ordinario di Storia dell’Architettura all’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca sull’Iconografia della Città Europea, Cesare de Seta ha insegnato a vario titolo ed in diversi periodi della sua attività al Courtauld Institut of Art di Londra, al Politecnico di Zurigo, alla Columbia University di New York. Nel 1980 fu nominato Directeur d’études presso l’École des Hautes Études en Sciences Sociales a Parigi, dove insegna periodicamente. Dirige il progetto “Atlas de la ville européenne, Maison des sciences de l’homme” a Parigi. Nel 1994 è stato nominato Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Parigi. È, inoltre, critico d’arte del quotidiano “La Repubblica” e del settimanale “L’Espresso” e scrive per la maggiori riviste, italiane e non, di storia dell’arte.

I suoi interessi sono rivolti prevalentemente alle arti tra Settecento e Novecento, alla storia urbana ed alla storia del paesaggio. Tra i numerosi volumi, tradotti in diverse lingue, si segnalano tra gli altri: “L’Italia del Grand Tour. Da Montaigne a Goethe” (Electa 1998), “Hackert” (Electa 2005), “Il secolo della borghesia” (Utet 2006), “Le lettere e le arti” (Aragno 2006), “Viale Belle Arti” (Bompiani 2006), “Roma. Cinque secoli di vedute” (Electa 2006), “Bella Italia. Patrimonio e paesaggio tra mali e rimedi” (Electa 2007), “Perché insegnare la storia dell’arte” (Donzelli 2008), “Vedutisti e viaggiatori in Italia tra Settecento e Ottocento” (Bollati Boringhieri 2010), “La città europea” (Il Saggiatore 2010), “Il fascino dell’Italia nell’età moderna” (Raffaello Cortina 2011) e “Ritratti di città” (Einaudi 2011).

Dirige per Laterza la collana “Le città nella storia d’Italia” e ha curato per la Storia d’Italia Einaudi i volumi “Il Paesaggio” e “Insediamenti e territorio”. Ha, inoltre, curato prestigiose mostre in Italia ed all’estero. Tra queste si ricordano: “Grand Tour. The Lure of Italy”, Tate Gallery, Londra - Palazzo delle Esposizioni, Roma, 1997-98; “Hackert”, Reggia di Caserta, 2007; “España en el Mediterráneo. La construcción del espacio”, Biblioteca Nacional, Madrid, 2006-07.

Per info e contatti:
Associazione Koinè, C.so Mazzini 22 - 84013 Cava de’ Tirreni (Sa); e-mail: segreteria@koine.us; web: www.koine.us

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: nuovo Direttivo del CCN incontra il Sindaco Servalli

Questa mattina, al Palazzo di Città di Cava de'Tirreni, il Consiglio Direttivo del Consorzio CavaCCN si è incontrato con il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore allo sviluppo economico Barbara Mauro de Cuya. L'incontro promosso dal neo Direttivo si è svolto in un clima molto cordiale ed informale...

Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR)

Anche l'Amministrazione comunale di Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Per adeguare i sistemi informatici alla banca dati nazionale, le attività degli uffici, Anagrafe, Elettorale e Tributi, saranno sospese nei giorni di giovedì 26 e venerdì 27 luglio prossimi,...

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...