Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Giovanna d'Arco

Date rapide

Oggi: 30 maggio

Ieri: 29 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualitàRegolamentazione B&B e strutture extralberghiere: ecco le proposte dell’Ordine dei Commercialisti di Salerno

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Attualità

Soluzioni emerse dall’analisi del mercato ricettivo

Regolamentazione B&B e strutture extralberghiere: ecco le proposte dell’Ordine dei Commercialisti di Salerno

Sistema semplificato per il recupero della tassa di soggiorno, adeguamento della legge regionale e ridefinizione dei criteri distintivi tra la gestione imprenditoriale e non

Scritto da (Redazione), martedì 22 gennaio 2019 11:28:38

Ultimo aggiornamento martedì 22 gennaio 2019 11:35:31

Un sistema semplificato ed efficace di gestione dell'imposta di soggiorno, adeguamento della legge regionale 17/2001 alle mutate esigenze di mercato, definizione di criteri distintivi tra la gestione imprenditoriale e non imprenditoriale delle strutture extralberghiere: sono alcune delle proposte dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Salerno, presieduto da Salvatore Giordano, in merito all'esigenza di una nuova regolamentazione dei B&B e delle strutture ricettive extralberghiere.

A partire dal tema del recupero della tassa di soggiorno, al centro delle cronache di questi giorni, i commercialisti di Salerno suggeriscono di prendere a esempio quanto fatto in molte città come Genova, La Spezia, Torino, Firenze, Milano, Napoli e Palermo dove sono stati perfezionati accordi con le piattaforme di prenotazioni online (come AIRBNB) a beneficio di un home sharing semplificato e responsabile. Al fine di contrastare fenomeni evasivi, perseguendo l'obiettivo primario di garantire l'equità fiscale e di salvaguardare la par condicio tra tutti gli operatori economici attivi nel settore turistico ricettivo, appare opportuno sperimentare un sistema semplificato ed efficace di gestione dell'imposta di soggiorno, con il duplice obiettivo di favorire un sistema di sviluppo turistico sostenibile, meno burocratico e più semplice, garantendo nel contempo l'emersione di eventuali forme di evasione nel settore. Le convenzioni esaminate prevedono, per i soggetti che utilizzano la suddetta piattaforma, che gli obblighi relativi alla riscossione ed al riversamento dell'imposta di soggiorno agli Enti comunali sono assolti da Airbnb.

Da un'attenta analisi del mercato ricettivo operata dall'ODCEC di Salerno attraverso la Commissione Arte, Cultura, Turismo e Attrattività territoriale dell'ODCEC di cui è Presidente Antonio De Vito, mentre il Componente del Consiglio delegato alla Commissione è Gianvito Morretta, sono emerse anche altre proposte che i commercialisti suggeriscono di adottare per superare alcune criticità e consentire una gestione più efficiente delle strutture ricettive extralberghiere.

Tra queste, la modifica della Legge Regionale numero 17 del 2001 che disciplina diverse forme di ricettività extralberghiera: uno strumento che, nonostante sia in vigore da oltre 15 anni, risulta essere ben strutturato ma, in virtù delle innovazioni intervenute nel tempo nel settore turistico in costante evoluzione, necessita di un adeguamento alle mutate esigenze di mercato.

Ad integrare il preesistente dettato normativo, in particolare per le case ed appartamenti per vacanze, disciplinati all'art. 3 della Legge Regionale, occorre secondo i commercialisti definire in maniera chiara ed inequivocabile i criteri distintivi tra la gestione in forma imprenditoriale e non imprenditoriale. Anche al fine di rendere più chiaro il regime fiscale da adottaresarebbe opportuno definire criteri basati su dati oggettivi, come ad esempio il numero di pernottamenti o il volume di ricavi realizzati. Inoltre, per valorizzare anche il patrimonio enogastronomico locale, andrebbe introdotto l'obbligo, laddove tali esercizi prevedano la somministrazione di alimenti e bevande, di somministrare prevalentemente prodotti locali e prodotti tipici del territorio.

Sul versante del sostegno a questo tipo di imprenditorialità, l'ODCEC suggerisce di abolire la prescrizione dettata al comma 1 della Legge Regionale in riferimento al pernottamento minimo di tre giorni. Questa prescrizione rappresenta un forte limite allo sviluppo delle attività di case per vacanze, che, soprattutto nei periodi di bassa stagione, potrebbero sostenersi grazie alle locazioni nei fine settimana, della durata di uno o due giorni. Un'ulteriore opportunità, infine, viene individuata nella modifica del regolamento della struttura ricettiva dell'"Albergo diffuso" disciplinata dal Regolamento regionale n. 4 del 13 maggio 2013, in attuazione dell'articolo 8 bis della legge regionale 17/2001.

In particolare, si suggerisce di innalzare alcuni criteri previsti come condizioni sine qua non quale il numero d popolazione censita fino a 15mila abitanti (attualmente è fissata a 5mila) e fino a 30mila abitanti (contro i 10mila previsti) se i centri storici hanno i caratteri identificativi di particolare pregio, oppure a fronte di un aumento degli arrivi turistici rilevabile dai dati degli Enti Provinciali per il Turismo (EPT) dell'ultimo triennio.

Con tali modifiche si amplia la platea degli Enti comunali che potrebbero utilizzare la formula dell'albergo diffuso al fine di evitare lo svuotamento dei centri storici e garantirne allo stesso tempo lo sviluppo e la vitalità.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Cava de' Tirreni, domani tavolo di confronto per un "nuovo Rinascimento post Covid 19”

Domani, sabato 30 maggio, con inizio alle 16, si terrà il primo incontro in videoconferenza del "Tavolo di Confronto per un nuovo Rinascimento Post Covid 19". L'iniziativa nasce da una proposta presentata nello scorso mese di marzo dal Movimento Civico "Cava ci appartiene", attraverso la quale l'Amministrazione...

Cava si prepara ad un nuovo weekend di movida, Del Vecchio: «Stavolta maggiori controlli»

Cava de' Tirreni si prepara al nuovo weekend. Dopo gli episodi di movida caotica, di assembramenti e delle violazioni anche da parte degli stessi gestori di attività, la città metelliana, nella persona dell'assessore alla sicurezza Giovanni Del Vecchio, ha promesso per il prossimo fine settimana un maggior...

A Cava nasce "Casa del Dopo di Noi" per persone con disabilità

Sono in corso e in dirittura d'arrivo i lavori di realizzazione della "Casa del Dopo di Noi", che sta nascendo nello storico Palazzo Sparano - Casa Apicella, ubicato tra via Carlo Santoro e Via Ragone. La struttura sarà in grado di accogliere in ambienti familiari le persone con disabilità, per le quali,...

Caro affitti e crisi, a Cava de' Tirreni chiudono negozi

L'effetto pandemia da coronavirus a livello economico ha avuto un impatto importante sui negozi. Anche a Cava de' Tirreni sono diverse le attività che hanno pagato pesantemente le conseguenze della crisi sanitaria e, dopo giorni di riflessione, hanno deciso di alzare bandiera bianca. I fattori sono chiari:...

Cava de' Tirreni, 38 anni fa la morte di Simonetta Lamberti

Cava de' Tirreni non potrà mai dimenticare quel triste 29 maggio 1982, il giorno in cui la piccola Simonetta Lamberti, di 11 anni, venne uccisa in un attentato che aveva come obbiettivo il padre Alfonso, procuratore del Tribunale di Sala Consilina impegnato in quel periodo in indagini contro la nuova...