Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualità"Prefigurazioni: una parete per l'arte", apre la personale di Pagano

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

"Prefigurazioni: una parete per l'arte", apre la personale di Pagano

Scritto da Ufficio Stampa Giovanna Dell’Isola (admin), martedì 29 giugno 2010 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 29 giugno 2010 00:00:00

Giovedì 1 luglio, alle ore 19, presso lo showroom Tekla di Cava de’Tirreni, sarà inaugurata la mostra personale di Arturo Pagano, prima delle 6 accolte nel ciclo “Prefigurazioni: una parete per l’arte”, che rimarrà aperta fino al 1° settembre, dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 21.

Sulla parete bianca, pensata come uno spazio da abitare, l’artista, beneventano di adozione, espone una grande opera appositamente creata per l’occasione. Piccole tecniche miste la affiancheranno, segnalando ulteriormente l’ambiente. Per tutte si tratta di opere legate all’ultima ricerca di Pagano, orientata da qualche anno ad un recupero della superficie pittorica, che conserva però - questa la peculiarità - la necessità di dialogare con lo spazio, puntando proprio ad una relazione giocata su minimi scarti.

Un approdo, questo, che nel suo configurarsi nelle opere odierne lascia emergere segnali di continuità con esperienze precedentemente maturate dall’artista. È un indizio di coerenza in un lavoro sottoposto sovente a modificazioni.

“Se Pagano - è quanto rileva Ada Patrizia Fiorillo, curatrice dell’intera rassegna - ha sottoposto a ciclici cambiamenti il suo lavoro, v’è anche da segnalare in tale irrequietezza la necessità di tener fede ad alcuni nodi resisi costanti nell’arco del suo più che ventennale percorso. Emerge tra essi il rigore compositivo presente nel suo lavoro fin da quando, agli esordi, la sua pittura sembrava attraversata da suggestioni transavanguardistiche. Un rigore divenuto fortemente progettuale lì dove, abbandonata la figura con la metà degli anni Ottanta, Pagano è passato all’assunzione di forme geometriche tradotte in una dimensione di sculto-pittura, fino poi a ritirare di nuovo verso il piano le forme. Ciò avviene alla fine degli anni Novanta, quando la sperimentazione accelera anche sull’uso di materie nuove come è il caso di frammenti di radiografie assunte nella pagina pittorica secondo una geometria compositiva di grande eleganza, ma soprattutto di forte impatto emotivo per via del ricorso a colori forti, quali il rosso o il giallo. La geometria è quanto caratterizza anche i lavori odierni, così come l’uso di colori saturi, il giallo in primis, che si combina spesso al nero ed al bianco. Una geometria che tesse la cifra di un dettato essenziale, affine ai modi di un minimalismo che in Pagano, però, non trascura di far leva anche sul dato emozionale. L’artista si interroga nuovamente sul rapporto tra la superficie e lo spazio, tra l’immagine e la sua ombra, giocando infatti sul rilievo, ricercato per via di trasparenze raggiunte attraverso l’uso di materiali lucidi come il vetro ed opachi come il legno”.

“Questa mostra di Arturo Pagano - precisa Antonio Prete, Direttore generale di Tekla - rappresenta il primo degli appuntamenti attraverso i quali si intende rinnovare quel colloquiale rapporto di mecenatismo che vede da tempo l’azienda affiancare iniziative artistiche, richiamando l’attenzione su spaccati di creatività contemporanea, segnali forti benché disposti a relazionarsi ad una realtà produttiva sensibile, nei limiti del proprio specifico, alla cultura del progetto”.

La scheda dell’autore

Arturo Pagano
nasce a Torre del Greco (NA) nel 1958 ed attualmente vive e lavora a Benevento. Si forma presso l’Istituto d’Arte della sua città natale, alla scuola di Renato Barisani, ed inizia la sua attività espositiva con due personali allestite a Milano, rispettivamente nel 1978 e nel 1979.

Il lungo soggiorno nella Roma dei primi anni Ottanta impronta il suo lavoro sia in quegli anni che sul finire del decennio Novanta. Del 1985 è la personale tenutasi alla galleria Luigi de Simone di Torre del Greco, dove l’opera è progressivamente depurata dall’elemento figurale. I lavori dei primi Novanta testimoniano l’emergere della forma dal piano per affermarsi come architettura.

Del 1989 è la partecipazione alla XXXIV Mostra Nazionale d’Arte Contemporanea presso la Galleria Civica di Termoli ed alla collettiva “Vitalità della Scultura” presso il Nuovo spazio Aleph di Milano. Con gli anni Novanta le sue opere assumono un rilievo scultoreo. Due personali nel 1990 ne riassumono l’esperienza: una presso la Galleria Dedalos di San Severo, l’altra alla Pinacoteca Comunale di Macerata.

Espone più volte, dal 1990 al 1993, allo Studio ERRECI Arte Contemporanea di Benevento; è presente nelle mostre “Trame del disegno Italiano Contemporaneo”, presso la galleria Dedalos di San Severo (FG), nel 1997, e “Paesaggi Contaminati”, nelle Ex Carceri di Vitulano, nel 1998. Nelle opere di questi anni compaiono brani di radiografie in impianti geometrici dai colori squillanti, quasi di ispirazione pop.

Un nuovo cambiamento di rotta si registra nel 1999, con la partecipazione al “XXIV Premio Sulmona”, nell’Ex Convento Santa Chiara a Sulmona, ed a “Millenium 2000”, mostra internazionale di mail-art nella Chiesa di San Leone a Pistoia, dove presenta un ciclo di opere dedicato alla tragedia contemporanea dell’Olocausto. Con l’avvio del secondo millennio, la progressiva riduzione del gap tra scultura e pittura, da sempre ricercata nel suo lavoro, si esplica nella personale “Itinerario Inverso”, allestita nel Museo del Sannio a Benevento, nel 2003, ed anche nella successiva alla Galleria San Giorgio, di San Giorgio a Cremano, nel 2004.

Del 2006 è la mostra antologica tenutasi al Fondo Regionale d’Arte Contemporanea di Baronissi (Sa), mentre del maggio 2009 sono la personale alla Galleria San Giorgio, di San Giorgio a Cremano, e la presenza all’Istituto Italiano di Cultura a Berlino, in occasione della mostra collettiva dedicata al “Premio Strega”: sono occasioni nelle quali presenta una pittura nuova, che compie un passo in avanti, verso una minuziosa indagine della profondità. Dello stesso anno è l’intervento realizzato nel chiostro di Palazzo San Galgano, nell’ambito della rassegna d’arte contemporanea promossa dall’Università di Siena.

Nel 2010 ha realizzato il manifesto per il Premio Strega, unitamente ad una installazione per la rassegna “Cortili dell’Arte”, promossa dal Comune di Villaricca (Na).

Per info e contatti:
Cava de’Tirreni, Showroom Tekla porte e finestre, C.so Principe Amedeo, 5. Web: www.teklaweb.it; e-mail: info@teklaweb.it

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Cava, smarrisce portafogli ad evento: riconsegnato da cooperatori della Metellia Servizi

di Livio Trapanese Nella serata di venerdì 21 settembre, i quattro cooperatori della Metellia Servizi S.r.l., in servizio presso il Complesso Monumentale di San Giovanni, di corso Umberto I di Cava de' Tirreni, al termine della serata "Amore" svolta dall'Associazione "Frida" e da "Teatro Insieme", per...

A Nocera nasce "U Monaco", la nuova pasticceria di fra Gigino Petrone

Fra Gigino Petrone torna a far notizia, ma stavolta non si parla di un suo possibile - quanto improbabile - ritorno a Cava de' Tirreni. Infatti, questa volta, il vulcanico frate ha deciso di aprire una nuova attività, più precisamente una pasticceria, a Nocera Inferiore, in via Nazionale. Ad annunciarlo...

Sant'Anna in festa: è la 17esima frazione di Cava de' Tirreni [FOTO]

L'arcivescovo Soricelli, ha benedetto le targhe di inizio e fine frazione, il sindaco Vincenzo Servalli ha consegnato al parroco don Alessandro Buono, la delibera di istituzione della 17esima frazione di Cava de'Tirreni e tutta la chiesa gremita ha sancito l'evento con un grande applauso. «È stato un...

A Cava volontari in azione per ripulire bosco del Castello di Sant'Adiutore

Attrezzati con buste e pale per bonificare l'area che circonda il Castello di Sant'Adiutore, da tempo nel degrado più totale. Protagonisti di questa iniziativa sono stati alcuni cittadini e associazioni ("Progetto Dieci Metri" e "Prima Aurora") che hanno deciso di ripulire la zona proprio in occasione...

Metellia Servizi a Cava, Servalli: «Società che rispetta standard economici e funzionali»

«La società partecipata dal Comune per l'igiene urbana, Metellia Servizi, tra le poche del settore, se non l'unica in Campania, che rispetta gli standard economici e funzionali». Lo ha detto il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, nell'incontro con la dirigenza ed il personale della Metellia,...