Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 17 minuti fa S. Cesario di Nazianzo

Date rapide

Oggi: 25 febbraio

Ieri: 24 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Saldi più attesi sono quelli di Petrillo Abbigliamento che vi aspetta a Contursi Terme con le migliori occasioni di fine stagione I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàPioggia di fondi per le società cooperative

Cava, 26 febbraio scuole aperte. Sindaco Servalli: «Non ci sono condizioni di criticità»

Francesco "ribelle obbediente", la nuova biografia del santo d'Assisi firmata da Padre Fortunato

Abbassamento temperature: il vademecum del sindaco Servalli per i cittadini

Seconda vittoria per la Cavese, tris al Pomigliano nonostante l'inferiorità numerica

Cava de' Tirreni, incendio devasta il bar Rosa: si indaga

Festini gay, nei guai 13 preti salernitani: due sarebbero della Diocesi Amalfi-Cava

Cava, nella notte incidente tra auto e moto: centauro finisce in ospedale

Salerno, 26 febbraio concerto di Ludovica Ventre, violinista del liceo "De Filippis-Galdi"

Cavese-Pomigliano, i convocati di mister Bitetto

Fra Gigino risponde ai fedeli: «Grazie per l'affetto, ma non tornerò»

Cava, controlli al Circo Niuman: nessun maltrattamento su animali

Petizione per fra' Gigino, i fedeli non si rassegnano: «Deve tornare al Santuario»

Cava, consigliere Narbone: «Passiano riavrà il suo ufficio postale»

Prorogata allerta meteo in Campania

Cavese, l'ex ds Pavone: «Ecco come portai Lorenzo Insigne a Cava»

A Cava presentato “Anch’io Centro”, progetto a favore del Centro Commerciale Naturale

Cava, progetto "Arte in Convento": aperto il bando di partecipazione

Al Marte di Cava de’ Tirreni in mostra Andy Warhol con la “Pop Revolution”

Circo Orfei a Cava, gli attivisti di Veg in Campania: «Basta sfruttamento degli animali»

Capi contraffatti, blitz delle Fiamme Gialle a Cava de’ Tirreni

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Pioggia di fondi per le società cooperative

Scritto da (admin), lunedì 10 gennaio 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 10 gennaio 2005 00:00:00

Mercoledì 22 dicembre è scattato il via alle domande per il primo bando regionale in favore delle società cooperative campane e dei loro consorzi. Per le agevolazioni la Giunta Regionale ha stanziato 8 milioni di euro. Obiettivo: promuovere la creazione e lo sviluppo di imprese mutualistiche attraverso due diversi regimi di sostegno, che prevedono aiuti sia agli investimenti che alla gestione. Le richieste di contributo vanno inviate entro il 20 febbraio 2005. A beneficiare dei contributi saranno le nuove cooperative di produzione-lavoro e sociali iscritte al Registro prefettizio (nelle sezioni di rispettiva competenza) o all'Albo istituito presso il Ministero delle Attività produttive, e loro consorzi. Possono accedere ai regimi di sostegno, però, solo le cooperative sorte nel 2004 o precedentemente, a patto in quest'ultimo caso di non aver totalizzato, per ciascuno degli ultimi due esercizi, ricavi superiori a 500mila euro. Per poter chiedere i contributi, inoltre, sia le cooperative che i loro consorzi devono rientrare nella definizione di piccola e media impresa stabilita dall'Unione europea. I programmi d'investimento per i quali si chiede il finanziamento devono riguardare una sola unità locale ubicata in Campania, a prescindere da eventuali altre unità locali attive sul territorio nazionale. Infine, per essere ammissibili, le iniziative devono prevedere la partecipazione, in qualità di promotore, di un soggetto terzo che dovrà svolgere, anche in collaborazione con altri, attività di assistenza e tutoraggio nella fase di avvio delle attività. Più in particolare, i beneficiari delle agevolazioni devono essere partecipati da almeno uno dei seguenti soggetti: - società di gestione di fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione o altri intermediari finanziari che intervengano anche come soci sovventori; - persone giuridiche in grado di apportare risorse e competenze specifiche in relazione all'ambito di attività della cooperativa. Sono escluse dall'accesso alle agevolazioni le cooperative definite "in difficoltà" in base alle norme Ue. Nessuna agevolazione è prevista, poi, per i programmi riguardanti i settori trasporti, agricoltura, pesca ed acquacoltura e per iniziative di produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli. Gli incentivi riguardano sia aiuti agli investimenti che, per un periodo di tre anni, finanziamenti per la gestione. Questi ultimi, però, non possono essere chiesti in via esclusiva, ma necessariamente in abbinamento alle agevolazioni per gli investimenti. I programmi per la creazione e lo sviluppo di nuove cooperative devono essere avviati dopo la presentazione della domanda di contributo. I progetti devono concludersi entro un anno dalla pubblicazione sul Burc. I terzi che partecipano ai progetti come promotori devono avere le seguenti caratteristiche: - essere una cooperativa di produzione-lavoro o sociale o un loro consorzio, con esperienza almeno quinquennale nel settore d'attività della cooperativa che chiede le agevolazioni; - non aver registrato perdite di bilancio negli ultimi due esercizi approvati prima della presentazione della domanda; - aver realizzato un fatturato complessivo (corrispondente alla voce "Ricavi" nel conto economico) negli ultimi due esercizi approvati prima della presentazione della domanda pari a 700mila euro (in caso di cooperative sociali e loro consorzi) o a 1,5 milioni di euro (in caso di cooperative di produzione e loro consorzi). Uno stesso soggetto non può figurare in qualità di promotore in più programmi, né è consentito alla cooperativa che chiede le agevolazioni cambiare "in corsa" il soggetto promotore. In caso di recesso di quest'ultimo, i beneficiari delle agevolazioni avranno tre mesi di tempo per provvedere alla sua sostituzione. Le spese finanziabili includono anche: - immobilizzazioni materiali (suolo aziendale, nel limite del 10% dell'investimento ammissibile, opere murarie ed assimilate, impianti, macchinari ed attrezzature); - immobilizzazioni immateriali (programmi informatici, brevetti concernenti nuove tecnologie di processo o di prodotto); - servizi reali (progettazioni ingegneristiche, direzione lavori, attività di promozione, supporto organizzativo e tutoraggio allo start-up della nuova cooperativa, certificazioni di qualità ed ambientali, prestazioni di terzi per la progettazione e costruzione di pagine web). Per gli aiuti alla gestione sono finanziabili i seguenti costi: - spese per servizi professionali; - costi per godimento di beni di terzi; - oneri diversi di gestione. Le spese sostenute per le immobilizzazioni materiali ed immateriali danno diritto ad un contributo in conto impianti pari al 50% delle spese ammesse, fino ad un importo massimo pari a tre volte il capitale sottoscritto e versato dai soci alla data di presentazione della domanda. I costi sostenuti per servizi reali sono agevolati fino al 50%, entro il limite di 50mila euro. In ogni caso, le agevolazioni per beni immateriali, materiali e servizi reali non devono superare i 300mila euro. L'importo può essere elevato a 500mila euro se ricorrono contemporaneamente due condizioni: i soci persone fisiche della cooperativa che chiede le agevolazioni devono essere dipendenti di imprese sottoposte a procedura concorsuale; i soci della nuova cooperativa devono, inoltre, avere sottoscritto il capitale sociale mediante conferimento del Trattamento di fine rapporto (Tfr). Gli aiuti alla gestione prevedono, invece, un contributo in conto esercizio concesso secondo la regola del de minimis. Per essere ammessa alle agevolazioni la cooperativa richiedente deve partecipare con mezzi propri al programma per almeno il 25% dell'importo complessivo. L'istruttoria dei progetti sarà effettuata, sulla base della partecipazione al capitale della cooperativa che chiede le agevolazioni, da soggetti esterni di elevato profilo ed affidabilità, che rappresentano una garanzia dalla qualità dell'iniziativa imprenditoriale. L'Ipi affiancherà la Regione Campania nell'attività di gestione del programma di sviluppo della cooperazione. Le domande di finanziamento vanno indirizzate a: Regione Campania, Assessorato alle Attività produttive - Area Generale di Coordinamento Sviluppo Attività Settore Secondario - Settore Sviluppo e Promozione delle Attività Artigiane e della Cooperazione - Via G. Porzio - Centro Direzionale, Isola A6 - 80143 Napoli. IN SINTESI Fondi disponibili: 8 milioni di euro Beneficiari: Nuove società cooperative di produzione-lavoro e sociali e loro consorzi Termini per presentare le domande: 22 dicembre 2004 - 20 febbraio 2005 Agevolazioni previste: aiuti per gli investimenti (suolo aziendale, opere murarie, impianti, programmi informatici, brevetti, certificazioni qualità, progettazione e costruzione di pagine web); aiuti per la gestione per i primi tre anni (servizi professionali, costi per godimento beni di terzi, oneri diversi).

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava, controlli al Circo Niuman: nessun maltrattamento su animali

Come già anticipato, il Circo Niuman è arrivato a Cava de' Tirreni, scatenando diverse polemiche tra gli attivisti dell'associazione Veg in Campania (clicca qui per approfondire). L'amministrazione Comunale, intanto, ha fatto trapelare un comunicato nel quale dichiara di aver effettuato i controlli all'installazione...

Cava, consigliere Narbone: «Passiano riavrà il suo ufficio postale»

Arrivano buone notizie per i cittadini di Passiano. La frazione di Cava de' Tirreni riavrà molto presto il suo ufficio postale, dopo la chiusura di quello situato al piano terra dell'istituto scolastico "G. Pisapia". Ad annunciare la notizia e il conseguente accordo con Poste Italiane è stato il consigliere...

A Cava presentato “Anch’io Centro”, progetto a favore del Centro Commerciale Naturale

Presentato, ieri pomeriggio, giovedì 22 febbraio 2018, presso la Sala del Consiglio di Palazzo di Città, il Progetto Europeo Simplicity - Horizon 2020, "Anch'io Centro", in partenariato tra l'amministrazione Servalli, l'Università di Cassino e del Lazio Merdionale, la Ditron Connect-D e il Centro Commerciale...

Circo Orfei a Cava, gli attivisti di Veg in Campania: «Basta sfruttamento degli animali»

Sabato 24 febbraio, all'incrocio tra via Filangieri e via Gramsci, gli attivisti dell'associazione Veg in Campania scenderanno in strada per protestare contro il circo con animali di Nelly Orfei, giunto in questi giorni a Cava de'Tirreni. «Ancora una volta gli attivisti Veg in Campania ed altre associazioni,...

"Aumenti di 30-35 euro, non pagate bollette luce", la bufala via Whatsapp

Sono in tanti i cittadini italiani disorientati in questi giorni a causa dell'invito a non pagare la prossima bolletta dell'energia elettrica. Un trucco che "funzionerà solo se lo faremo in tanti". Il messaggio sta circolando via Whatsapp, diffuso da amici e parenti. E come spesso accade in questi casi,...