Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Sebastiano martire

Date rapide

Oggi: 20 gennaio

Ieri: 19 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Petrillo Abbigliamento augura Buona Natale a tutti i lettori de Il Portico e de Il Vescovado e vi aspetta a Contursi Terme con le sue migliori offerte di Natale

Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàPalazzo di Città licenziato un "fannullone"

La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Palazzo di Città, licenziato un "fannullone"

Scritto da (admin), lunedì 8 giugno 2009 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 8 giugno 2009 00:00:00

Era finito più volte nell’occhio del ciclone per assenteismo e falsificazione di atti d’ufficio. Aveva ricevuto per questo diversi moniti, ma, dopo la continua reiterazione di un comportamento non conforme alla legge, è scattato immediato il licenziamento.

È successo ad un dipendente comunale di Cava de'Tirreni, che risultò non essere al suo posto di lavoro durante il blitz effettuato a Palazzo di Città dai Carabinieri qualche mese fa.

A dare la notizia del licenziamento è stato il sindaco Luigi Gravagnuolo nel corso del comizio di chiusura della campagna elettorale per le provinciali, tenutosi in Piazza Vittorio Emanuele III e nel quale il primo cittadino si è soffermato sulla riforma della macchina amministrativa.

«Vogliamo premiare - si è "sfogato" Gravagnuolo, sottolineando la sua propensione alla meritocrazia - i dipendenti comunali virtuosi, coloro che lavorano con serietà e dedizione. Nello stesso tempo è nelle nostre intenzioni punire quei lavoratori che vanno contro la professione che esercitano e che, cosa ancor più grave, ledono l’immagine del Comune. Non è mai piacevole licenziare una persona, ma io agisco nel bene della città, per rendere più efficiente la macchina comunale ed offrire sempre ai cittadini un servizio efficiente. Tra l’altro, è inammissibile che questa persona veniva a rubarsi lo stipendio quando c’è tanta fame di lavoro».

Il dipendente comunale in questione ha ricevuto un preavviso di licenziamento di 6 mesi, che comunque non gli garantisce la conservazione del posto di lavoro. Sull’accaduto si sono espressi anche i sindacati Cigl e Cisl, i quali dichiarano di difendere i lavoratori, ma non i "fannulloni".

Il segretario generale della Cisl Funzione pubblica, Matteo Buono, invita a non drammatizzare quello che è successo: «Non voglio assolutamente denigrare l’operato del sindaco, il quale, per arrivare ad un procedimento del genere, avrà avuto la possibilità di accertare la gravità della situazione del dipendente. Parlare, però, di "fannulloni" a Cava è una generalizzazione esagerata, in quanto il Comune metelliano vanta un elevato livello di efficienza e di certo il merito non è solo del sindaco e degli assessori, ma di tutto il personale».

«Il sindacato tende sempre a difendere i dipendenti che subiscono situazioni spiacevoli, soprattutto la perdita del posto di lavoro - aggiunge Angelo De Angelis, segretario provinciale della Cigl Funzione pubblica - Il caso del dipendente cavese ha fatto scalpore, ma, prima di arrivare al licenziamento, ci sono stati altri provvedimenti disciplinari. E la somma di tante situazioni porta a prendere decisioni drastiche».

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava, assessore Senatore: «Quasi raggiunto l'obbiettivo "Campi Zero"»

Si trasferirà nei prossimi giorni presso gli alloggi provvisori dell'ex Acismom, l'ultima occupante di un prefabbricato nel campo di Pregiato. Tutti gli altri campi sono praticamente svuotati, restano solo pochi occupanti abusivi, senza alcun titolo, che in questi giorni stanno lasciando i prefabbricati...

Il cellulare torna in classe: ecco le 10 regole della Fedeli

Dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca via libera all'utilizzo responsabile degli strumenti digitali nella didattica. Già quale tempo fa, il ministro Fedeli aveva annunciato che una commissione costituita ad hoc avrebbe studiato delle linee guide su come utilizzare virtuosamente...

Forum dei Giovani Cava de' Tirreni: il bilancio dopo 2 anni di attività

Si è tenuto stamattina, 19 gennaio, l'incontro con la stampa dell'Assessore alle Politiche giovanili, Paola Moschillo e del Presidente Benito Ventre ed alcuni componenti del direttivo, sulle attività svolte dal Forum dei Giovani. «Sono stati due anni intensi - afferma il presidente Ventre - ma anche...

Cava 5 stelle. Libro bianco: «Petizione per odori nauseabondi di Via G.Maiori»

Da anni, si susseguono segnalazioni, esposti, comunicati stampa, chiamate ai vigili urbani per gli insopportabili odori che esalano dalle acque del torrente Petraro affluente, in sinistra idraulica, della Cavaiola nella zona nord della città a ridosso di via Gaudio Maiori. In merito a questa questione,...

SMS e messaggi Whatsapp sono prove documentali

Con la sentenza numero 1822/2018, la quinta sezione penale della Suprema Corte di Cassazione sancisce che i messaggi Whatsapp e gli SMS ricevuti sul cellulare sono da considerarsi come prova documentale ai sensi dell'articolo 234 del codice di procedura penale che recita: «1. È consentita l'acquisizione...