Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Tecla vergine martire

Date rapide

Oggi: 23 settembre

Ieri: 22 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualitàOspedale, servizio mensa sott'accusa

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Ospedale, servizio mensa sott'accusa

Scritto da (admin), mercoledì 28 marzo 2007 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 28 marzo 2007 00:00:00

Porzioni ridotte all'osso, cibi gelati e scotti racchiusi in pratiche, anche se poco appetibili, confezioni sottovuoto. E non solo. I pasti, prima di arrivare in corsia, percorrerebbero chilometri e chilometri, con la conseguenza di mangiare pietanze cucinate già da parecchie ore. Sono solo alcune delle lamentele avanzate da alcuni pazienti, costretti ad assaggiare il servizio mensa dell'ospedale "Santa Maria dell'Olmo".

«Abbiamo deciso di scrivere una lettera di protesta alla dirigenza dell'Asl Sa1 - dice la signora Maria Siani, promotrice di una sottoscrizione raccolta tra diversi utenti e pazienti dell'ospedale cavese - Qualche settimana fa mia figlia è stata ricoverata in ospedale e sulla nostra pelle abbiamo potuto provare quelle che fin ad ora erano solo delle voci raccolte in giro. I cibi arrivano da Castellammare in pessime condizioni. Vengono messi evidentemente caldi, bollenti, in contenitori di plastica. Quando giungono in ospedale, sono gelati e per lo più, specie per la pasta, sono scotti». Anche le porzioni lascerebbero a desiderare: «D'accordo che in ospedale ci sono i malati, ma prima di tutto i malati devono rimettersi in salute e poi, in alcuni reparti come la Ginecologia e la Pediatria, è necessario mettersi in forza. Invece le porzioni sono da fame: la carne è meno di una fettina, il merluzzo a mala pena tre bocconi».

Insieme alla signora cavese altri pazienti avrebbero aderito alla proposta di sottoscrivere una petizione, per proporre la riattivazione del servizio mensa interno all'ospedale o quanto meno il passaggio ad una ditta cavese, come era già stato in passato e come avviene per i menù scolastici. «Non è una questione che riguarda solo l'ospedale di Cava, ma tutti i presidi dell'Asl Sa1, e quindi Nocera, Pagani, Scafati, Ravello e Sarno», afferma il direttore sanitario del "Santa Maria dell'Olmo e Costa D'Amalfi", Vincenzo De Paola, che ricorda come già da qualche anno sia stato soppresso il servizio cucina al "Santa Maria dell'Olmo": «La passata dirigenza dell'Asl Sa1 ha deciso per un servizio esterno. La gara d'appalto è stata vinta da una ditta di Castellammare, che rifornisce tutti i presidi dell'Asl. Il capitolato scadrà fra qualche anno, dunque prima di allora non ci sono alternative».

De Paola tiene a precisare: «Il mio compito è di controllare la qualità del cibo ed eventuali mancanze. Tengo a precisare che le pietanze arrivano in orario per tutti, con tre pasti giornalieri. Quanto alle porzioni, sono perfettamente in regola con quelle prescritte da standard nazionali. È evidente che non si possono pretendere delle abbuffate. Dal punto di vista igienico-sanitario rispettano pienamente tutti i requisiti richiesti. E non ci sono stati mai, dico mai, episodi spiacevoli. Quanto alla distanza, non credo che ci sia molta differenza tra Cava, Nocera, Sarno o Scafati. Mi chiedo, allora, perché le proteste arrivano solo dagli utenti cavesi?». Non è escluso, secondo alcune indiscrezioni trapelate dalle stesse corsie ospedaliere, che dietro il coro di proteste ci sarebbero pressioni per fare in modo di agevolare qualche ditta cavese per l'assegnazione della convezione del servizio mensa.

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Sant'Anna in festa: è la 17esima frazione di Cava de' Tirreni [FOTO]

L'arcivescovo Soricelli, ha benedetto le targhe di inizio e fine frazione, il sindaco Vincenzo Servalli ha consegnato al parroco don Alessandro Buono, la delibera di istituzione della 17esima frazione di Cava de'Tirreni e tutta la chiesa gremita ha sancito l'evento con un grande applauso. «È stato un...

A Cava volontari in azione per ripulire bosco del Castello di Sant'Adiutore

Attrezzati con buste e pale per bonificare l'area che circonda il Castello di Sant'Adiutore, da tempo nel degrado più totale. Protagonisti di questa iniziativa sono stati alcuni cittadini e associazioni ("Progetto Dieci Metri" e "Prima Aurora") che hanno deciso di ripulire la zona proprio in occasione...

Metellia Servizi a Cava, Servalli: «Società che rispetta standard economici e funzionali»

«La società partecipata dal Comune per l'igiene urbana, Metellia Servizi, tra le poche del settore, se non l'unica in Campania, che rispetta gli standard economici e funzionali». Lo ha detto il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, nell'incontro con la dirigenza ed il personale della Metellia,...

Cava de' Tirreni, si lavora per il parco urbano a corso Principe Amedeo

Il sindaco Vincenzo Servalli, stamattina, martedì 18 settembre, ha incontrato, insieme ai tecnici comunali, l'architetto Massimo Pica Ciamarra, progettista del parco urbano che sorgerà su corso Principe Amedeo. Il tavolo di lavoro, sollecitato dalle associazioni di categoria, è servito per una valutazione...

A Cava rinvenuto antico stemma nobiliare, Livio Trapanese: «Ha ben 188 anni»

Un reperto che conta ben 188 anni è stato ritrovato a Cava de' Tirreni, presso la sede dell'amministrazione comunale. A raccontare l'episodio è stato il giornalista cavese Livio Trapanese che, sui social, ha raccontato di essere stato contattato d'urgenza dalla dottoressa Liliana Noviello, dell'ufficio...